L’abito ce l’ha Alessia, ma a sposarsi sarà Rosa

Se bastasse un reality a risollevare le sorti dell’istituzione del matrimonio! Le nozze in tv sono diventate tremendamente trendy. Daniele Bossari e Filippa Lagerback hanno solo fatto da apripista: attorno all’argomento si è strutturata gran parte della finale dell’Isola. Conferme, proposte, gag e persino ben due abiti da sposa in studio.

marcuzzi-sposa-580x360Nino Formicola, vincitore di questa edizione dell’Isola, aspettava il sì alla sua proposta ad Alessandra, che però ha giustamente preteso di non darlo in diretta. Ma a prendere in giro il comico ci ha pensato Max Pisu vestito da sposa e accompagnato da un prete.
La proposta però, c’è stata, in pieno “stile Bossari”, in ginocchio e con tanto di anello davanti a più di 4 milioni di telespettatori, da parte di Pietro Tartaglione alla sua Rosa Perrotta che, smessi i costumi da combattiva naufraga e indossato un longdress Nicole, era stata fatta sedere proprio sul trono da cui la love story era cominciata.

E poi c’è lo scenografico vestito di Alessia Marcuzzi: “Non potevo non concludere la mia avventura con l’abito che più di tutti ha rappresentato uno dei momenti più intensi ed emozionanti della mia vita”. Ebbene sì: il sontuoso vestito bianco è il Giambattista Valli con cui è convolata a nozze con Paolo Calabresi Marconi, nel 2014.
Si spostano i confini tra pubblico e privato, tra personale e social, tra reality e vita vera… tra sacro e profano.

Marcuzzi, Blasi &Co: l’anno del costume intero

“Io ho gia’ deciso che la mia estate 2017 sara’ all’insegna del costume intero” scriveva Alessia Marcuzzi il 31 maggio. La settimana dopo Chiara Ferragni lanciava i suoi consigli fashion dalle Hawaii a tutti i follower: niente di più trendy dell’intero, in spiaggia.

C_2_box_39025_upiFoto1FA pensarla come loro, quest’anno sono state davvero in tante. I profili Instagram delle showgirl italiane sono pieni di scatti al mare dove il pezzo unico fa da protagonista.
Ma se il costume intero sembrava quasi d’obbligo a partire da una certa età, a riscoprirlo ora sono le giovanissime. Non sarà la scelta migliore per la tintarella, ma dettagli stuzzicanti sui lati, oblò strategici, allacciature maliziose ne fanno il capo perfetto per sedurre in spiaggia.
Guardate i modelli che hanno scelto Belen Rodriguez, Pamela Prati, Wanda Nara, Barbara d’Urso, Aida Yespica, Simona Ventura, Claudia Galanti, Dayane Mello, Mariana Rodriguez, Elena Santarelli, Elisabetta Gregoraci e le altre.

Fenicottero rosa mania: i capi più trendy del flamingo style

Esiste una spiaggia nei Caraibi in cui si può fare il bagno con i fenicotteri rosa. E’ un posto magico in cui sogno e realtà sembrano convivere in un universo felice fatto di sole, mare e della natura più selvaggia. Ma se il miraggio di Aruba sembra troppo lontano, a portarci in un’isola tropicale quest’estate ci hanno pensato i designer dei brand più svariati, ispirati da una visione total pink e dal suono del vento tra le foglie delle palme.

41497222 (1)Tezenis, il regno dell’intimo low-cost, ha creato, all’interno della linea beachwear, alcuni modelli dedicati ai volatili più affascinanti del mondo animale. Il bikini e il costume intero sono, tra cut out, criss cross e scollature, un festival di fenicotteri pronto da esibire al primo pool party disponibile. Come se non bastasse, un gigantesco pennuto gonfiabile rosa shocking, su cui farsi immortalare come le migliori fashion blogger, vi attende nei negozi monomarca: pioggia di like e instagrammate garantite.

Red Valentino, con il top stampato in seta, l’abito in faille e la tracolla in cuoio e cascata di perline colorate, segue la tendenza flamingo, con la delicatezza bon ton che contraddistingue da sempre le sue collezioni. La t-shirt di Lauren Moshi, disponibile su Revolve.com, è perfetta per accompagnarci tutta la stagione, così come le ballerine argentate di Asos, sulla cui punta fa capolino un becco rosa, da abbinare alla gonna ampia con le pence acquistabile sullo stesso sito.

Topshop, store inglese di fama internazionale, non è da meno. Dal jeans modello mom con maxi flamingo glitterato, passando per la blusa morbida a fantasia, fino alle zeppe di Waltz illustrate, i fenicotteri non mancano di certo.

E se Sophie Webster ha fatto dell’unione di due fenicotteri stilizzati un logo del suo brand applicato alle borsette pastello e alle decolleté a stiletto, Soludos ha detto la sua con le iconiche espadrillas a base naturale su cui troneggiano due piccoli fenicotteri rosa, uno per scarpa.

Non solo nell’abbigliamento, gli eleganti volatili approdano anche nelle nostre case, portando un pizzico di ironia ed un tocco tropicale. Maison du monde ne riveste cuscini, tessili, e accessori per la cucina, li illumina in una ghirlanda di piccole luci a forma di fenicottero e ne fa una statuetta da posizionare sul tavolino in salotto.