Paola Ferrari: «E ora il calcio va in vacanza…colpa di Ventura, una sciagura. Spero cambi mestiere»

Paola Ferrari, il campionato è finito. Ora vacanze
«Ci sono i Mondiali, ma per la prima volta dopo diversi anni non potrò seguirli in diretta da conduttrice o inviata. Mi fa strano».

PAOLA_FERRARIGià. Le partite sono un’esclusiva Mediaset e l’Italia non c’è.
«La mancanza degli Azzurri ha costretto la Rai a fare scelte diverse. In bocca al lupo ai colleghi di Mediaset perché raccontare un Mondiale è una grande emozione».

Per caso le viene in mente Ventura?
«Una sciagura per il Paese. È come sparare sull’ambulanza. È impensabile che l’Italia non debba partecipare al Mondiale. E visto che non vivo di buonismo dico che se fossi in lui cambierei mestiere».

Forse anche la rosa non era delle migliori.
«Il calcio italiano vanta ottimi giovani. È stato Ventura a non saperli mettere nei ruoli giusti».

Ora arriva Mancini.
«Non ero una sua tifosa come ct. Preferivo Conte e Ancelotti. Però mi ha conquistato con quella dedica ai genitori. Ha rinunciato a tanti soldi per avere la Nazionale. Sono contenta per Balotelli: gli va data un’altra occasione».

Torniamo al campionato.
«Mi sono divertita vedendo anche il Benevento, il Crotone di Walter e la Spal per cui tifavo da piccolina. La Juve dopo la sconfitta col Napoli sembrava tramortita e invece ha reagito alla grande».

Merito di Allegri?
«Anche. Tecnicamente non si discute, ma non ho capito che tipo di allenatore sia nello spogliatoio. Forse troppo litigioso. L’anno scorso il caso Bonucci, quest’anno Dybala. La verità è che la Juve ha dei professionisti impeccabili. A gennaio sono andata alle Maldive e in vacanza c’erano Barzagli e Marchisio. Ebbene non c’era giorno che pure alle Maldive non si allenassero più volte. Se vuoi stare a certi livelli occorrono sacrifici».

E dopo Totti anche Buffon saluta la Serie A.
«Avrei voluto che Totti continuasse a giocare a Miami. Buffon è come se avesse avuto due vite. Da ragazzo era un pazzo scatenato poi è diventato un simbolo. Però quella caduta di stile con l’arbitro a Madrid è uno scivolone gravissimo».

I suoi amori calcistici?
«Rivera, Baggio e soprattutto Totti. Ma come bellezza Marco Van Basten non si discute: è il numero 1».

La Rai torna competitiva. Dopo Nazionale e Coppa Italia ecco la Champions.
«Bisogna saperla valorizzare con gli spazi giusti. È un evento straordinario».

Perché 90′ Minuto va meglio della Ds?
«Non sta a me dirlo. Stagione ottima per gli ascolti. Molto spesso share in doppia cifra, nonostante la partita delle ore 18 in contemporanea. Siamo una buona squadra. L’ironia non manca, conservando però sempre l’autorevolezza. Comunque, la mia Ds era imbattibile con Gene Gnocchi, quel rompi di Collovati, quel saputo di Zazzaroni e quel papà buono di Mondonico, che adesso purtroppo non c’è più».

Grande Fratello, Selvaggia Lucarelli contro Barbara D’Urso: «Un’armata Brancaleone di casi umani e gli sponsor abbandonano»

Grande Fratello nel mirino di Selvaggia Lucarelli. L’opionionista ha appena condiviso sul suo profilo Facebook una riflessione al vetriolo sul reality condotto da Barbara D’Urso. Ed è subito boom di like.

3726936_1219_gf_selvaggialucarelli_post_vetriolo (1)Nel post, la giurata di Ballando con le Stelle paragona la prima storica edizione del programma con l’ultima in onda su Canale 5. «Il Grande fratello – spiega – nella sua prima edizione fu un’esperienza antropologica e sociologica davvero interessante… Oggi è tutto il contrario. I personaggi sono tutti molto lontani dalla normalità, quindi gli eccessi sono dentro la casa. Fuori, al netto di qualche ospitata durante le prime settimane dall’uscita o gossip decisi a tavolino, non succede più nulla. Nessuno guadagna più soldi in quantità e successo duraturo».
L’opinionista parla anche del caso bullismo: «’Sono dalla parte delle donne, sono dalla parte dei gay, che brutta cosa il razzismo blablabla’. Poi nella casa ci metti dentro chi? Un nero gay che ha evidentemente problemi nella gestione dell’aggressività, cosa che naturalmente ha scatenato una furia di commenti razzisti e omofobi. Bel modo di dare una mano alla causa. Anzi, alle cause».
E sul Ken umano Rodrigo Alves, ospite per qualche giorno nella casa del Gf, ecco le parole di Selvaggia: «Poi, siccome anche il concetto di accettazione di sé e del proprio aspetto è qualcosa che sta molto a cuore al Gf e che andava rappresentato al meglio, chi mettono nella casa in corsa? Un tizio tutto rifatto e poi, siccome non bastava, pure il Ken umano. Non un grasso felice e simpatico. O sinceramente complessato, empatico, onesto. No. Uno che vive sotto i ferri nel tentativo di somigliare a una bambola di plastica, col risultato di essere diventato un fenomeno da baraccone da ospitare in tv tra grasse (quelle sì) risate. Ci si ride su ma la dismorfofobia non è uno scherzo. Questo tizio non ha una reale percezione di sè, è un borderline. Si può far finta di non capirlo e trattarlo come un personaggio naïf, ma non lo è. Si sottopone ad operazione e anestesie continue perchè la sua immagine non corrisponde alle sue aspettative, questa è una patologia, mica un gioco. Un altro modello sano, positivo».
Conclude Selvaggia: «E se gli sponsor, da Nintendo a tutti gli altri, per la prima volta della storia dei reality prendono le distanze dal programma che hanno sponsorizzato, Se il TELEFONO ROSA si lamenta del programma, beh, qualche domanda dovresti fartela. Col cuore. Anzi, no: con la testa. Perchè quella che hai deciso di rappresentare in tv non è la gente. È la tua idea di spettacolo. E gli ascolti non sono l’assoluzione. Al limite, sono la colpa».

Stefano De Martino a “Emigratis”: “Andrea Iannone ha più soldi di me”

Stefano De Martino è stato travolto da Pio D’Antini e Amedeo Grieco nella prima puntata di “Emigratis”, in onda su Italia 1. L’argomento più discusso dai tre è stato, ovviamente, l’addio tra Belen Rodriguez e il ballerino, che i due comici hanno messo in competizione con Andrea Iannone, nuovo fidanzato della showgirl, sottolineando quanto il pilota sia stato generoso nel donargli 500 euro. Arriva allora la frecciatina di De Martino: “Ha più soldi di me!”. Il ballerino ha poi ceduto e, messo a confronto con il “rivale”, ha regalato ai comici pugliesi 520 euro.

1521541936_de_martino_emigratis_3Al tuo matrimonio con Belen quanta gente c’era?”, chiedono Pio e Amedeo. “Troppa”, risponde De Martino. “Hai fatto le buste?”, continuano i comici. “Arrivava la gente mi baciava e mi dava le buste”, racconta Stefano. “A un certo punto poggio la giacca su una sedie e vado a ballare, ve lo giuro, torno dopo mezz’ora e non trovo più nulla, neppure un euro”.
Prima di parlare di Iannone, però, De Martino fa una lunga riflessione sulla legge che riguarda i padri separati: “È una legge sbagliatissima, perché secondo la legge io dovrei vedere mio figlio due weekend al mese, ma tu in quattro giorni al mese che educazione puoi dare a tuo figlio? Che tipo di affetto gli puoi dare? Che tipo di presenza? È ingiusta come cosa. Secondo me i padri separati non sono abbastanza tutelati dalla legge. Alla fine quando due persone non stanno più insieme e una delle due pone dei limiti per vedere il figlio, il dispetto non lo fai mai all’altro genitore, lo fa al bambino. Se non mi facessero vedere mio figlio, penso che mi salirebbe proprio il crimine…”.

“Marco Ferri cerca donne con i soldi”. Aida Nizar fa uno “show” e attacca ancora il naufrago

«Sono nata per essere qui con te. Dove sta la mia telecamera? La mia personalità è fatta per l’Italia».

Aida-Nizar-e-Barbara-dUrsoEntrata dirompente quella di Aida Nizar a Domenica Live. Più che al ruolo di ospite, la star spagnola sembra volersi candidare alla conduzione del programma di Barbara D’Urso.
Aida Nizar ha partecipato al Gran hermano vip con Marco Ferri, ora all’Isola dei Famosi, e in trasmissione fa nuove rivelazioni sul giovane, rivolgendosi anche direttamente alla madre.
«Io sono qui per farti vedere nuovi aspetti di tuo figlio – dice – Marco è un uomo cui piacciono le donne con tantissimi soldi, è un cagnolino cui piace tantissimo che lo portino a spasso. Marco Ferri non ha testa, si preoccupa solo del suo corpo, è maschilista».
Aida fa un vero show. Chiede la telecamera per sé, pretende silenzio dagli altri, si alza, si sposta nello studio, nonostante la conduttrice la inviti spesso a rimanere seduta in poltrona.
«Io sono il sogno di Marco Ferri», afferma. E aggiunge: «Ha fatto l’amore con un’altra davanti a me». Una “prova”, secondo la spagnola, del sentimento che provava per lei.
Perché ha fatto “l’amore” con un’altra?, le chiedono gli ospiti in studio.
«Perché non aveva altre possibilità».
Gli animi si scaldano subito. Daniele Interrante sostiene che lei sia troppo grande d’età per essere il sogno di Ferri, Aida, piccata, gli risponde chiedendogli se abbia cinquant’anni perché gli vede molte rughe. Il siparietto prosegue. Aida sostiene che Interrante le abbia fatto l’occhiolino e le abbia chiesto il numero di telefono: «Ma tu non sei pronto per una donna come me».
Intervistata da Barbara D’Urso, Aida alza gli occhi al cielo, le mani giunte: «Ringrazio Dio per avere questa intervista, ringrazio Dio per avere questa donna qui».
Si entra poi nel vivo delle dichiarazioni di Aida Nizar sul presunto innamoramento di Marco Ferri e non solo. Aida chiede perché non ci sia il padre di Marco, forse, dice, «anche lui è innamorato» di me.
«La vita è un divertimento ogni giorno». Poi, altri attacchi: «A Marco Ferri non piacciono le persone gay. Io sono stata con lui a Madrid e ti giuro che a lui non piacciono. Io non parlo male di Ferri, io lo descrivo perché sono stata con lui due mesi al reality e ho visto che non è una bella persona, sua mamma lo sa ma è la mamma e non può dirlo, Aida è qui per dirlo».
Poi si passa al “no” che avrebbe detto a Ferri.
«Io sono la donna che ha detto no a Marco Ferri, non è il mio tipo, non è un uomo che mi piace, mi piacciono uomini diversi. Lui voleva una relazione con me. Quella di Marco con la sua fidanzata non era una storia d’amore, era solo per guadagnare soldi. Una storia d’amore la puoi fare con una donna come Aida».
Infine, manda un messaggio direttamente a Marco:
«Capisco che, con Aida hanno buttato via lo stampo, non ce ne sono altre. Marco devi fartene una ragione».

Sylvie Lubamba a Pomeriggio 5: “Io in carcere 3 anni, ecco come rubavo i soldi dalle carte di credito”

A “Pomeriggio 5” parla per la prima volta, dopo tre anni e mezzo di carcere, Sylvie Lubamba, la showgirl divenuta famosa grazie a Piero Chiambretti e tornata in libertà il giorno di Natale. La donna è stata arrestata nel 2014 per uso indebito di carte di credito e oggi dice di essere cambiata e di aver scoperto il dono della fede. Ha anche incontrato Papa Francesco.

sylvie lubumba super collage doc-2Nel salotto di Barbara D’Urso sottolinea di essere stata condannata a sette anni e quattro mesi e di avere avuto uno sconto della pena grazie alla buona condotta. “Prendevo il numero e la data di scadenza delle carte di credito anche di gente che non conoscevo. Negli scontrini c’era tutto. Andavo in discoteca, mi invitavano ai tavoli a bere dello champagne, il titolare pagava con la carta, molto spesso lo scontrino veniva dimenticato. Io lo prendevo facendo finta di buttare la gomma da masticare e mi prendevo lo scontrino. Prenotavo alberghi, viaggi ferroviari, acquisti su internet, compagnie aeree. Si parla di sedici anni fa, adesso non si può fare più.
Il reato l’ho commesso prima di iniziare a lavorare con Chiambretti e in televisione. Una volta che ho realizzato il mio sogno, non aveva senso che compissi una sciocchezza del genere. Prima ho avuto due anni di follia. La prima volta ho offerto una vacanza a tutta la mia famiglia”.

Maurizio Costanzo attacca Sonia Bruganelli: le forti parole sulla moglie di Bonolis

Maurizio Costanzo attacca la moglie di Paolo Bonolis con forti dichiarazioni su quanto accaduto sui social durante le vacanze di Natale. Sonia Bruganelli aveva scatenato una serie di polemiche per via del video che ritraeva sua figlia su un jet privato. Il marito di Maria De Filippi non ha mancato l’occasione per dire la sua e bacchettare lady Bonolis. Ecco le sue parole.

Maurizio-Costanzo-moglie-Paolo-Bonolis-01-@-archivioPer parlarne, il marito di Maria De Filippi ha scelto le colonne del settimanale Nuovo Tv, dalle quali ha lanciato delle forti dichiarazioni sull’argomento.

Accendendo di nuovo la polemica, il giornalista baffuto ha così esordito: “Vip e persone comuni hanno un grande prurito alle mani, per cui appena fanno una foto devono subito pubblicarla sul web, sperando di ricevere consenso e commenti. Insomma, i social non fanno altro che incrementare il nostro narcisismo”.

Maurizio Costanzo attacca la moglie di Paolo Bonolis per le foto sul jet privato
Il problema, secondo Maurizio Costanzo, non è quindi quello di avere o meno la possibilità di viaggiare su un jet privato. Il vero nocciolo della questione è il coltivare autocompiacenti il proprio egocentrismo. Peccato del quale si sarebbe macchiata la Bruganelli.

“Lei fa benissimo a spendere i soldi come crede – continua diretto il suo editoriale – ma forse avrebbe potuto evitare di mostrare al mondo intero come viaggia perché nella vita anche la forma è sostanza”.

Insomma, una polemica che si è riaccesa e che si porta dietro ancora degli strascichi non indifferenti. Ma voi come la pensate? Avrà ragione Maurizio Costanzo o la moglie di Paolo Bonolis?

Guendalina Tavassi e la figlia aggredite dai bulli: il video choc

Guendalina Tavassi è stata aggredita dai bulli insieme alla figlia Gaia.
Madre e figlia si sono mostrate sul profilo social del marito dell’ex gieffina con alcuni segni sul viso davvero preoccupanti.

guendalina-tavassi-picchiata“Ciao ragazze – dice Guenda – noi volevamo prima di tutto tranquillizzarvi. Gaietta sta bene adesso, io pure. Purtroppo questo fenomeno del bullismo esiste e bisogna in qualche modo fermarlo. Presto mi ridaranno l’account, così potremmo magari condividere con voi questo brutto episodio che vogliamo cancellare. Volevamo ringraziarvi per tutti i messaggi che ci state mandando.”
Solo pochi giorni fa – l’8 dicembre – la Tavassi aveva denunciato sul suo profilo Facebook di essere stata vittima di un attacco hacker: “Ragazzi aiutatemi a riprendere il mio profilo di instagram, mi stanno ricattando via mail e mi chiedono soldi per riaverlo, è uno schifo!!! ed un profilo instagram lo vende!!!”.
Due giorni dopo la denuncia del furto, anche grazie al marito Umberto D’Aponte, arriva il video delle due donne con i volti tumefatti. L’ex concorrente del GF non ha spiegato se le cose sono correlate e cosa sia effettivamente successo, ma il messagio “antibullismo” sembrerebbe creare delle inquieanti connessioni.

Barbara D’Urso: “Selvaggia condannata, con i suoi soldi beneficenza”. Ma c’è un dettaglio non irrilevante

MILANO – “Riguardo la sentenza D’Urso secondo la quale ho diffamato la signora (la quale querela me e altri giornalisti con una periodicità commovente), vorrei solo specificare che trattandosi di una battuta e convinta che la satira vada difesa sempre ed eventualmente a proprie spese, farò appello”.

Barbara-dUrso-segue-Selvaggia-Lucarelli-su-Twitter-728x445Selvaggia Lucarelli dalla sua pagina Facebook parla della condanna che ha ricevuto per diffamazione nei confronti di Barbara d’Urso: “Questo significa – ha scritto sul social – che i comunicati stampa trionfali della signora e del suo avvocato a me vanno anche benissimo, però, per amor di precisione, è una sentenza di primo grado, NON definitiva, e inoltre non ho dovuto liquidare alcuna somma, per cui annunciare “Barbara D’Urso devolverà il risarcimento ad una delle battaglie sociali che le stanno più a cuore, quella contro la violenza sulle donne”, è mediaticamente d’effetto, ne convengo, ma quantomeno prematuro. Col cuore. 😉
p.s. Nel caso dovessero condannarmi anche all’appello, vorrà dire che da quel momento retwitterò battute di altri, ma dicendo “Io mi dissocio eh”. Qualcuno usa farlo, ma non ricordo chi”.

“Ero una star del Grande Fratello, ora raccolgo monetine fuori dai supermercati”: ecco di chi si tratta

Sembrava destinata a una grande carriera nel mondo dello spettacolo ed era amatissima dagli spettatori che la seguivano sul piccolo schermo mentre viveva nella casa del Grande Fratello, il re dei reality.

PAY-MAIN-PAY-Lisa-Appleton-MainLisa Appleton, ex concorrente britannica di 48 anni, ora vive nell’indigenza ed è costretta a raccogliere le monetine fuori dai supermercati.
In rete e sui social sono apparse delle immagini che non lasciano dubbi. Lisa, che ha partecipato alla nona edizione – quella del 2008 – del “Big Brother”, è lontana dalle scene da diverso tempo. Come riporta il Daily Star, la donna è stata truffata da un uomo che è riuscito ad aggirare lei e il suo fidanzato non appena raggiunta la fama. “Ci aveva promesso un futuro pieno di impegni, un documentario sulla mia vita, una serie di progetti faticosi ma gratificanti. Abbiamo creduto in lui, investendo soldi ed energie. Ci ha portato via tutto”, confessa.

nintchdbpict000275661556

Dopo essere stata derubata dei suoi risparmi ha sofferto di ansia e depressione. “Quando ho ripreso coraggio e sono tornata all’aria aperta mi sono trovata a camminare con lo sguardo basso, a caccia di monetine per terra vicino a negozi e supermercati… Una volta ho addirittura attraversato una strada di corsa, fermando le auto, perché avevo notato degli spicci incustoditi”. Lisa si dice però è pronta a rialzarsi e a pubblicare il suo libro: “Ho fatto scelte sbagliate, ho deluso persone care, ho ricevuto tanti insulti. Ma sono convinta che i fan provino affetto per me nonostante tutto. Saprò riconquistarli”.

Grande Fratello Vip, Aida in lacrime: “Adesso apprezzo ogni cosa che ho”

Cresce la sintonia tra i finalisti del Grande Fratello Vip. Aida e Daniele sono chiusi insieme nella Spa, all’insaputa degli altri concorrenti che li credono fuori dal gioco, e colgono l’occasione per conoscersi meglio. La showgirl, parlando del suo passato difficile, non riesce a trattenere le lacrime: “In Venezuela non avevo nemmeno il bagno, ora invece apprezzo ogni cosa che ho. A mio figlio lascerò una casa che è davvero nostra”.

C_2_articolo_3108128_upiImagepp“Quando ho comprato la mia prima casa a Milano ho pensato: ‘Wow, chissà cosa avrebbe detto mio padre’. Me la sono comprata lavorando in televisione, ho finito di pagarla l’anno scorso dopo dieci anni. E’ mia e di mio figlio adesso. Ho mandato dei soldi anche a mia sorella, così anche lei ha potuto comprarsi un appartamento in Venezuela per i suoi due figli”.
Ripensando alla sua famiglia, Aida non riesce però a trattenere le lacrime e si lascia andare alla commozione. All’inizio il rapporto tra lei e Bossari non è stato semplice, ma adesso sente di potersi fidare di lui: “Mi trasmetti un’energia positiva, con te riesco ad aprirmi. Non ci sono riuscita con gli altri, nemmeno con Jeremias. Anche quando mi ascoltava vedevo che lo sguardo era diverso dal tuo”.