Gerry Scotti e la nuova battuta sessista su Belen Rodriguez: «Era davanti al mio camerino…»

Belen Rodriguez è stata presa di mira durante la trasmissione sui Mondiali di Russia 2018. Dopo la battuta del Mago Forest, finisce sotto accusa l’ironia di Gerry Scotti, ospite del programma “Balalaika”. Il popolare conduttore avrebbe pronunciato una frase sessista nei confronti della showgirl argentina.

3803118_1637_belen_gerry_scotti_balalaika_battutaLa battuta ha suscitato ilarità tra il pubblico, ma anche qualche perplessità. Chiamato in causa dalla Gialappa’s Band durante il match Portogallo-Spagna, ha espresso un’opinione sulla co-conduttrice: «Belen? È stata mia dirimpettaia di camerino per circa tre anni e io ho perso sei diottrie».
Poco prima era stato mandato in onda il falso numero di cellulare della showgirl. E poi con una gag con il “Facial Fitness”, un attrezzo che si mette in bocca per allenare i muscoli facciali, lo sfottò infelice del Mago Forest. «Che apertura di bocca hai?» le avrebbe chiesto.

Cosa c’era scritto sulla maglietta di Luigi Favoloso? La frase sessista della squalifica

L’avventura di Luigi Favoloso al GF finisce nel più totale disonore, cioè con una squalifica a causa di una maglietta con una scritta sessista indossata a quanto pare nella notte pre-diretta per protestare contro il reality. Le ipotesi sulla frase che avrebbe determinato la quasi annunciata eliminazione/squalifica di Favoloso sono varie: tra queste sui social si dà spazio a ‘Torna in cucina’ che Favoloso per sua stessa ammissione avrebbe indirizzato a una donna in particolare e non all’universo femminile in toto.

nina-moric-e-luigi-favoloso@ufficiostampa_2-1024x683Ma davvero una frase del genere può portare alla improvvisa squalifica? In effetti sono in parecchi a credere, stante anche la mancanza di prove, che si tratti di uno stratagemma concordato con la produzione per far avverare ciò che gli spettatori già sapevano, ma in un altro modo.
Barbara D’Urso è stata piuttosto dura con il fidanzato della Moric:

“Noi avremmo potuto non dirvelo, ma io ho un patto di onestà e quindi abbiamo deciso di dirvelo e di applicare un provvedimento disciplinare. Io vi chiedo di non ripetere ciò che avete detto. Alle 4 di notte, Luigi durante una sua protesta con il Gf per quanto riguarda le sigarette ha preso una maglietta bianca e con un rossetto ha fatto una orrenda scritta sessista”.
Luigi Favoloso maglietta scritta, spunta un’ipotesi ma mancano le prove
Le ipotesi sulla frase che avrebbe determinato la quasi annunciata eliminazione di Favoloso sono varie: tra queste sui social si dà spazio a ‘Torna in cucina’ che Favoloso per sua stessa ammissione avrebbe indirizzato a una donna in particolare e non all’universo femminile in toto.

Ma davvero una frase del genere può portare alla improvvisa squalifica?

In effetti sono in parecchi a credere, stante anche la mancanza di prove, che si tratti di uno stratagemma concordato con la produzione per far avverare ciò che gli spettatori già sapevano, ma in un altro modo.

Ci spieghiamo meglio. Se fino a poche ore dalla diretta sembrava più che certa l’uscita del concorrente perché voleva riconquistare Nina Moric, la sorpresa della maglietta sessista ha sì spiazzato il pubblico, ma portato in ogni caso al suo allontanamento dalla casa.

Paola Perego torna in tv dopo 10 mesi: “Non sono sessista né raccomandata, ma ho ancora gli incubi”

«Ne ho sentite tante nei giorni successivi a quella polemica: molti mi hanno accusato di essere raccomandata solo perché moglie di un agente importante come Lucio Presta. Faccio tv da 34 anni, ben prima di conoscerlo, e di certo a una raccomandata non viene chiuso il programma dal giorno alla notte». A distanza di 10 mesi, Paola Perego è pronta a tornare in tv dopo la polemica che aveva portato alla chiusura della trasmissione ‘Parliamone Sabato’.

1452162670882.jpg-- (1)Lo farà con ‘Superbrain’, un nuovo programma su RaiUno che la conduttrice si augura possa farle dimenticare il caso della ‘lista’ sulle donne dell’Est presentata in trasmissione, che allora fu accusata di sessismo.
«Io sessista? Non accetto simili accuse dopo tutto quello che ho fatto per le donne. Quella lista è stata un grave errore e mi ha fatto star male, ma credo di essere stata un capro espiatorio» – racconta Paola Perego al ‘Corriere della Sera’ – «Ho perso molto peso, sono stati mesi difficili. Ora però voglio dimenticare tutto e ripartire, anche se la notte ho gli incubi. Ho anche sognato di essere in studio e non riuscire a parlare mentre dovevo intervistare due ospiti».

Tanta amarezza ma anche sincera gratitudine verso chi le è stato vicino in questi mesi: «Ho avuto messaggi di affetto e vicinanza anche da colleghe con cui non ho mai avuto particolari rapporti d’amicizia. Una su tutte, Simona Ventura. Gliene sono grata». Ma c’è ancora l’opportunità di togliersi qualche sassolino dalla scarpa: «Non capisco certi attacchi gratuiti da parte della gente. Sono amica di Sonia Bruganelli, la moglie di Bonolis, e non è vero che è una persona frivola sempre pronta a ostentare il lusso. Perché uno come Gianluca Vacchi viene idolatrato e lei insultata? Le critiche poi si soffermano sull’aspetto fisico e sulle rughe: non abbiamo più 20 anni, le abbiamo e le vogliamo avere. Qual è il problema?».
Sul nuovo programma, diviso in quattro puntate in onda da venerdì 12 gennaio, la conduttrice rivela: «Si tratta di una novità molto carina, presenteremo persone con particolari capacità intellettive».