Alessia Marcuzzi manda in soffitta Belen: a lei il programma sui Mondiali con Savino

Niente Mondiali di calcio per Belen Rodriguez. Il nome della showgirl argentina circolava da mesi per la conduzione del programma sportivo insime a Nicola Savino, e invece a soffiarle il posto dovrebbe arrivare Alessia Marcuzzi.

Alessia-Marcuzzi-al-posto-di-Belen-Rodriguez-@-instagramSecondo il settimanale Oggi, dunque la conduzione del programma post partite sui Mondiali Russia 2018 che verrà trasmesso in seconda serata, spetterebbe alla padrona di casa dell’Isola dei Famosi.
Mediaset ha acquisito per la prima volta i diritti dei Mondiali di calcio ed è quindi determinata, nonostante la mancata partecipazione dell’Italia, a creare un’offerta completa a partire dalla trasmissione in chiaro di tutte le partite previste dalla manifestazione .

Nadia Toffa, la battuta sul suo seno non è piaciuta. Ecco cosa ha detto Savino a Le Iene

In tanti vogliono avere news su Nadia Toffa e le sue condizioni di salute: a le Iene hanno tranquillizzato i fan dicendo che sta meglio ma facendo anche una battuta sul suo seno che non è piaciuta a tutti. Ecco cosa ha detto Nicola Savino.

nadia-toffa-malore-ictus-aneurisma-ospedale-iene-450x300Nadia Toffa news, gli aggiornamenti direttamente da Le Iene
“Nadia sta molto meglio, si è quasi completamente ripresa, ovviamente è molto stanca quindi questa puntata se la vedrà dal suo bel lettino d’ospedale”.
Così Giulio Golia, Matteo Viviani e Nicola Savino hanno tranquillizzato gli spettatori sulle condizioni della Toffa nel corso dell’ultima puntata de Le Iene.
Poco prima di lanciare un servizio sullo scandalo delle molestie, i tre conduttori si sono fatti prendere la mano dando il via a una serie di battute sulla loro collega che sui social non hanno riscosso tanto successo.
Golia ha ironizzato:
“Vi do una chicchetta, la camera di Nadia si trova attigua al reparto di chirurgia estetica”
Nadia Toffa news, Nicola Savino non si trattiene e…
“L’occasione fa l’uomo ladro. Passa davanti oggi, passa davanti domani, non è che si può avere una quarta di reggiseno? Insomma – ha detto divertito Nicola Savino – abbiamo dentro Nadia Toffa e ci ritorna Antonella Clerici”.
Senza ombra di dubbio, le tre Iene hanno voluto stemperare il clima e regalare un sorriso al pubblico cercando di fare dell’ironia su Nadia Toffa, tuttavia l’obiettivo non sembra essere stato compreso a pieno da tutti.
Su Twitter c’è chi ha puntato il dito contro di loro e ha cinguettato: “Fanno i pro-femminismo, poi però dicono che la Toffa è piatta di seno. Boh. #leiene” e chi ha rilanciato: “Savino annuncia servizio scandalo molestie con battuta sessista su tette Toffa. Come se una con poco seno non sia donna. Che classe! #leiene”

Savino: “A 7 mesi i medici mi tagliarono per sbaglio un dito”

“Avevo sette mesi, era il luglio del ’68, e invece di prendere peso lo perdevo. Così mi ricoverarono in ospedale”. Inizia così il racconto shock di Nicola Savino, che per la prima volta parla a Verissimo del trauma che gli ha cambiato la vita. “Nel cambiare la flebo, con una forbicina, invece di tagliare solo la garza l’infermiera mi tagliò anche il dito. Cercarono di riattaccarmelo ma non ci riuscirono”, spiega lo speaker a Silvia Toffanin.

nicola-savino-a-verissimoUna confessione che ha lasciato senza parole l’intero studio e la stessa presentatrice. “Per me è stato un complesso per i primi anni di tv, non mi sarei mai sognato di parlarne o di fare vedere la mia mano, tanto che i primi tempi mettevo un arto finto”.
Il conduttore delle Iene ha abbondantemente superato il trauma e ne parla col sorriso: “Io non so perché sto raccontando tutte queste forse mi avete ipnotizzato”. Un’intervista fiume arrivata in occasione dei suoi 50anni e nella quale parla soprattutto del suo grande amore, la radio: “A 16 anni ho capito che sarebbe stata la mia vita. La vera folgorazione è stata capire che avevo quella passione. Tutte le mattine, quando mi metto le cuffie in testa, non mi capacito di come possa esistere un lavoro per cui tu vieni retribuito per ascoltare musica”. Poi il ricordo di sua mamma: “Quando è morta sono diventato uomo, ma grazie a lei ho riscoperto la fede”.