Isola, Francesca Cipriani e Rosa Perrotta sospese: arriva la delusione dopo la prova

Francesca Cipriani e Rosa Perrotta sono le “sospese” di questa edizione dell’Isola dei Famosi e hanno affrontato e superato una prova ricompensa alla guida di un cayuco con molte aspettative. Le due naufraghe avevano appena superato la prova ed erano pronte ad abbuffarsi.

cipriani-perrotta-isola_09104800Nella cassa però non c’era il cibo che speravano. Niente cioccolata, ma qualche patata, un po’ di mango e tanta farina. Una volta aperta non hanno nascosto la delusione. «C’era una grande aspettativa e invece siamo tutti un po’ delusi», ha detto Rosa, vedendo il contenuto della scatola.
«Eh sì. Non potevano mandarci un po’ di cioccolato?», ha chiesto sconfortata la Cipriani. E dallo studio Alessia Marcuzzi ha sottolineato che nella farina manca anche l’olio.

“Isola dei Famosi”, Paola Di Benedetto contro la “dittatura” di Alessia Mancini

La prova ricompensa non è riuscita a unire il gruppo Mejor. Sull’Isola dei Famosi la squadra di Francesco Monte si è guadagnata un telo per dormire all’asciutto, ma non tutti hanno riposato bene. Alessia Mancini ha infatti fatto notare ai compagni come lei, Jonathan e Bianca dormano nel lato più esposto alla pioggia. Le critiche non sono andate giù a Paola Di Benedetto, stufa del fatto che l’ex letterina voglia sempre imporsi sugli altri.

C_2_fotogallery_3085545_9_image (1)“Non è scritto da nessuna parte che dobbiamo per forza restare così. Un giorno dormiamo noi di qua, un giorno ci dormite voi” si è lamentata la Mancini. Il suo atteggiamento ha però irritato Paola: “Alessia ha un modo di dire le cose che sembra che abbia sempre ragione lei su tutto, ma non è così. Non è che quello che dice è legge”.

Per Francesco la conquista del telo rappresenta comunque un passo in avanti. Rientrato dalla prova ricompensa, l’ex tronista ha infatti commentato soddisfatto: “Ci voleva. Per quella sensazione di adrenalina che ogni tanto serve. Abbiamo faticato, però è stato bello. C’è stata collaborazione, spirito di gruppo e questa è stata la cosa importante”. Riuscirà a contagiare con il suo ottimismo anche le ragazze?

George Clooney, star dal cuore dʼoro: aiuta tutti, dal Sudan ai rifugiati. E agli amici… un milione a testa

Dai bambini siriani ai senzatetto, senza dimenticare la causa del Sudan. George Clooney è da sempre impegnato attivamente (ed economicamente) per cause sociali importanti. Ma la star di Hollywood non dimentica nemmeno chi è più vicino a lui, come gli amici che lo aiutarono agli inizi, quando era in difficoltà: a 14 di loro ha regalato 1 milione di dollari ciascuno e pagato i debiti che avevano, in segno di riconoscenza.

gcL’episodio in questione risale a quattro anni fa ed è stato raccontato da Rande Gerber, marito di Cindy Crawford, amico stretto nonché socio in affari di Clooney da anni. Clooney e Gerber fanno parte di un gruppo di amici chiamato “The Boys” e un giorno George li ha invitati tutti nella sua casa di Los Angeles. Lì gli invitati hanno trovato una valigetta a ogni posto della tavola. All’interno un milione di dollari, come ricompensa per averlo aiutato agli inizi, magari ospitandolo sul proprio divano di casa, e per far parte della sua vita.
Una cifra già di per sé astronomica ma pure… netta. Infatti Clooney ha avvertito tutti che, sapendo che qualcuno aveva attraversato momenti difficili, aveva già pensato lui a pagare mutui, debiti e altre pendenze: quel milione era completamente loro.

Antonella Clerici: “A cinquant’anni la vita mi ha regalato l’amore. Ora è tutto chiaro”

MILANO – “Vittorio e io ci siamo trovati; dopo i 50 anni uno pensa che la vita sia finita e, invece, c’è tempo per tutto, ci viene regalata una sconfinata giovinezza, se la sappiamo cogliere”.

C_2_articolo_3098563_upiImageppAntonella Clerici parla della sua relazione con Vittorio Garrone, dopo la fine della sua lunga relazione con Eddy Martens, da cui è nata la piccola Maelle: “La mia felicità è fatta di serenità – ha fatto sapere a “Chi” in edicola domani – che è la ricompensa più bella dopo aver sofferto tanto: perché nella serenità riconosci una gioia che non è effimera o esplosiva, fatta di fuochi enormi che svaniscono; è una condizione di vita che provi quando trovi nell’altro tutto quello che ti mancava, quando scopri che è lui il pezzo che dà senso al tuo puzzle ed è come se tutto fosse chiaro all’improvviso”.
Prima di lui la vita non era facile (“Ora posso dire che valeva la pena affrontare tutto quello che c’è stato prima di incontrare Vittorio. Ho sofferto, ho amato, sono stata amata, ho una bambina meravigliosa, così come lui ha i suoi figli.
Ognuno porta dietro sofferenze ma anche pezzi di vita importanti, che rappresentano la nostra maggiore eredità”) e ora pensa alla figlia Maelle e il lavoro: “Sto riflettendo su come ridurre gli impegni di lavoro, perché ho avuto una grandissima carriera e non ho più niente da dimostrare: quindi vorrei rallentare e fare più prime serate e meno programmi quotidiani. Così potrei dedicarmi di più a Vittorio e a Maelle che sta crescendo, è molto sveglia e richiede la mia presenza. Nella mia testa c’è l’obiettivo di vivere di più la famiglia e questo comporta un cambiamento”.