Salvini a Ischia con la Isoardi, Di Maio con la famiglia: ecco come i politici hanno trascorso la Pasqua

I politici più in vista in questo momento hanno trascorso la Pasqua insieme ai loro cari lontano dai luoghi del potere. Sui social appaiono così le foto di Matteo Salvini e di Luigi Di Maio. Il leader della Lega è in compagnia della fidanzata Elisa Isoardi, pesca e parla con i terremotati sull’isola di Ischia; mentre Luigi Di Maio festeggia in famiglia.

3643736_2005_salvini_dimaio_pasqua“Felice #Pasquetta, amici! Che meraviglia la campagna toscana. Sole, ottimo vino e le mie amiche #auguri”: questa è la didascalia alla foto pubblicata su Twitter dalla sottosegretaria alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi (da Twitter @meb)
Il leader del Movimento Cinque Stelle ha pubblicato sui suoi profili social le foto dei giorni a casa sua, a Pomigliano d’Arco. Silvio Berlusconi, invece, è in Sardegna e Paolo Gentiloni in Sicilia.

Carmen Di Pietro: “Non mi risposo per non perdere 3.000 euro di pensione di Paternostro”

Una Carmen Di Pietro fin troppo sincera, quella collegata in diretta nello studio di Quinta Colonna: «Avrei voluto risposarmi, ma non voglio rinunciare alla pensione di reversibilità da 3mila euro al mese di Sandro Paternostro». La showgirl, infatti, percepisce ancora una lauta pensione che le spetta in qualità di moglie dell’ex giornalista e corrispondente Rai, sposato nel 1998 e morto due anni dopo.

carmen-di-pietro-pensione-paternostro_25111548Il matrimonio, all’epoca, fece molto scalpore per la differenza d’età tra i due sposi: Paternostro aveva 76 anni, la Di Pietro appena 33. Due anni dopo il giornalista morì, lasciando alla sua vedova la pensione di reversibilità, e la showgirl ritrovò l’amore con Giuseppe Iannoni, da cui ebbe due figli e con cui si sposò in chiesa, ma senza rito civile proprio per non perdere la pensione.

La storia con Iannoni, dopo il matrimonio, è finita l’anno scorso e Carmen Di Pietro ha ammesso: «Lo dico con sincerità, non mi risposo perché non voglio rinunciare alla pensione. Ma se dovessi incontrare un uomo che mi faccia perdere la testa…». A questo punto, la pronta risposta del conduttore Paolo Del Debbio: «Al punto da non riuscire a fare più i conti?». In studio c’era anche Mario Giordano, che ha criticato la showgirl per la ‘furbata’ e a cui Carmen Di Pietro ha risposto così: «Se trovate una persona che farebbe il contrario, portatela qui per un confronto faccia a faccia. Non è colpa mia, prendetevela coi politici che fanno queste leggi».

Paola Perego molestata: “Attaccata al muro da un politico”

Con lo scandalo Weinstein, molte donne dello spettacolo stanno denunciando episodi di violenza. In Italia, dopo Asia Argento, Alba Parietti e Anna Falchi è la volta di Paola Perego a raccontare la molestia subita. La moglie di Lucio Presta ha confessato per la prima volta pubblicamente di essersi dovuta difendere da un ‘onorevole’: ecco cos’ha detto a Controluce.

1488402194755.jpeg--La moglie di Lucio Presta è stata intervistata da Giuseppe di Piazza a Controluce per Corriere.tv e per la prima volta ha raccontato pubblicamente di alcuni episodi che hanno costellato la sua carriera sin dai primi provini.

Paola Perego molestata: produttori, politici e persino un autista di autobus
“Al primo showroom a 16 anni mi accompagnò mamma. E appena mi lasciò sola con questo tipo, lui si avvicinò sul divano e mi disse: ‘Andiamo a letto?’. Scappai di corsa” ha ricordato Paola Perego.

Poi la confessione inaspettata su un politico: “Anni fa sono stata attaccata al muro da un politico. È la prima volta che lo racconto e non dirò mai il nome perché non mi interessa. Eravamo nel suo ufficio e mi salvai con una bella ginocchiata dove non batte il sole come diceva mia mamma”.

E ancora c’è stato un autista di autobus che la portò in campagna, ma la giovane Paola urlò talmente tanto da spaventarlo e farsi aprire le porte.

La stessa forza con cui ha reagito all’onorevole anni fa la ritroviamo adesso che Paola è pronta a riprendersi un posto in Rai dopo essere stata allontanata a causa del famoso cartello sulle donne dell’est mostrato a ‘Parliamone sabato’.

Dal 12 gennaio, ogni venerdì in prima serata su Rai1 andrà in onda ‘Superbrain – Le supermenti’ e sarà la conduttrice ad accompagnarci tra prove di abilità mentali impossibili per l’uomo medio, ma decisamente stimolanti per i più intelligenti.

È grazie al nuovo direttore generale di Viale Mazzini se Paola Perego ha ritirato la causa contro la Rai:

“Stavo preparando una causa per danni morali, di immagine e biologici perché sono stata molto male fisicamente – ha dichiarato ancora – Poi però ho incontrato Mario Orfeo che mi ha detto che sono una risorsa importante per l’azienda”.