Nadia Toffa assente da Le Iene: è l’ultima puntata, fans in ansia per la malattia

La sua assenza ormai da diverse settimane ha fatto discutere, con tantissimi fans preoccupati per la sua salute: parliamo di Nadia Toffa, l’inviata e conduttrice de Le Iene che sta combattendo contro un cancro, per le cui cure si è assentata dagli studi televisivi nell’ultimo periodo perché troppo debole.

Schermata 2018-05-23 alle 21.24.52_23212654Si pensava che nella puntata di questa sera Nadia potesse tornare in studio, in occasione dell’ultima puntata della stagione 2018, ma purtroppo non è successo: a presentare, solo Ilary Blasi e Teo Mammucari. Nella puntata si torna a parlare delle carceri, non solo di Secondigliano come nell’ultima occasione, ma anche di Piacenza e Parma: carceri in cui si riscontrano episodi di violenza, spesso taciuti per anni. Ma chissà che nell’arco della puntata Nadia non spunti fuori per salutare il suo pubblico.

Nadia Toffa ancora assente da Le Iene: le sue ultime immagini in tv e le sue condizioni di salute

Dopo due settimane, Nadia Toffa è ancora assente a Le Iene: ieri sera in tanti erano sintonizzati su Italia 1 per rivedere la giornalista e conduttrice di nuovo dietro al bancone della trasmissione, invece hanno preso parte alla puntata Giulio Golia, Nicola Savino e Matteo Viviani.

Toffa_okkk-H180430132653Purtroppo domenica 20 maggio i suoi colleghi non hanno potuto riabbracciarla in studio ma si sono limitati ad aggiornare il pubblico sulle sue condizioni di salute svelando soltanto che “ci guarda da casa, si sta riposando”. Arriva però una bella notizia per la giornalista che ha vinto il premio Luchetta per un servizio del 2017 sulla prostituzione minorile a Bari

— ‘Ho il tumore’, la star bionda della RAI confessa la malattia in diretta: preoccupazione per le sue condizioni di salute
Anche se non ha pubblicato altri post social indirizzati a chi la segue, Nadia Toffa è stata in qualche modo presente a Le Iene poiché è giunta la bella notizia che la giornalista, insieme all’autore Marco Fubini ha vinto il premio Luchetta ricevuto per il servizio sulla prostituzione minorile a Bari, andato in onda il 19 marzo 2017.

Poco più di un anno fa, Nadia aveva indagato sugli agghiaccianti racconti di bambini di 8, 9 e 10 anni costretti ad andare con ultra-cinquantenni che incontravano vicino lo stadio di Bari. Speriamo che il prestigioso riconoscimento della comunità giornalistica le dia ancora più carica e energia per tornare a fare ciò che ama di più.

Valeria Marini vittima de Le Iene, la showgirl su tutte le furie: «Quello che avete fatto è peggio di uno scherzo»

3729423_2327_valeria_marini_le_iene (1)Valeria Marini vittima dello scherzo de Le Iene. Grazie ad alcuni suoi amici complici le è stato organizzato un appuntamento galante con un uomo e Valeria accetta di conoscerlo, subito dopo averlo incontrato però nota qualcosa di strano. Notoriamente molto superstiziosa, la showgirl nota che l’uomo che le è stato presentato in realtà porta sfortuna.
Appena lo incontra si rompe uno specchio, l’uomo commenta un’automobile e quella ha un guasto, durante la cena ci sono una serie di disavventure fino a quando un’amica di Valeria la chiama e le consiglia di allontanarsi il prima possibile da quella tavola perché la persona in questione è nota per portare sfortuna. La cena si conclude e gli amici di Valeria trovano una scusa per lasciarla sola con il suo corteggiatore, ma prorpio nel tragitto in auto di ritorno succede l’impensabile.

L’uomo inizia a sostenere che la Marini si è “lasciata andare” in auto e l’accusa di aver fatto un peto. Valeria si innervosisce e nega chiaramente aggiungendo: «Non so nemmeno come si fanno, io non puzzo, tutti sanno che profumo di vaniglia». A quel punto il suo corteggiatore insiste e prega l’autista di lasciare Valeria in strada perché quanto accaduto è inammissibile.

La showgirl scende ed è proprio a quel punto che Le Iene svelano il segreto e le sorridono ma Valeria non sembra felice: duramente si allontana e sottolinea che lo scherzo non è stato affatto gradito. «Quello che avete fatto è molto peggio di uno scherzo» e se ne va imbronciata.

Nadia Toffa, incubo senza fine: niente Amici né Le Iene, «debilitata dalle cure»

Non sembra essere finito l’incubo di Nadia Toffa. Dopo che una settimana fa annunciò sui social di dover rinunciare alla partecipazione ad Amici, dicendo che sarebbe stato tutto rimandato a sabato prossimo (12 maggio), pare che Nadia non parteciperà né ad Amici né a Le Iene ancora per un po’.

3694762_2153_nadia_toffa_le_iene_terence_hill_servizio_turbanteLe cure a cui si sta sottoponendo, contro il cancro che le è stato diagnosticato qualche mese fa, la debilitano fino ad impedirle di fare il suo lavoro in televisione. La conduttrice avrebbe dunque deciso di prendersi una pausa, per concentrarsi esclusivamente sulle cure per stare meglio. «Si sono concatenate una serie di sfighe che non avete idea», aveva scritto venerdì scorso. Nel frattempo sui suoi profili social in tantissimi tentano di starle vicini: una solidarietà immensa per uno dei volti televisivi più amati tra i giovani.

Barbareschi a Le Iene: «Asia Argento mai molestata. #metoo? Confermo, sono cretini»

Qualche giorno fa le sue dichiarazioni hanno lasciato l’amaro in bocca a molti e fatto discutere altri: Luca Barbareschi aveva affermato di aver messo sotto contratto il regista Fausto Brizzi, accusato da alcune attrici a Le Iene di averle molestate sessualmente ai casting. Le Iene stesse sono andate a chiedere conto, in un servizio sul più ampio fenomeno delle molestie sessuali nel mondo del cinema, a Barbareschi delle sue affermazioni.

barbareschi le iene metoo mentecatti_11230222In un servizio andato in onda mercoledì sera, l’inviata delle Iene chiede all’attore e produttore perché abbia definito attivisti e attiviste di #metoo «mentecatti». «Confermo, è un movimento per cretini – dice Barbareschi – è giusto denunciare molestie per chi le ha avute davvero. Ma questo movimento è per le attrici ricche, e molte donne ora sono in crisi: perché delle povere disgraziate non parla nessuno».
«Cosa farebbe se ci fosse sua figlia a subire molestie?», le chiede la Iena: «Se mia figlia non si sa difendere, è cretina – continua – Asia Argento non è mai stata davvero molestata». Per la cronaca, Asia Argento su Twitter ha risposto in maniera caustica alle dichiarazioni del produttore: «Chissà quante donne potrebbero raccontare storie su Barbareschi…», ha twittato.

Nadia Toffa sta male e salta le Iene: «Ho fatto delle cure che mi hanno provata»

L’assenza di Nadia Toffa, che stasera non conduce Le Iene come ogni domenica, ha da subito spaventato i fan memori della sua recente battaglia contro il cancro.

toffa-5Con un tweet e un post su Facebook, Nadia Toffa ha rassicurato tutti spiegando di sentirsi molto provata a causa di cure a cui ha dovuto sottoporsi ma che conta di rimettersi in tempo per la settimana prossima.
«Ciao ragazzi,stasera non sarò alla conduzione del mio programma preferito, #LeIene,perché negli ultimi giorni ho fatto delle cure che mi hanno provata un bel po’ e quindi mi tocca saltare la puntata di questa domenica ;( Vi prometto comunque che da settimana prossima tornerò».

Le Iene, scherzo a Asia Valente: è l’unica vera circondata da sosia, ma nessuno le crede

Asia Valente vittima di uno scherzo de Le Iene, ispirato alla serie tv Black Mirror. La ragazza, 21 anni, è una influencer molto nota su Instagram che sogna di sfondare nel mondo dello spettacolo e proprio su questo hanno fatto leva gli autori della trasmissione.

3623332_2035_asia_valente_scherzo_le_ieneFacendole credere di partecipare ad una selezione per la prossima edizione dell’Isola dei Famosi, Asia viene convocata insieme ai sosia di diversi personaggi dello spettacolo molto noti (Giovanni Ciacci, Orietta Berti, Costantino Vitagliano, Rowan Atkinson, l’attore di Mr. Bean, e Gianluca Vacchi).
I cinque sosia, che fanno finta di partecipare alla preselezione insieme ad Asia, sostengono di essere realmente quei personaggi famosi, ma la produzione fa sapere che tra di loro c’è un impostore che va squalificato. Per questo viene indetta una votazione e i cinque complici dello scherzo annotano tutti lo stesso nome: a loro giudizio, è Asia la sosia. La reazione della ragazza, dopo un’iniziale confusione, si tramuta in una vera e propria crisi, finché non le viene rivelato lo scherzo.

Le Iene, protesi al seno: 20 ragazze rovinate dalla clinica low cost

“Mi sembrano due seni diversi, è completamente sformato”. “Qui la pelle non è liscia, quando mi tocco il seno sento delle onde, è orribile”. “Più passa il tempo più si spostano”. Sono solo alcune delle testimonianze di 20 ragazze che hanno denunciato un centro di chirurgia estetica low cost di Reggio Emilia in seguito a una operazione di protesi al seno. È il servizio mandato in onda da Le Iene su Italia Uno.

3586004_2153_le_iene_protesi_seno_clinica_low_cost (1)Ma non è solo un problema estetico. “Fa male”, dicono le ragazze alla Iena Veronica Ruggeri. “Sembra che mi entrino nelle costole”. Il costo di queste operazioni è di 3200 euro mentre gli altri chirurghi operano per circa 7000 euro. “Perché il prezzo così basso?”, hanno chiesto le protagoniste del servizio alla clinica. “Perché abbiamo la nostra sala operatoria”, la risposta ricevuta.
“Mandami delle tue foto, questa era la visita”, raccontano. “Tutto tramite Whatsapp”. Dopo esser state visitate tramite smartphone le ragazze andavano direttamente in sala operatoria. I chirurghi vedono le loro pazienti solamente poco prima di entrare in sala.
“Una volta operata non c’era visita di controllo, oggi il mio seno è bruttissimo, prendo antidolorifici tutti i giorni”. Una vera e propria odissea in conseguenza di quello che doveva essere un miglioramento del proprio corpo in base alle proprie esigenze.
Un esperto interpellato da Le Iene ha analizzato i seni delle ragazze operate e spiegato tutti gli errori che definisce “grossolani, non è possibile non visitare la paziente prima dell’intervento. Foto su whatsapp? Mancanza di serietà, cosa capisco dalle foto?”. Si chiede.
Ma secondo i responsabili di questi interventi non c’è alcun problema. Anzi, si difendono sostenendo di aver ottenuto un ottimo risultato. “Il seno è bellissimo, va tutto apposto”, dicevano alle ragazze. “Che problema avete? Sono tutte caz..te”.

Ilary Blasi, vacanze sulle neve con i figli

Vacanze a Cortina per Ilary Blasi, i figli, la madre e un gruppo di amiche. Grande assente, giustificato, Francesco Totti impegnato con la Roma. La conduttrice de Le Iene si rilassa con lunghe passeggiate sulla neve, fa una piccola spesa per i suoi ragazzi e si concede qualche peccato di gola.

C_2_articolo_3125835_upiImageppSulle piste da sci sorride felice in una foto ricordo al fianco della figlia Chanel, 10 anni, che ha appena vinto la sua prima competizione.
“E’ il secondo anno di fila che vengo e ho incontrato un sacco di persone che conosco. Ho anche messo su tre chili! Pazienza. Adoro Cortina”, confida Ilary a “Chi”, il settimanale di Alfonso Signorini che mostra gli scatti del soggiorno della signora Totti sulle Dolomiti.

Partita con i figli, la madre Daniela e un gruppo di amiche con i rispettivi bambini, Ilary ha parzialmente staccato la spina dal lavoro. A metà settimana infatti è andata a Milano per la diretta de Le Iene e per tornare immediatamente dai suoi bambini a riflettori spenti. A Cortina, tra momenti di relax e “doveri di mamma” ha festeggiato il primo posto conquistato dalla figlia Chanel in una gara di sci. Dopo papà Francesco, sbocciano i talenti sportivi a casa Totti.

Le Iene, Erica Patti a Nadia Toffa: “Mio marito ha dato fuoco ai miei figli”

Una storia terribile, di violenza casalinga, raccontata da Nadia Toffa a Le Iene. È la vicenda di Erica Patti, una donna vittima di un uomo terribile, il marito Pasquale Iacovone, che nel 2013 Ono San Pietro, nel Bresciano, ha ucciso i suoi figli per vendetta nei suoi confronti per averlo lasciato.

erica_patti_iene_nadia_Toffa_25220627“Prima le ha soffocate – racconta – poi li ha ricoperti di benzina e gli ha dato fuoco”. Dice col cuore in gola Erica che ripercorre i primi anni della loro relazione. “Come fanno a stare ancora con questi uomini, dicevo io ascoltando storie di violenze. Ma io ero uguale. Non sono riuscita a capire il pericolo, sono stata stupida”.

Il momento che le ha fatto scattare qualcosa nella testa fu quando trovò il suo conto svuotato. Lui aveva speso tutto in slot machine. Così ha provato a lasciarlo e lui, in risposta, le ha messo le mani al collo e l’ha spinta contro il muro: “Se mi lasci ti uccido”.
“Da quel giorno ogni discussione mi metteva le mani al collo, per poi chiedermi scusa dopo 2 ore”. Erica non chiede aiuto a nessuno fino a quando non trova la forza di lasciarlo e farsi proteggere dai genitori. Ma da quel giorno la sua vita diventa ancora un incubo peggiore. Non poteva girare da sola e quando lui la trovava le metteva le mani al collo. Così andò dai Carabinieri ma la situazione non cambiò.
“C’erano tanti segnali del pericolo che correvo, ma le forze dell’ordine non mi aiutarono”, denuncia Erica. Poi l’uomo si presenta sotto casa, prende uno dei due figli e minacciandolo gli dice di far scendere la mamma per ucciderla.
Ma lui poteva ancora incontrare i suoi figli e decide di usarli contro la donna: “Ora li porto 15 giorni in vacanza e li ammazzo”. Lei va dai Carabinieri e loro rispondono: “Lui è tutto fumo e niente arrosto”, così i bimbi partono col papà.

Per 15 giorni lei non sente i suoi figli, poi una telefonata con i bimbi che ridevano: “Lui lo ha fatto per dirmi: è l’ultima volta che li sentirai ridere”. A quel punto il terribile doppio omicidio.

Il tribunale di Brescia ha condannato all’ergastolo Pasquale Iacovone: Davide e Andrea avevano 12 e 8 anni. I bambini morirono carbonizzati nell’incendio che l’uomo appiccò nella abitazione dove si trovava. Anche l’uomo restò ferito nell’incendio.

“Io potevo solo ucciderlo con le mie mani e farmi giustizia da sola, ma io non sono come lui”, conclude a Nadia Toffa Erica Patti.