Patty Pravo, i 70 anni dellʼeterna ragazza ribelle diventata una diva

Compie 70 anni Nicoletta Strambelli, in arte Patty Pravo. Ribelle fin dall’infanzia, adolescente in quegli anni Sessanta che cambiarono il mondo e la società, la Pravo non si è lasciata sfuggire nulla lasciando, lungo più di 50 anni di carriera, segni indelebili nel nostro immaginario. Dal Piper alla Bambola, dalle provocatorie esibizioni in topless all’eleganza etereA 70 anni Patty Pravo non smette di essere se stessa: libera, unica, eccentrica, volitiva, provocante e provocatoria. Nelle sue mille incarnazioni la costante è stata la liberta espressiva, alla quale non ha mai derogato.

C_2_articolo_3132933_upiFoto1FDalle calli veneziana fugge giovanissima a Londra, ma è poi Roma ad accogliere le sue inquietudini, le sue trasgressioni, i suoi primi successi. Debutta in un celebre  locale romano, e rimarrà sempre per tutti “la ragazza del Piper”, capigliatura biondo platino e stivaloni di vernice nera sopra il ginocchio, che cantava “Ragazzo triste” (il suo primo singolo, inciso nel 1966). Dal Piper al successo internazionale il passo è breve: con “La Bambola” (1968) fa il giro del mondo.
Arrivano poi gli anni 70, quelli delle trasgressione: riesce a cantare con eleganza innata di rapporti a tre in “Pensiero stupendo” e di sogni proibiti in “Pazza Idea”, si esibisce vestita solo di una giacca che non nasconde il seno nudo in “Stryx”, trasmissione d’avanguardia ideata da Enzo Trapani per la prima serata di Rai 2, posa in nudo integrale per “Le Ore”, la più celebre rivista hard italiana di sempre. Ma finisce anche in carcere per possesso di hashish. Una vita vissuta intensamente, in costante sfida con se stessa e con il mondo che la circonda.
In oltre 50 anni di carriera ha venduto 110 milioni di dischi, ha vissuto in tutto il mondo, cantato in otto lingue e partecipato a nove festival di Sanremo. Con Sanremo il rapporto è ambiguo: non lo ha mai vinto ma tutti si ricordano la sua discesa dalla scalinata in versione bamboletta cinese nel 1984, così come è rimasto uno dei brani simbolo (per lei e per il Festival) “E dimmi che non vuoi morire”, che nel 1997 Gaetano Curreri e Vasco Rossi le cucirono addosso con quella frase che racchiude tutto, “la cambio io la vita che non ce la fa a cambiare me”. Nel 1990 si permise persino di rinunciare pochi giorni prima di salire sul palco quando, accortasi della somiglianza del pezzo con uno di Sting, rivendicò orgogliosa “io certe stronzate non le faccio” (e il brano venne ereditato da Anna Oxa).
Ha conquistato premi e riconoscimenti, sbancato in Cina, amato molti uomini, sposandone cinque (Gordon Faggetter nel 1968, Franco Baldieri nel ’72, Paul Jeffery nel ’76, Paul Martinez nel ’78 e John Edward Johnson nell’82, più il matrimonio in Scozia con rrito non riconosciuto in Italia con Riccardo Fogli nel 1974). Ha attratto artisti e musicisti come Leo Ferrè, Vinicius de Moraes, Lucio Fontana, Tano Festa e Mario Schifano, con Mick Jagger va a fare shopping in incognito e con Jimi Hendrix passa una notte romana su una Cinquecento avvolta in una nuvola di fumo, i momenti di intimità con Frank Sinatra e David Bowie, l’amicizia con Robert Plant. A 70 è un mito vivente, ma di se stessa continua a dire: “Sono la persona più normale che conosco”.a di alcune partecipazioni sanremesi: una delle poche dive della nostra musica.

Paolo Bonolis contro Barbara D’Urso: la frecciatina velenosa ad Avanti un altro

Paolo Bonolis contro Barbara D’Urso: la frecciatina velenosa ad Avanti un altro.
Frecciatina velenosa di Paolo Bonolis per Barbara D’Urso durante la puntata di Avanti un altro.

paolo-bonolis-barbara-d-urso-800x500l conduttore romano, anche questa volta, non le manda a dire alla padrona di casa di Pomeriggio 5 e con eleganza e ironia sferra un bell’attacco al vetriolo. I rapporti di vicinato tra i due non sono mai stati idilliaci, tant’è che non è la prima volta che Paolo fa notare alla conduttrice questa mancanza ma evidentemente Barbara fa finta di non sentire. “Colpita e affondata” cinguettano i fan su Twitter. Ecco cosa ha detto Bonolis in diretta.
È consuetudine, tra colleghi della stessa rete, annunciare la trasmissione che segue la propria: per educazione, certo, ma anche per far desistere il pubblico dal toccare il telecomando e magari inviare un saluto al collega.

Una consuetudine, però, alla quale la D’Urso non sembra essere avvezza, tant’è che Bonolis non perde occasione per sottolinearlo e ieri, appunto, mentre rivolgeva una domanda ai concorrenti, con una sottile ironia ha sferrato il colpo: “Salutiamo Barbara D’Urso che ci segue sempre e ogni volta con grande entusiasmo ci ricorda…”

I rapporti di “vicinato” tra i due non sono mai stati idilliaci, tant’è che non è la prima volta che Bonolis fa notare alla conduttrice questa mancanza ma evidentemente Barbara fa finta di non sentire.

Perché la D’Urso, che pur si occupa a tempo pieno anche di altre trasmissioni Mediaset (dal GFVip a L’Isola dei Famosi), ignora invece il povero Paolo?

Intanto sul web, i fan di Avanti un Altro hanno notato la frecciatina al vetriolo del loro beniamino e non hanno mancato di commentare. C’è chi si è fatto una bella risata cinguettando: “Mi fa morire!” e chi ha sentenziato: “Barbara D’Urso: colpita e affondata”.

 

Cecilia Rodriguez, Jeremias e la guerra a Barbara d’Urso: “L’ospitata della Panicucci e i complimenti di Belen per l’eleganza”

L’ospitata di Cecilia Rodriguez e il fratello Jeremias da Federica Panicucci e la mancata partecipazione alle trasmissioni di Barbara d’Urso ha fatto molto discutere, ma sembra proprio che la conduttrice, nonostante le frecciatine, non se ne curi troppo.

cecilia-rodriguez-domenica-live-gossipI risultati d’ascolto infatti le danno ragione anche senza i due innamoratini: “Cecilia e Jeremias Rodriguez sono stati ospiti a Mattino Cinque da Federica Panicucci – fa sapere “Novella2000” – e si sono, trovati molto bene visto che la sorella di Belen ha poi scritto sul suo profilo Instagtam: «Volevo fare i complimenti a questa meravigliosa donna per la sua eleganza e sensibilità» e la Panicucci l’ha ricambiata con un cuoricino.
Come si sono complimentati con la Panicucci, i due hanno invece disertato il salotto della d’Urso dopo che alcuni opinionisti avevano parlato male di loro. Barbara d’Urso, forte dei suoi ascolti e della sua professionalità si è ben guardata di spendere una parola sulla questione e ha fatto bene. E di sicuro non rosica”.

Selvaggia Lucarelli attacca Belen: “L’eleganza non è nella magrezza…”

Bufera via social tra Belen Rodriguez e Selvaggia Lucarelli.
La showgirl argentina in un commento su instagram ha commentato che secondo lei essere magri è sinonimo di eleganza dicendo così:”“La Yespica e la Tatangelo sono meravigliose. A me piace essere magra, lo trovo elegante, quando ingrasso mi sento un po’ volgarotta! Ma è una mia sensazione. Degustibus. Beato”.

3385438_1735_belen_selvaggiaUna frase che ha scatenato le ire dei social e di Selvaggia Lucarelli in particolare che con il suo solito modo pungente risponde sulla sua pagina Facebook :”Cara Belen, l’eleganza non è nella magrezza. E’, per esempio, in una casa piena di telecamere, utilizzare gli armadi per appendere, al massimo, i vestiti. Lascia fa’.”

Tu si que Vales, Belen esagera con un minidress anni 80 mozzafiato

Notevole outfit per Belen Rodriguez in occasione dell’ultima puntata di Tu si que vales. La showgirl sudamericana ha sfoggiato un originale minidress, nascondendo il decollete ma al tempo stesso mettendo in mostra le gambe statuarie, per la gioia dei fan.

23621704_1433587943430107_6697777514497609634_nSi tratta di un abito anni ’80, in laminato con le maniche lunghe, che conferma l’eleganza della soubrette nella conduzione del programma del sabato sera, mentre si rincorrono le voci che la vorrebbero al timone del prossimo Grande Fratello, che per lei rappresenterebbe un ulteriore salto di qualità nella carriera televisiva.

Borsa vip: costosa e… mai la stessa

In fatto di borse, ogni donna ha le sue preferenze e le sue abitudini. C’è chi la vuole in pelle, chi la preferisce grande, chi sceglie la tracolla, chi va di minibag. Le donne vip milanesi hanno un’unica grande esigenza: la borsa deve essere griffata. Se per gli eventi la borsa la fornisce lo showroom e la si restituisce, per gli scopi personali bisogna attrezzarsi.

C_2_box_47488_upiFoto1FPasseggiare nel quadrilatero della moda equivale a sfogliare una rivista di moda: ciascuna stringe sottobraccio uno degli ultimi modelli della maison preferita. Accessori che non di rado superano il migliaio di euro, e neanche di poco. D’altronde, possedere una borsa di valore è d’obbligo, se corri il “rischio” di essere paparazzata o di incontrare qualcun’altro che conta.
Tantissime le Chanel avvistate di recente: da Federica Panicucci, a Wanda Nara, Elena Barolo, Belen Rodriguez e Francesca Piccinini. L’eleganza classica della Soft Sofia Ferragamo accompagna Ilaria D’Amico. Alba Parietti stringe orgogliosa una D bag Tod’s: una borsa non più in produzione ma di grande valore. La Mini Kelly Hermes valorizza lo studiatissimo outfit di Chiara Ferragni. Lory Del Santo porta una Louis Vuitton dalla fantasia iconica, mentre Giorgia Palmas sfoggia un’insolita Saint Laurent mimetica. Stesso marchio per Cristina Buccino e Federica Nargi.
Michelle Hunziker e Aurora Ramazzotti, neanche a dirlo, sfoggiano un accessorio “di famiglia”: la Mini Lovy Bag Trussardi, tutto sommato economica. Giulia Salemi passeggia con nonchalance insieme a una Givenchy Horizon. L’ex velina Costanza Caracciolo possiede una piccola Camera Rockstud di Valentino. Invece la tracolla di Victoria Cabello è firmata Miu Miu. Cristina De Pin, a dispetto dell’outfit sportivo, ostenta una Tri-fold Celine, da più di due mila euro.
Se pensate che valga la pena fare l’investimento, una volta, vi sbagliate. La borsa griffata non si può utilizzare spesso: bisogna sempre aggiornare il proprio guardaroba.
Per cui guardate la gallery e dimenticate: tra pochi mesi quelle stesse borse non verranno più usate dalle fortunate (e ricche) proprietarie.

Belen, il nudo su Instagram scatena Iannone e Nina Moric

Il nudo integrale di Belen su Instagram ha incantato i fan e scatenato la bagarre social. La velenosa Nina Moric ha accusato su Facebook la “simpatica showgirl” di aver copiato la posa da uno scatto di Gigi Hadid. Andrea Iannone invece, orgoglioso della fidanzata, ha commentato: “Maaaa oooh. Amore copriti”. Alla replica della Rodriguez: “Andrea Iannone vieni tu”, il pilota di MotoGp ha ribattuto senza troppa eleganza: “A me risulta che sono sempre venuto”.

C_2_articolo_3092378_upiImageppGli utenti hanno commentato le parole di Iannone, dividendosi tra chi lo ha attaccato duramente per i toni e chi si è schierato dalla sua parte: (“Iannone numero uno” è stato un commento). Poco dopo, i commenti del pilota sono stati cancellati, ma gli screenshot avevano già iniziato a circolare in Rete.
Tra Nina Moric e Belen non scorre buon sangue, ma è cosa risaputa. Ed era da tempo che le due non si punzecchiavano. La modella croata ha condiviso sul suo profilo Facebook lo scatto provocante della Rodriguez accanto a quello della top model Gigi Hadid, scrivendo: “Un omaggio della simpatica showgirl Belen Rodriguez, alla bellissima Top Model Gigi Hadid”. I diversi aggettivi usati con particolare attenzione nel post apriranno una nuova “guerra” social?

Bianca Balti scartata da Victoria’s Secret: “Questa è la mia faccia da non ce l’ho fatta”

Un broncio appena accennato, la camminata che però prosegue spedita: «Questa è la mia espressione da “Non ce l’ho fatta”». Bianca Balti non perde l’ironia davanti al rifiuto di Victoria’s Secret: la supertop italiana non ha passato il rigidissimo casting con il quale ogni anno il popolare brand di lingerie seleziona i nuovi “Angeli” che sfileranno nello show tra ali, pizzi e corsetti. A «giudicare» Ed Razek, temibile senior creative di Victoria’s Secret: tutte (tranne qualche presenza “storica” come Adriana Lima o Alessandra Ambrosio) devono passare la sua severa selezione, famosa per essere una delle più difficili al mondo, e ogni anno solo una sessantina vengono giudicate all’altezza.

cut1377782230615.jpg--Bianca non ce l’ha fatta ma l’ha presa con sportività e ha rivolto – su Instagram – l’in occa al lupo alle ragazze “promosse”. I suoi fan però non sono stati altrettanto temperati e i social sono immediatamente diventati un tripudio di indignazione per il rifiuto alla «classe ed eleganza» di Bianca, (che aveva già sfilato per Victoria’s Secret nel 2001 ndr) e la selezione di ragazze giudicate «molto più anonime». Anche un’altra illustre italiana, Chiara Ferragni, si è degnata di commentare l’annuncio con un «Chi poteva farlo meglio di te?».
In molti hanno tenuto a sottolineare come la sfilata di Victoria’s Secret non brilli più della stessa luce di qualche anno fa e sia ormai ridotta a «un’americanata», un evento «Kardashian style», un «fast food della lingerie». E commenti sull’«innato stile italiano» a parte, è pur vero che la tendenza intimo del momento non è più perfettamente in linea il look da pin up sponsorizzato da VS, così come è vero che le richiestissime Gigi Hadid e Kendall Jenner, che gli anni passati avevano tramortito un po’ tutti a suon di post di eccitazione per essere state scelte, quest’anno non hanno ancora confermato la propria presenza.
Le supertop insomma latitano, ma niente paura: in passerella vedremo di sicuro bellezze come Irina Sharipova, Kate Grigorieva, Blanca Padilla, Georgia Fowler. E se i nomi – per ora – non vi dicono niente, ne riparliamo dopo lo show.

Raffaella Carrà si confessa da Barbara DʼUrso: “Eʼ il momento di lasciare spazio a nuove showgirl”

La Carrà è intervenuta per una chiacchierata in cui si è passati dai suoi esordi, ai momenti topici della sua straordinaria carriera, fino ad arrivare alle ultime esperienze.Tra queste c’è stata la mezza delusione del talent “Forte forte forte”, dal quale però ha portato con sé qualcosa di positivo.

small_131115-142614_to151113spe_0034-638x425

“Il mio sogno era quello di cercare nuovi talenti. Sono molto contenta per la carriera di Manuela Zero”, ha detto Raffella ricordando il suo impegno per rappresentare “l’Italia al massimo dell’eleganza, della simpatia e della professionalità”.
Nel corso dell’intervista Raffaella ha avuto modo di rivedere esperienze passate. “In Rai, ne ho fatte di cotte e di crude. Quando vedo le immagini, mi ricordo il periodo ma non mi guardo mai perché non mi piaccio mai. Mia madre voleva l’ombelico come un tortellino? Sì è vero. Mia madre non avrebbe mai immaginato che il mio ombelico sarebbe diventato una piccola pietra dello scandalo in Italia”, ha raccontato. La Carrà si è poi commossa guardando un filmato dedicato a Corrado: “E’ stato un compagno impagabile. Non esiste una persona in Italia che non ha amato Corrado. Con lui, si rideva e ci si prendeva in giro”.

Martina Colombari, la sfida al freddo è con eleganza

20160117_114343_99-781291-000012.jpg.pagespeed.ce_.6_hydJ_ZqjMartina Colombari affronta il freddo con classe ed eleganza. Per le strade di Milano armata di cappellino di lana e sotto giacca nascosto dal cappotto scuro, non si accorge delle basse temperature e continua la sua telefonata di lavoro.