Patty Pravo, i 70 anni dellʼeterna ragazza ribelle diventata una diva

Compie 70 anni Nicoletta Strambelli, in arte Patty Pravo. Ribelle fin dall’infanzia, adolescente in quegli anni Sessanta che cambiarono il mondo e la società, la Pravo non si è lasciata sfuggire nulla lasciando, lungo più di 50 anni di carriera, segni indelebili nel nostro immaginario. Dal Piper alla Bambola, dalle provocatorie esibizioni in topless all’eleganza etereA 70 anni Patty Pravo non smette di essere se stessa: libera, unica, eccentrica, volitiva, provocante e provocatoria. Nelle sue mille incarnazioni la costante è stata la liberta espressiva, alla quale non ha mai derogato.

C_2_articolo_3132933_upiFoto1FDalle calli veneziana fugge giovanissima a Londra, ma è poi Roma ad accogliere le sue inquietudini, le sue trasgressioni, i suoi primi successi. Debutta in un celebre  locale romano, e rimarrà sempre per tutti “la ragazza del Piper”, capigliatura biondo platino e stivaloni di vernice nera sopra il ginocchio, che cantava “Ragazzo triste” (il suo primo singolo, inciso nel 1966). Dal Piper al successo internazionale il passo è breve: con “La Bambola” (1968) fa il giro del mondo.
Arrivano poi gli anni 70, quelli delle trasgressione: riesce a cantare con eleganza innata di rapporti a tre in “Pensiero stupendo” e di sogni proibiti in “Pazza Idea”, si esibisce vestita solo di una giacca che non nasconde il seno nudo in “Stryx”, trasmissione d’avanguardia ideata da Enzo Trapani per la prima serata di Rai 2, posa in nudo integrale per “Le Ore”, la più celebre rivista hard italiana di sempre. Ma finisce anche in carcere per possesso di hashish. Una vita vissuta intensamente, in costante sfida con se stessa e con il mondo che la circonda.
In oltre 50 anni di carriera ha venduto 110 milioni di dischi, ha vissuto in tutto il mondo, cantato in otto lingue e partecipato a nove festival di Sanremo. Con Sanremo il rapporto è ambiguo: non lo ha mai vinto ma tutti si ricordano la sua discesa dalla scalinata in versione bamboletta cinese nel 1984, così come è rimasto uno dei brani simbolo (per lei e per il Festival) “E dimmi che non vuoi morire”, che nel 1997 Gaetano Curreri e Vasco Rossi le cucirono addosso con quella frase che racchiude tutto, “la cambio io la vita che non ce la fa a cambiare me”. Nel 1990 si permise persino di rinunciare pochi giorni prima di salire sul palco quando, accortasi della somiglianza del pezzo con uno di Sting, rivendicò orgogliosa “io certe stronzate non le faccio” (e il brano venne ereditato da Anna Oxa).
Ha conquistato premi e riconoscimenti, sbancato in Cina, amato molti uomini, sposandone cinque (Gordon Faggetter nel 1968, Franco Baldieri nel ’72, Paul Jeffery nel ’76, Paul Martinez nel ’78 e John Edward Johnson nell’82, più il matrimonio in Scozia con rrito non riconosciuto in Italia con Riccardo Fogli nel 1974). Ha attratto artisti e musicisti come Leo Ferrè, Vinicius de Moraes, Lucio Fontana, Tano Festa e Mario Schifano, con Mick Jagger va a fare shopping in incognito e con Jimi Hendrix passa una notte romana su una Cinquecento avvolta in una nuvola di fumo, i momenti di intimità con Frank Sinatra e David Bowie, l’amicizia con Robert Plant. A 70 è un mito vivente, ma di se stessa continua a dire: “Sono la persona più normale che conosco”.a di alcune partecipazioni sanremesi: una delle poche dive della nostra musica.

Jennifer Lawrence nuda in “Red Sparrow”: “Così ho superato il trauma delle mie foto rubate”

“Ci è voluto un po’ per dire sì ma dopo aver finito di girare mi sono sentita forte”. Jennifer Lawrence è tornata a parlare delle scene di nudo integrale in “Red Sparrow”, thriller di cui è protagonista, in uscita in Italia l’1 marzo. In un’intervista alla tv australiana, l’attrice ha confessato anche: “Non ho dormito la notte prima perché è stato come avere l’incubo di trovarsi completamente nuda in classe”. Intanto all prima del film a New York “incanta” con un incidente sexy…

C_2_articolo_3125611_upiImageppNell’intervista al programma “60 Minutes Australia” l’attrice di “X-Men” e “Joy” ha aggiunto: “Ho capito che c’era una differenza nel farlo con il consenso o senza il consenso così il primo giorno mi sono presentata e l’ho fatto, sentendomi restituire il potere di prendere le mie decisioni. Ho sentito come se qualcosa che mi era stato preso mi fosse stato restituito e l’ho utilizzato nella mia arte”.

La Lawrence ha detto anche di essersi sentita intimidita dal dire sì al film, ricordando come si era sentita dopo essere stata vittima di pirateria informatica nel 2014 quando alcune sue foto intime furono rese pubbliche. “Rubare quelle foto è stata una violenza inaudita – ha detto – mi sono sentita come se mi avesse attaccato tutto il pianeta”.

“Red Sparrow” è diretto da Francis Lawrence, già regista della giovane diva negli ultimi due capitoli di “Hunger Games”. Dominika Erogova è una ballerina russa ingaggiata in un programma di intelligence nel quale viene addestrata per usare l’arte della seduzione e della manipolazione sessuale per incastrare spie. Alla base della storia c’è l’omonimo romanzo firmato da Jason Matthews, che si è dato alla scrittura dopo essere stato per 33 anni agente della Cia.

Giulia Salemi e la mamma a Domenica In: “Il vestito dello scandalo? Non era voluto, ho pianto per giorni”

Le hanno chiamate ‘Le Persiane’, ma anche le ‘Kardashian italiane’: Giulia Salemi e sua mamma, Fariba Tehrani, sono state ospiti nello studio di Domenica In raccontando il loro rapporto, fatto di amore e conflittualità. La giovane star di Instagram, giunta terza a Miss Italia 2014, ha anche rivelato un clamoroso retroscena sul vestito che nel 2016 aveva dato tanto scandalo al Festival del Cinema di Venezia.

3571055_1655_giulia_salemi_domenica_in_fariba_tehrani_vestito_scandalo_veneziaGiulia è figlia di Mario Salemi e di Fariba Tehrani, affascinante donna iraniana giunta in Italia a 18 anni, in seguito alla rivoluzione nel suo paese. Se Fariba si era solo avvicinata ad una carriera nello spettacolo, Giulia non ha mai nascosto le proprie ambizioni. La mamma, che assomiglia alla figlia come una goccia d’acqua e sembra sua sorella, ha spiegato: «Già da bambina si atteggiava a diva, vedeva Tina Cipollari in tv e indossava lunghi guanti come faceva lei».
Un sogno che Giulia ha coltivato nel tempo, nonostante le pressioni di una madre fin troppo presente: «Diceva che voleva avere successo nel mondo dello spettacolo, ma io avevo paura. Mia sorella, all’epoca, mi aveva messo in guardia da quel mondo e le stesse paure le vivevo nel caso di Giulia. Per questo l’avevo spinta a iscriversi all’università, non volevo smettesse di studiare». Giulia, però, dopo un anno e mezzo di studi, decise di convincere la madre: «Vorrei solo prendermi un anno sabbatico». Da allora, molte cose sono cambiate e mamma Fariba, pur di aiutare la figlia, aveva deciso di partecipare con lei a Pechino Express: lo scontro intergenerazionale tra mamma e figlia fu fin troppo visibile nel reality di RaiDue. «Dopo quei 40 giorni insieme, avevamo deciso di non vederci per almeno un mese», ha scherzato Giulia.
La ragazza ha poi parlato del vestito che fece scandalo a Venezia: «Ero giovane, qualsiasi ragazza della mia età sarebbe andata volentieri lì. Sono sempre stata una persona impulsiva e quel vestito era stato realizzato da uno stilista che è il mio migliore amico, ma durante quell’estate avevamo litigato e non solo non l’avevo mai provato, ma neanche visto. Solo la mattina stessa mi ritrovai con questo mio amico e vidi il vestito, ma non pensavo che avrei dato un simile scandalo». Una versione confermata anche dalla mamma: «Quelle immagini fecero il giro del mondo, non ce lo aspettavamo e Giulia pianse per giorni». Ora, dopo un primo scetticismo, Fariba è totalmente al fianco di Giulia: «Sono orgogliosa di lei, è una ragazza piena di grinta, tenacia e speranza. Quando è giù di morale, sono sempre pronta a incoraggiarla».

Valeria Marini sul trono di Uomini e Donne, colpo grosso di Maria De Filippi

Sembra prepararsi un grande arrivo a “Uomini e donne”, salotto sentimentale condotto con successo da Maria De Filippi.

valeria-mariniAd occupare la poltrona di tronista potrebbe arrivare Valeria Marini, come fa sapere il settimanale “Spy”, diretto da Alfonso Signorini: “Se la notizia è vera è la bomba del momento – fa sapere la rivista – Voci insistenti nei corridoi di Maria De Filippi mi dicono che Maria stia preparando un trono speciale per una tronista stellare.
Sembra che sia tutto pronto per mettere sul trono Valeria Marini e trovare finalmente un compagno alla diva delle dive. Non si sa ancora se farà parte del trono classico o di quello over”.

Nicole Kidman, più sexy che mai a 50 anni sulla cover di Stellar

Un anno fortunato e stellare il 2017 per la splendida Nicole Kidman, che poco più di due mesi fa ha compiuto 50 anni. Solo un fatto anagrafico però per lei l’età. Come dimostra la copertina e il servizio fotografico, firmato da Nino Muñoz, che il magazine Stellar le dedica per il suo decimo anniversario e in cui l’attrice australiana appare più sexy e affascinante che mai: “Sono felice, molto felice di avere 50 anni…”, racconta la diva di tanti film indimenticabili.

DIPHPs1XUAA60mMQuattro performance al Festival di Cannes, attrice dell’anno ai Glamour Awards, regina sul piccolo schermo in “Big Little Lies”, che ha fatto il pieno di nomination agli Emmy 2017… “Cadi, ti rialzi, vai avanti… perché questa è la vita”, dice la Kidman nella lunga intervista del magazine in cui posa per alcuni scatti immersa in una piscina, bella più che mai. Lei per ora ha seguito alla lettera questo principio e va avanti, a testa altissima e raccogliendo consensi, da vera diva quale è.

Laura Chiatti, che posa sexy in costume da bagno!

Via per una volta i panni da super mamma, Laura Chiatti resta in costume e ne approfitta per un selfie sexy. Senza i figli Enea e Paolo tra le braccia, l’attrice seduta sull’erba sfoggia un look anni ’50 e curve da capogiro, mentre sulla gamba si intravede il tatuaggio di due cuori con i nomi dei suoi bambini.

C_2_fotogallery_3081498_1_imageAvevamo lasciato la famiglia al completo all’isola d’Elba a fine giugno, tra animali gonfiabili e bagni in mare. Invece sul profilo di Laura, per una volta compare solo lei con un costume nero intero in contrasto con la sua carnagione rosea. E sembra una diva di altri tempi. “Oggi mi sparo una posa sexy”, cinguetta divertita di fronte all’obiettivo facendo incetta di complimenti da parte dei suoi ammiratori. Senza Marco Bocci e bambini la Chiatti si ritaglia un momento di relax: circa due settimane fa non si è allontanata dal suo Pablo, ricoverato in ospedale per quattro giorni a causa di una piccola infezione batterica e polmonite, ha raccontato lei su Instagram.

Ambra Angiolini testimonial, capricci da diva: “Poco collaborativa, ecco cosa è successo”

MILANO – Una Ambra Angiolini “diva” quella descritta dalla rubrica “Sussurri fra divi” di “Diva e donna”.
L’ex stellina di “Non è la Rai” infatti, chiamata come testimonial di un’azienda di trasporti avrebbe fatto un po’ di capricci: “È stata fortemente voluta dai dirigenti di una nota azienda di trasporti come testimoniaI – si legge su “Diva e donna” – Ambra Angiolini, abita a Brescia dove vive con i due figli, Jolanda, 13, e Leonardo, 11 anni, avuti dall’ex compagno Francesco Renga, ma gira l’Italia per lavoro ed sempre molto richiesta.

41578437

Per questo, sulla carta, era proprio perfetta per fare da madrina’ a un evento che celebrava l’anniversario dell’azienda. Ma la star non avrebbe tenuto fede ad alcuni impegni mostrandosi poco collaborativa. Così dicono le malelingue … Pare che abbia addirittura fatto spostare l’inizio dei festeggiamenti.
Arrivata a Roma, da Milano, non avrebbe voluto concedersi più di tanto ai flash dei fotografi né stringere troppe mani in viaggio. Perché? Di certo avrà avuto i suoi motivi … “Un po’ capricciosa”, ha commentato qualcuno, ma si sa che le star sanno come farsi desiderare. Non sarebbe nemmeno la prima volta che, chiamata come madrina, Ambra avrebbe fatto i capricci mandando all’aria interviste e incontri già fissati, sussurrano alcuni addetti ai lavori. E poi dicono che non esistono più le dive “vere” di una volta …”.

Alessandra Amoroso, il post choc: “Non mi sposo”

Era considerato il matrimonio dell’anno, con tanto di anticipazioni a rotocalchi come “Chi” che ne avevano diffuso alcuni particolari appresi da parsone ritenute molto vicine alla cantante. Si era infatti parlato di un sontuoso matrimonio al mare con una grande quantità di invitati.

18893080_10156190017778332_6026382180282248922_n-1Ma alla fine Alessandra Amoroso ha rotto il silenzio e in post sui suoi canali social dove compare nella campagna salentina con un bellissimo abito lungo ha messo fine ai rumors che davano ormai come imminenti le nozze con il suo fidanzato Stefano Settepani: «Scrivono che il matrimonio è ormai alle porte – scrive la cantante – ma di chi?». E poi ironizza con la consueta semplicità: «Dove li prendo 500 invitati?».
SuperAle si conferma insomma una ragazza semplice e di sani principi, molto lontana dall’immagine della diva inarrivabile. E ancora una volta preferisce il contatto diretto con i suoi fan per sgomberare il campo da possibili equivoci.

A Cannes le modelle vanno in bianco

Sono tre delle donne più belle del mondo ma anche loro vanno in bianco… ovviamente solo coi vestiti. Per la seconda serata del Festival di Cannes tre super top hanno calcato il red carpet e, curiosamente, si sono presentate con lo stesso colore.

C_2_box_32498_upiFoto1F-1
Molto diverso il mood scelto dalle tre. La più esagerata (pure troppo) è Petra Nemcova in The 2nd Skin Co. La modella ceca ha deciso di mostrare sia le gambe con un spacco vertiginoso sia il décolleté con un profondo scollo a V. Quando il troppo stroppia.
Adriana Lima è invece l’incarnazione perfetta di una diva. Il suo abito a sirena interamente ricoperto di paillettes di Naeem Khan, abbinato alle labbra rosse e a un prezioso collier di diamanti sono il massimo del glam.
Infine, punta tutto su semplicità (e trasparenze) Lily Donaldson. La top è una delicata nuvola di tulle nella creazione total white di Dior. Un modello così leggero da svelare le coulotte.
Chi è la tua modella in bianco preferita sul red carpet di Cannes?

Tina Cipollari: “Fare la Diva mi viene naturale, dopo 16 anni la gente mi ama ancora per questo”

A convincerla a partecipare a “Pechino Express” è stata Maria De Filippi, perché Tina Cipollari di dubbi ne aveva tanti. Poi, come racconta a Tgcom24 con Simone Di Matteo con il quale ha fatto coppia (gli Spostati) nel reality, è stata “una avventura che non dimenticherò mai”. “Siamo stati noi i veri vincitori, fare la diva mi viene naturale, se dopo 16 anni ho ancora questo seguito un motivo ci sarà…”, sottolinea.

tina-cipollari

Tina e Simone, cosa vi ha lasciato Pechino?
Ci siamo molto divertiti, abbiamo vissuto la gara senza pensare alla vittoria, all’arrivo… Senza ansie. Abbiamo pensato a divertirci e a vivere l’esperienza al meglio. Come tutti abbiamo pensato di portare a termine questa missione. Ma la vittoria è un momento di fortuna e noi siamo contenti lo stesso. Loro ci tenevano tanto, ancora non riusciamo a distinguere chi è Alessio e chi Alessandro (ridono, ndr). I veri protagonisti siamo stati noi.
La difficoltà maggiore?
Un mattino mi sono alzata e ho trovato le pulci da letto su tutto il mio corpo, è stato devastante… (spiega Tina, ndr). Ci siamo supportati e sopportati a vicenda. Tina è una mamma, spesso era stressata per la mancanza dei figli e se non si sfogava con me con chi avrebbe potuto farlo? (replica Simone, ndr).
Tina, è cambiato il tuo modo di fare tv?
A Uomini e Donne mi troverete sempre. A Selfie sono la Tina che siete abituati a vedere, è il mio personaggio. Pechino mi ha arricchito molto, ma non ha cambiato il mio modo di vivere… Io sono da bosco e da riviera. Mi adatto ad ogni cosa…
Come ti senti a fare la Diva?
Il divismo ce l’ho dentro, lo vivo con estrema serenità. Sono Tina, amatissima dal pubblico. E credo di meritarmelo, perché se dopo 16 anni il pubblico si alza in piedi ancora quando appaio significa che qualcosa ho dato loro. Amo il mio pubblico e per loro sono pronta a fare qualsiasi cosa.
Maria De Filippi cosa ti ha detto?
E’ contentissima, ha guardato Pechino. Mi ha detto che ci avrebbe giurato che avrei fatto una bellissima figura, mi ha sottolineato che era felice per come sono uscita fuori, dice che sono fantastica…. D’altronde è stata proprio lei a incoraggiarmi a partecipare.