Lorella Cuccarini si confessa: «Ecco come ho protetto i miei figli in questi anni»

«Vivo paure ovviamente, come madre. Per la salute dei figli, per i loro traguardi, per i loro affetti. Vorrei proteggerli a oltranza, ma so che non è possibile. Il mio segreto è che ogni mattina vedo tutto il bello della mia vita, mi ricordo tutto quello che ho. E di quello che non ho me ne frego». Una donna felice, così si racconta Lorella Cuccarini in un’intervista al Settimanale Oggi.

Dal successo di Fantastico al fianco di Pippo Baudo al ruolo di mamma. La Cuccarini è orgogliosa di esser riuscita in questi anni a tenersi alla larga da gossip e scandali. Sposata con quattro figli, ha fatto della normalità fuori lo schermo la sua veste e in questa maniera ha cercato (e cerca tuttora) di proteggere i suoi ragazzi. «Ho sempre cercato di far parlare il mio lavoro. Ho tenuto lontano dai riflettori i miei figli, ma oggi condivido sui social i momenti belli che vivo con loro perché sono grandi».

Semplice e umile, nonostante il successo di una carriera prestigiosa. «Momenti difficili ne ho avuti anche io, ci sono persone che ci sguazzano nelle situazioni complicate, che sanno rendersi accattivanti, ma io sono fatta così. Non sono proprio capace. La mia vita non ha segreti o scoop: io non posso più di tanto apparire diversa da quella che sono. Dopo 33 anni di lavoro, eccomi qui. La stessa anima, forse un po’ naif, di quando ho iniziato».

Poi racconta come è nato l’amore con Silvio, suo marito. «Ci siamo conosciuti sul lavoro in fondo, ma eravamo entrambi impegnati. Ci siamo innamorati dopo due anni, e all’inizio avevamo una gran paura di rovinare il nostro rapporto professionale che era di grande stima reciproca. Ci è andata bene, ci vuole una certa dose di fortuna, ma anche tanta buona volontà. Noi ci abbiamo lavorato tanto, sul nostro rapporto e continuiamo a farlo. È naturale aver vissuto dei disagi, ma tutto sta a essere poco autoreferenziali».

Un unico neo, almeno secondo la showgirl che fa autocritica, è il rapporto con la prima figlia Sara. «Sono stata certamente una mamma molto apprensiva, soprattutto con la mia prima figlia, Sara. Le chiederò sempre scusa per certi miei errori che con i fratelli non ho fatto. Lei ha pagato pegno, ma è nata dopo che io avevo già perso un bambino e temevo di non poter avere altri figli. Sono stata decisamente soffocante. E poi, povera, veniva sempre presa a modello. Che fatica per lei».

Cristina Parodi si confessa: «La mia Domenica In non è stata un flop. Venier al mio posto? Auguri…»

La Domenica (In) della Rai cambia faccia, cambia tutta. Dalla signora Cristina Parodi alla popolare Mara Venier, per contrastare il dominio assoluto di Barbara D’Urso. Un cambio della guardia a sorpresa, con qualche polemica, ma non da parte della diretta interessata, pronta a tornare a settembre in televisione con un nuovo programma, una nuova sfida.
Delusa per come è finita la sua Domenica In?

3819800_2007_cristina_parodi_messaggero_intervista«Assolutamente no, sono invece felicissima di aver fatto questa esperienza e di averla conclusa bene…».
Senza dubbio è stata una stagione televisivamente faticosa per lei…
«Sì, è stato un anno difficile, ma è più bello misurarsi con le cose difficili soprattutto se alla fine della stagione riesci a farle finire bene. Non nascondo che è iniziata in maniera complicata ma sono anche soddisfatta di averla conclusa in modo positivo con un programma che è andato bene, che ha fatto dei buoni ascolti e che era apprezzato».
Che cosa non ha funzionato inizialmente nella sua domenica?
«Ha pesato tanto la situazione della Rai, i cambiamenti che aveva fatto, l’esclusione di Massimo Giletti. Cose che francamente non riguardavano direttamente me ma la collocazione nella quale mi trovavo. Il programma della domenica dell’anno scorso ha fatto gli stessi ascolti e nessuno ha mai fatto polemica…».
Sorpresa della scelta di Mara Venier?
«È una scelta della Rai, che va in un’altra direzione, ma io non la discuto. Posso solo fare tantissimi auguri a Mara, certamente sarà una domenica diversa dalla mia ma le auguro che possa andare bene».
Il suo futuro?
«Sarà ancora alla Rai (sorride, ndr). Farò un programma la domenica, ma ora c’è la presentazione dei palinsesti e saprete tutto quello che c’è da sapere».
A 53 anni Cristina Parodi è una donna…?
«Più rilassata che riesce a godersi la vita, forse più che a 30 anni. Questo è quello che successo a me».
È cambiato il modo di fare anche la mamma?
«Adesso li vedo grandi. Se prima dovevo insegnare loro tante cose, adesso è bello accompagnarli nel loro percorso, consigliarli, essere sempre una sponda però è il momento in cui i miei figli stanno prendendo la loro direzione di vita. È anche molto entusiasmante vedere dove stanno andando».
Angelica ha scelto di fare la cantante…
«È appena tornata da Bologna per incidere un’altra canzone. Me l’ha mandata e le ho detto: Angelica, è davvero bella. Lei è entusiasta le piace, è giusto che i ragazzi inseguano le loro passioni, poi non è detto, anzi sicuramente non sarà la sua vita fatta di musica. Ma se in questo momento è la cosa che le dà gioia, energia e ha un minimo di talento, è giusto che la insegua».

Emma Marrone e la paura delle malattie: «Per strada tutti vogliono baciarmi, ma io…»

Per la prima volta Emma Marrone confessa la sua paura delle malattie: l’artista pugliese, operata due volte alle ovaie, spiega l’origine della sua fobia. “Per strada tutti vogliono baciarmi. Spesso mi scanso, non è perché provo fastidio, ma perché ho paura dei bacilli” ha rivelato Emma in una intervista a Il Giorno.
Fin da giovanissima ha sofferto per un problema alle ovaie che l’ha costretta a due interventi: “Ora sono mono ovarica” ha raccontato. Alla base della sua fobia? Il padre che lavorava al pronto soccorso. “A forza di responsabilizzarmi sui rischi della salute, papà mi ha un po’ traumatizzata” svela, infine, la cantante salentina.

http_media.gossipblog.itaa6cemma-marrone-instagramA soli 13 anni, infatti, ha scoperto che c’era qualcosa che non andava nelle sue ovaie. “Sono stata operata due volte – ha ricordato – Ora sono mono ovarica, credo di poter avere figli. Ma, per qualsiasi evenienza, ho fatto il surgelamento del tessuto ovarico”.

Ma la “tremenda paura” di ammalarsi, probabilmente, non ha a nulla a che fare con quella esperienza adolescenziale. Secondo la Marrone, infatti, alla base della sua fobia ci sarebbero le dinamiche familiari. “Con un padre che lavorava al pronto soccorso – ha confessato ancora al giornalista del quotidiano – la paura delle malattie me la porto addosso fin da bambina. A forza di responsabilizzarmi sui rischi della salute, papà mi ha un po’ traumatizzata. E lo sa”.

Viene a questo punto chiedersi come viva Emma il rapporto di coppia, anche se al momento il problema non si pone visto che da un po’ di tempo è single. Dopo la storia d’amore con Stefano De Martino e la relazione con Marco Bocci, sembra che sia ancora alla ricerca dell’anima gemella.

Il suo uomo ideale? Qualcuno che sappia capire (e sopportare) i ritmi frenetici di una cantante sempre in giro tra ospitate in Tv e concerti. “Io non avrei problemi a stare con un idraulico, ma – spiega – probabilmente sarebbe lui ad averne a stare con me perché non capirebbe le dinamiche del mio lavoro, le mie assenze, il lavoro fino alle 4 del mattino. Tra simili ci si riconosce, tra opposti no”.

Infine rassicura: “Non è una questione economica, perché, continuo a vivere come quando facevo la commessa a 300 euro al mese”.

Monica Bellucci si confessa a Verissimo: «Nella vita ho avuto fortuna. Weinstein? Le donne devono essere indipendenti»

Monica Bellucci intervistata in esclusiva a Verissimo. L’attrice si racconta a Silvia Toffanin parlando della sua carriera e della sua gavetta molto lunga per diventare attrice, ammettendo di aver avuto anche molta fortuna nella vita.

C_2_articolo_3140769_upiImagepp (1)«Il mio sogno è stato sempre quello di fare l’attrice, ma venendo dalla provincia vedevo molto lontano il mio sogno. Ho iniziato facendo delle sfilate e poi mi sono ritrovata a Milano, per un periodo ho lavorato e studiato, poi la vita mi ha trascinato verso il cinema». Poi Monica aggiunge di aver avuto anche molte difficoltà, ma aggiunge: «Per fortuna, perché quando si diventa donne adulte si è anche frutto delle nostre cicatrici».

Parlando del rapporto con gli uomini specifica: «Sono felice. Dagli uomini ho imparato molto e mi hanno dato tanto. Bisogna sempre avere il coraggio di aprirsi perché, soltanto attraverso le storie d’amore, scopriamo tanto di noi stessi». Sul caso Weinstein spiega: «Noi donne dobbiamo imparare a essere indipendenti e ad avere un rapporto di parità con gli uomini. Questo sta finalmente succedendo. Il passato ci ha incatenato: non avevamo nessun diritto sociale, la nostra forza era solo dentro casa e non era abbastanza. Le ragazze devono liberarsi da certe paure, in particolare da quella di parlare perché temono di non essere credute. A una donna che ha ricevuto una molestia le si chiede ‘Come eri vestita? Ma sei tu che hai provocato?’. Questa paura indotta viene da una tradizione che impone il silenzio: ‘Dovete stare zitte’. Anche io l’ho avuta. Chi non ce l’ha? Dobbiamo insegnare alle nostre figlie il rispetto per se stesse e ai nostri figli il rispetto per le donne».

Poi parla delle sue figlie: «Spero che abbiano delle passioni, qualunque esse siano, anche fare il pane. La cosa importante è fare cose che ci riempiano l’esistenza, che ci facciano svegliare la mattina con il piacere di farle». Come piano b ammette che le sarebbe piaciuto di fare l’ostetrica, o magari di studiare filosogia o psicologia.

Paola Barale confessa: «Io e Raz non ci parliamo più». Poi il retroscena: «Se ci fossimo sposati…»

Paola Barale, ospite a Domenica In, ha ricordato le varie tappe della sua carriera, parlando dei suoi progetti e tornando anche sulla relazione con Raz Degan. «In questo momento non ci parliamo», confessa durante l’intervista a Cristina Parodi, facendo capire che il rapporto con l’ex è fatto di alti e bassi.

cristina-parodi-e-paola-barale@twitter-1024x768«È stato talmente un rapporto forte, importante, che sì siamo amici, ci vogliamo bene, ci rispettiamo, abbiamo due vite separate felici, però non sempre… Ci sono dei momenti in cui non abbiamo ancora raggiunto questo equilibrio. In questo momento non ci parliamo», spiega la Barale. Il suo rapporto con Raz, emerso durante la partecipazione di lui a L’Isola dei Famoso, aveva fatto sperare i fan della coppia in un riavvicinamento, ma sembra non sia proprio così.
La Parodi chiede il motivo per cui i due non si siano mai sposati e Paola risponde: «”Non l’ho mai sposato perché non penso che Raz ne avesse tanta voglia. Io amo il matrimonio, però non era un desiderio primario. Io e Raz avevamo un’intesa meravigliosa, facevamo tante cose, ci sentivamo comunque appagati. Forse se ci fossimo sposati ci saremmo lasciati anche prima»

Fabrizio Frizzi, Gerry Scotti confessa: “Ha dovuto mandare giù rospi che gli hanno fatto male”

Gerry Scotti ha parlato della morte del collega Fabrizio Frizzi. Dopo il fragore inizale per il decesso e per i funerali del conduttore televisivo, Scotti si è aperto in un’intervista a Chi, nella quale ha raccontato chi era Fabrizio, dei loro rapporti e si è lasciato andare anche a una confidenza sulla vita professionale di Frizzi che potrebbe avergli anche causato i problemi di salute che lo hanno ucciso.

3649872_1601_gerry_scotti_fabrizio_frizzi_chi (1)“Meritava certamente di più, ma penso che le signore che mi hanno baciato al suo funerale abbiano capito più di tanti altri l’importanza e il privilegio di essere come lui”. Il conduttore di punta di Mediaset, in un’intervista al settimanale ‘Chi’, ricorda il suo ‘rivale’ in tv facendo riferimento anche alle difficoltà professionali incontrate da Frizzi che, a suo parere, avrebbero influito sul suo stato di salute.
Secondo Scotti, infatti, “a Fabrizio è capitato un paio di volte di dover mandare giù un rospo e non credo che abbia fatto bene né alla carriera né alla salute”. “Qualche pecca nel meccanismo c’è stata – ha aggiunto il conduttore tv – e lui ha saputo passarci sopra e portare il suo impegno rimanendo Fabrizio Frizzi”.

Marco Ferri dopo l’Isola confessa: “La mia famiglia ha dovuto difendermi da Eva e Cecilia”

Marco Ferri è l’ultimo eliminato de L’isola dei Famosi. L’ex naufrago in studio a Verissimo è apparso molto dimagrito: «Ho perso 13 chili», ha ammesso e appare molto provato dalla sua esperienza nel reality.

3641586_1741_marco_ferri_isola_dei_famosiIntervistato da Silvia Toffanin ha spiegato quello che è accaduto sull’Isola. Le discussioni, le nomination e il momento in cui si è isolato dagli altri naufraghi facendogli vivere in modo sofferto gli ultimi giorni sull’isola: «Ad un certo punto mi sono sentito solo e ho accusato una mancanza di affetto».

Marco ha poi voluto precisare che per la sua esperienza, nel bene o nel male, ha ricordi positivi, solo un unico rammarico: «Mi ha spezzato il cuore sapere che la mia famiglia ha dovuto difendermi da accuse ingiuste. Questo è l’unico rammarico. Sono tornato e ho visto che sono state toccate tante tematiche tranne quelle per cui ho tanto sofferto, ho sentito che lo sforzo che avevo fatto è stato vano e questo mi ha lasciato l’amaro in bocca», poi entra nello specifico: «Eva, Cecilia e una persona che è arrivata dalla Spagna, mi hanno accusato in modo ingiusto di cose che non avevo fatto e la mia famiglia mi ha dovuto difendere».

Aida Yespica confessa: “Mi sono dovuta separare da mio figlio per motivi economici”

Aida Yespica, dopo la sua partecipazione al Grande Fratello Vip 2, racconta il suo dramma di mamma costretta a vivere lontano dal figlio. Il piccolo Aron è andato a vivere a Miami, con il papà, dove studia, fa sport e ha la sua vita, ma vive lontano dalla mamma.

BRAVO MIAMI, 5 DECEMBER 2011 AIDA YESPICA AT THE BEACH WITH HER SON AIDA YESPICA IN A TWO PIECES BIKINI WITH HER SON AARON ENJOY FREE DAYS AT THE BEACH IN MIAMI.

A Silvia Toffanin Aida spiega che la decisione è stata presa con difficoltà ma per un motivo molto preciso e importante, quello di poter raggiungere un’indipendenza economica. Dopo il reality Aida è tornata a Milano dove ha ricominciato a lavorare, ma ammette di avere ancora bisogno di tempo per raggiungere la stabilità necessaria per essere indipendente e garantire tutto il necessario a suo figlio.
«Il mio progetto è quello di portarlo in Italia e farlo stare con me qui per sempre», confessa, così Silvia chiede se il papà del bimbo non possa aiutarla economicamente per raggiungere questo scopo e lei risponde con decisione: «Lui è sempre attento e preciso per quello che riguarda nostro figlio, nei confronti del quale adempie ad ogni suo dovere di papà, ma con me è diverso». Poi Aida precisa: «In passato ho dipeso economicamente da alcuni dei miei uomini, non voglio che accada mai più, perché prima o poi te lo rinfacciano e quella è una cosa terribile che non voglio più provare.

Stefano De Martino, pronto per L’Isola, confessa: “Sono single. Belen? Non torneremo insieme”

A breve Stefano De Martino sarà impegnato come corrispondente dall’Honduras per “L’Isola dei Famosi”, ma prima di salutare l’Italia ha parlato della sua vita e dei suoi progetti ai microfoni di Silvia Toffanin nella trasmissione Verissimo.

3479996_1912_stefano_de_martino_primopiano_instagram_2017_thumb660x453 (1)«Per me fare L’Isola è una sfida. Non è facile lasciare la famiglia di Amici, ma non mi piace vivere di rimpianti. Non ho ancora fatto la valigia, la farò come sempre il giorno prima di partire. Starò via tre mesi e non sono mai stato lontano per così tanto tempo dai miei affetti». Queste sono le parole del ballerino che confessa che l’idea di stare lontano dai suoi cari lo turba.
Smentisce i rumors sul suo presunto fidanzamento: «Alla mia età i ragazzi pensano a mettere su famiglia, io ho già fatto tutto e ora me la godo come se fossi in pensione». Nessuna relazione con Gilda Ambrosio con cui ha trascorso, insieme ad altri amici e a Santiago, le vacanze di Capodanno. De Martino parla anche di Belen: «Non credo che torneremo mai insieme, ma i rapporti tra noi sono civilissimi. Con Santiago ci siamo fatti il regalo più bello della nostra vita. Ci saremo sempre l’uno per l’altra».

Gf Vip, Cristiano Malgioglio si confessa: “Se sono diventato gay lo devo solo a questa donna”

“Glielo dico senza giri di parole: se sono diventato gay, lo devo soltanto a Carmen Miranda”.
Cristiano Malgioglio, terminate le fatiche della reclusione al Grande Fratello Vip, si confida sulle pagine di “DiPiù”: “Avrò avuto quindici anni quando mio padre portò a cassa un disco settantotto giri di una certa Carmen miranda (…) Quando lo portò a casa non potevo immaginare che stava per cambiare la mia vita (…) L’ho messo e quando è partito ho sentito qualcosa che non avevo mai sentito prima”.

cristiano-malgioglio-nel-video-piensa-en-mi-650287Per cominciare ho avvertito il desiderio di vestirmi come Carmen Miranda. Non sapevo molto di lei, non c’era Intenet all’ epoca, avevo solo la sua foto sulla copertina del disco: in testa portava un turbante con della frutta tropicale. lo cercai di imitarla così: mi misi una vestaglia colorata di mia madre, delle sue scarpe con il tacco alto e poi presi un cesto e lo riempii con della frutta. Poi mi legai il cesto in testa con un foulard di mamma. E così vestito cominciai a ballare e a cantare sulle note di Tico Tico, la canzone più bella di Carmen”.
Con lei ha capito delle cose: “Dico solo una cosa: fino a quando non ho sentito il disco di Carmen Miranda io non avevo mai provato attrazione per gli uomini. Ero un ragazzo come tutti, lo ripeto. Solo dopo avere ascoltare le sue canzoni ho iniziato a provare quel tipo di pulsioni. E a quel punto ho voluto sapere tutto di lei.
(…) Quando appariva sullo schermo, con quei suoi abiti meravigliosi, coloratissimi, con quei suoi copricapi sensazionali, io andavo in estasi. La sua voce, le sue movenze mi facevano venire sempre più voglia di essere come lei. Che dolore avere scoperto che era scomparsa così giovane, a soli quarantasei anni. E poi ho capito di non essere come gli altri ragazzi, ho scoperto di essere gay”.