Rosa Di Domenico, l’abbraccio a mamma e papà. Chi l’ha visto: “Ecco cos’ha fatto in questi mesi”

L’emozione del ritorno negli occhi dei genitori di Rosa Di Domenico. Dopo il ritrovamento della 15enne scomparsa a Sant’Antimo, che è tornata a casa dalla sua famiglia, Chi l’ha visto ha pubblicato le immagini della ragazzina che riabbraccia sua mamma. La trasmissione di Raitre ha ricostruito quanto successo qualche giorno fa, quando Rosa è andata al consolato italiano di Istanbul.

3592249_2214_rosa_di_domenico_scomparsa_chi_lha_vistoPrima quella telefonata, dalla mamma a suo marito: “Torna a casa, è tornata Rosa”, la voce emozionatissima. Luigi si precipita subito nella sua abitazione, dopo aver sentito anche al telefono la voce della figlia, che lo chiamava “babbo”. Poche ore prima, la telefonata ai carabinieri di Sant’Antimo da parte del consolato in Turchia.
“Il maresciallo si è messo a piangere insieme a me”, continua la mamma, “ho pianto tanto, non ci credevo”. “È vero, mi è venuto il magone – conferma il maresciallo dei Carabinieri – siamo tutti genitori”.
I genitori di Rosa vanno in aeroporto, l’attesa è snervante: la mamma si sente male, poi finalmente alle 21 l’arrivo della ragazza. “È finito un incubo”, “il più bel giorno della nostra vita”, insiste il papà.

Ma dov’era Rosa? Dov’è stata in questi mesi? Insieme al pakistano Qasib, hanno vissuto in Grecia, dov’è arrivata dalla Puglia: il giorno della scomparsa infatti Rosa salì su un treno diretto a Bari, dove un amico di Qasib la caricò su un camion che trasportava cartoni, un interminabile viaggio in nave verso la Grecia. Lì Rosa ha poi vissuto con Qasib per mesi, fino al 5 marzo, quando l’ha accompagnata al consolato italiano ed è andato via. Per la gioia della sua famiglia, che ha potuto riabbracciarla.

“Ti rendo invisibile”: ‘Chi l’ha Visto?’ risolve il mistero del biglietto trovato dentro la cassetta della posta

‘Chi l’ha Visto?’ si occupa di uno strano caso segnalato da una spettatrice residente a Treviso. La donna, intervistata dalla trasmissione, racconta che una sera di ritorno dal lavoro ha aperto la cassetta della posta e ha trovato un bigliettino bianco con su scritto “Ti rendo invisibile”.

3412929_0000_invisibiePer una settimana non ha fatto che pensare a cosa potesse nascondersi dietro questo volantino. Il biglietto era stato inserito in tutte le cassette delle lettere del condominio. “Ti senti stressato e vuoi sparire per un po’, ti aiutiamo noi”, recita lo slogan inquietante.
La riflessione sulle persone scomparse l’ha spinta a chiamare ‘Chi l’ha Visto?’ per chiedere di approfondire la vicenda. L’inviato ha telefonato al numero sul biglietto e mandato una mail. Mistero risolto e tutto rientra nella legalità. Lo strano avviso segnalato dalla spettatrice era solo la trovata pubblicitaria di un’agenzia che organizza “vacanze discrete”.

Conoscete quest’uomo? È un gigolò che truffa le donne su internet

Lorenzo, Giovanni e tanti altri nomi per un uomo che ha raggirato e truffato decine di donne dopo aver dichiarato loro il suo amore. “Chi l’ha Visto?” racconta la storia di una delle vittime, una 55enne di Bologna, che ha conosciuto su una chat un uomo che diceva di chiamarsi Lorenzo Wagner, di essere proprietario di un agriturismo e di essere politicamente attivo nella Lega Nord. Tanti i video – messaggi, mostrati in diretta, in cui si dice innamorato e desideroso di incontrarla.

3412863_2202_wagner

La donna decide dopo molto di incontrare il suo corteggiatore a Bologna, dove viene convinta a prestargli 10 mila euro con la scusa di un investimento vantaggioso. Non lo vedrà mai più, ma ricorda di un particolare video in cui le aveva parlato di un suo agriturismo. Si tratta di Villa Silvana, che in realtà non gli appartiene e che inoltre è stata al centro di un’altra truffa ad opera di Lorenzo Wagner, scappato via dopo un mese e mezzo di soggiorno e senza aver pagato.
Il modus operandi di questo “gigolò” è sempre lo stesso e prevede grandi parole d’amore dirette alla preda del momento.

Chi l’ha Visto?, la Sciarelli perde la pazienza: parte l’imprecazione in diretta tv

Federica Sciarelli è nota per il suo aplomb in diretta televisiva. Davanti ai fatti di cronaca, anche i più cruenti, ha sempre mostrato diplomazia e delicatezza. Questa volta però le è sfuggita un’imprecazione. Quella piccola frase pronunciata dalla storica conduttrice di ‘Chi l’ha Visto?’ durante la trasmissione ha fatto letteralmente impazzire i followers su Twitter.Il programma di Rai3 si è occupato del caso di Gloria Rosboch, la professoressa trovata cadavere e per il cui omicidio sono accusati Gabriele Defilippi e Roberto Obert. Ieri sera l’avvocato di quest’ultimo era in collegamento telefonica sostenendo che è stato Defilippi a strangolare l’insegnante mentre il suo assistito stava guidando.

chi-l-ha-visto-federica-sciarelli-in-studio-216258

La Sciarelli a quel punto è apparsa perplessa e scettica. A un certo punto ha perso le staffe.
LE PAROLE DELLA SCIARELLI ​“Questa sembra un po’ una premeditazione. È difficile da credere che Obert non si sia reso conto di quello che succedeva nell’abitacolo, avvocato!… Avranno fatto vedere al suo assistito le immagini della sua macchina che stava lì in quella piazza: c’è proprio il tracciato di queste auto che stanno lì vicino alla scuola, si vede la professoressa, la macchina di Obert. Poi lei fa l’avvocato di Obert, ma io le voglio dire una cosa e penso di dirla a nome di tanti telespettatori: c’è una via d’uscita. Cioè, se uno non è un assassino, è in macchina con uno che sta strozzando una donna… ma insomma, Dio buono, avrà pure la possibilità di frenare oppure di andare direttamente verso i carabinieri. Anche secondo me è stato Gabriele Defilippi, ma non è possibile che noi crediamo che uno gli chiede la pala ed è uno scherzo, che gli fa vedere la vasca dicendogli ‘qua possiamo nascondere bene la professoressa ed è uno scherzo. Insomma, sarà stato un servo, ma in qualche modo è un servo assassino, avvocato!”