Roma. La star delle serie Netflix Olivia Taylor Luccardi violentata sul taxi abusivo

Doveva essere un soggiorno di piacere quello di Olivia Taylor Luccardi, 29enne attrice statunitense nota per aver preso parte ad alcune serie tv di successo tra cui “Orange Is the New Black”, nella città eterna da lei tanto amata e dove, da tempo, vivono alcuni connazionali.

olivia-luccardi-845x522La promettente star del piccolo e grande schermo, spesso impegnata in ruoli drammatici quando non horror, non sapeva però che la sua vacanza si sarebbe presto trasformata in un incubo per colpa di un tassista abusivo, originario della Siria e difeso dall’avvocato Francesco Bolognesi, che oggi rischia un processo penale perché accusato dal pubblico ministero Silvia Santucci del reato di violenza sessuale
Tutto è accaduto la sera del 28 dicembre quando l’attrice di numerosi film e serie TV, tra cui anche la pluripremiata House of Card, si recava in un pub di Testaccio assieme ai suoi amici come faceva da oltre 20 giorni. Tanto infatti stava durando il viaggio di Olivia all’ombra del Colosseo, rapita dalle mille bellezze che puntualmente pubblicava su Twitter, accompagnata da quel folto gruppo di amici e amiche. Così, come spesso era accaduto nei giorni precedenti, i ragazzi statunitensi si recavano in zona Testaccio per passare una bella serata in compagnia. Tra un drink e l’altro, un ballo e gli immancabili selfie, la serata volgeva al termine e per fare rientro, i ragazzi venivano convinti a salire a bordo di un tassista abusivo. Uno dopo l’altro i ragazzi e le ragazze venivano accompagnati a casa finché, per ultima, non rimaneva in macchina Olivia. Una situazione favorevole che spingeva l’uomo a fiondarsi sulla ragazza, afferrandola con vigore dalle braccia e tirandola verso di sé, riuscendo a baciarla sulla bocca. Pochi secondi di smarrimento poi l’attrice, forse ispirata da una delle pellicole a cui ha preso parte, riusciva a divincolarsi e a fuggire dal taxi prima che potesse accadere qualcosa di irreparabile.

Ospizio abusivo a Ferrara, bagarre a Pomeriggio 5. Barbara D’Urso all’ospite: “Non abbandonare i tuoi genitori anziani”

“Pensavo che i miei genitori vivessero con una badante, invece vivevano con due badanti e altri dieci anziani non autosufficienti, la loro casa era diventata un ospizio abusivo”. Sono le parole di Patrizia Mantovani, 56 anni, che a Pomeriggio 5 ha raccontato la sua storia.

3531746_1739_durso_ospizio_abusivo (1)Accade a Copparo, in provincia di Ferrara. Le forze dell’ordine avrebbero accertato il raggiro a danno dei due anziani genitori di 84 e 85 anni da parte delle due badanti. “I miei genitori – spiega Patrizia – erano d’accordo con l’idea di delle due donne di trasformare la casa in ospizio, ma sono anziani e sono stati raggirati”.
A un certo punto Barbara D’Urso chiede all’ospite da quanto non sentisse gli anziani genitori. E quando la signora Patrizia risponde di non averli sentiti dal 14 agosto al 24 dicembre, la conduttrice sbotta: “Io ho perso mia madre quando ero piccola, tu sei fortunata che hai i tuoi genitori, valli a trovare più spesso”.
Patrizia spiega di aver litigato con il papà, ma Barbara rincara la dose: “Tuo padre è anziano, è stato raggirato perché non aveva nessuno vicino a controllare. Passa sopra le divergenze e valli a trovare”.