Andrea Damante arrabbiato durante la finale del GfVip: ora si scopre il motivo

In molti hanno notato l’arrabbiatura di Andrea Damante durante la finale del Grande Fratello Vip 2. Quel muso lungo non è sfuggito, in particolar modo, all’occhio attento delle ‘bimbe’ di Giulia De Lellis. Ma cosa è successo? Un like post finale svela cosa ha fatto perdere la calma al fidanzato dell’esperta di tendenze. La reazione di Damante è lecita o esagerata?

16388322_965945593537399_8999931455750052783_n-780x405Come Isa & Chia hanno riportato sul loro sito, il motivo dell’arrabbiatura di Andrea Damante alla finale del reality di Canale 5 sarebbe stata l’uscita dal gioco della fidanzata. Al termine della puntata, infatti, l’ex tronista avrebbe messo un “like” ad un commento Instagram nel quale era scritto:
“2 milioni di fan SE NON OLTRE ed esce”
“SEMPRE stata la prima in classifica ed esce”
“L’UNICA in tutta questa edizione a non avere mai visto nessuno se non con il vetro”
“Sorpresa di due secondi tanto per”
“Il GF non la voleva vincitrice”.
Il post parla chiaro e quel like di Andrea Damante è ancora più eloquente.
Andrea Damante arrabbiato per la non vittoria di Giulia De Lellis
Capiamo il dispiacere che il ragazzo abbia potuto provare nel non poter festeggiare Giulia De Lellis come vincitrice di questa seconda edizione del Gf Vip, ma vedere Andrea Damante arrabbiato e musone in quel modo ci sembra piuttosto esagerato.
In fondo, come la stessa Ilary Blasi ha sottolineato più volte in trasmissione, a guardare in tv e a seguire su tutte le piattaforme disponibili il Gf Vip 2 sono state circa 5 milioni di persone. Non solo le bimbe di Giulia De Lellis, dunque. Il pubblico è sovrano, si sa, e se a vincere è stato Daniele Bossari vuol dire che una fetta più consistente di telespettatori ha preferito il conduttore all’esperta di tendenze.
Dopotutto Giulia De Lellis è entrata al Gf Vip consapevole che avrebbe anche potuto non vincere il reality. Forse Andrea Damante ci aveva creduto un po’ troppo …

Alessia Marcuzzi e la dedica a Daniele Bossari: “Hai attraversato tutte le fasi della tua vita. Messo a nudo senza paura”

ROMA – Alle numerose congratulazioni a Daniele Bossari per essersi giudicato la vittoria al Grande Fratello Vip si aggiunge anche Alessia Marcuzzi.

3410172_1613_alessia_marcuzzi_dedica_daniele_bossariL’ex conduttrice del Gf in versione Nip e della prossima Isola dei Famosi ha dedicato un post su Instagram proprio al vincitore del talent: “Siiiii Sono proprio contenta per te Daniele!!! – ha scritto sul social – Perche’ te lo meriti, perche’ sei entrato nel cuore di tutti con il tuo fare pulito, perche’ il tuo abbraccio con Stella e’ stato il piu’ vero e commovente che abbia mai visto in tv, perche’ in questo programma hai attraversato tutte le fasi della tua vita, mettendoti a nudo senza paura.
E poi c’e’ lei, Filippa. La sua forza, la sua bellezza, la sua integrita’, il suo amore per te sempre uguale al primo giorno….mi ha lasciato senza parole. La guardo e penso che vorrei essere un po’ come lei.
E per me voi, avete vinto insieme.

Scollata e luccicante, Ilary Blasi vince il GFVip

Chi pensava che Giulia De Lellis avrebbe vinto il Grande Fratello Vip si è dovuto ricredere. Daniele Bossari ha trionfato in finale portando a casa soddisfazioni personali e vittoria professionale.
Volete sapere chi è stata invece la regina della serata conclusiva? Non c’è dubbio Ilary Blasi. La Capitana ha messo a segno uno dei più soddisfacenti gol della propria carriera, dimostrando qualità, ritmo, spigliatezza e seduzione.

C_2_box_49151_upiFoto1FArchiviate le “bambine di Giulia” che all’atto pratico hanno dimostrato di non essere poi così numerose e potenti, sul palco del GF Vip c’è stato posto per i “bambini di Ilary”: Cristian, Chanel e Isabel hanno aperto una busta con scritto “Mamma per noi hai vinto tu!”, regalando un dolce quadretto della amatissima famiglia Totti.
Ma veniamo al look scelto per l’occasione: la tenera mamma Ilary Blasi ha scelto per la finale un outfit sexy e particolare che non è passato inosservato.
L’elegante tailleur Redemption cosparso di paillettes rosse, con dettagli in raso nero e reggiseno a vista è stato protagonista anche di alcune battute della serata.
“Ilary hai dimenticato un bottone allacciato” ha scherzato la Gialappa’s Band riferendosi alla profonda scollatura di Ilary Blasi che mostrava provocatoriamente l’intimo. “Quando torno in studio ti strappo il reggiseno!” ha rincarato piccato Alfonso Signorini dalla vasca in cui stava effettuando la prova con Cristiano Malgioglio.
Lei, spigliata e autoironica, ha sorriso e lasciato fare, ben sapendo che il look è uno degli ingredienti del suo successo. E noi non possiamo che unirci al coro dei suoi figli: “per noi hai vinto tu!”.

Napoli in testa alla classifica, Nina Moric provoca: “Anche sul Titanic festaggiavano prima dell’iceberg”

Dopo la vittoria del Napoli a Ferrara contro la Spal che ha visto la squadra di Sarri confermarsi in testa alla classifica c’è stato un immediato commento-provocazione di Nina Moric sulla sua pagina Facebook.

nina-moric-foto (2)“Ho già letto 10 volte “salutate la capolista, vi ricordo che anche sul Titanic festeggiavano e ballavano prima dell’iceberg”, scrive su Facebook. Immediata la reazione dei tifosi partenopei contro la modella…

Miss Italia, la rabbia di Samira: “In tv mi hanno chiamata senegalese”

JESOLO – Da una parte l’appello al voto lanciato dalla mamma di Miss Italia 2017 Alice Rachele Arlanch anche in tedesco (per i consensi da Trentino AA e Sud Tirolo. Dall’altra, invece, c’è la convinzione della friulana Samira Lui, terza classificata, di aver perso voti quando Francesco Facchinetti ha erroneamente detto che proviene dal Senegal, paese di origine del padre.

facchinetti-samira-lui-1024x512Per questo la stessa Samira ha ripreso il conduttore, ribadendo in modo deciso di essere italiana, sfiorando però il sogno di diventare Miss Italia come fu per Denny Mendez nel 1996, unica reginetta di colore. «Mia mamma è italiana, io sono nata in Italia e mi sento italianissima al 100% – ha ribadito la 19enne che ha poi vinto lo storico titolo di Miss Italia Chef – quella frase di Facchinetti ha influito nel giudizio del pubblico a casa, soprattutto per il momento storico che stiamo vivendo. Inevitabilmente provo rabbia e delusione: ero convinta di poter rappresentare la mia regione e l’Italia». Ed effettivamente il voto da casa ha influito nella vittoria finale: Alice Rachele Arlanch, che viene da una frazione di 14 abitanti del Comune di Vallarsa, nelle montagne del Trentino, ha rischiato di veder sfumare il titolo perché 3 dei cinque giurati avevano preferito la feltrina Laura Coden (60% a 40%). A farle vincere la corona di più bella d’Italia ci ha pensato il televoto, cioè la gente da casa, che l’ha preferita con il 60,89% dei voti contro il 39,11% della rivale, la bellunese di Feltre Laura Coden che ha riferito di non aver nulla da rimpiangere: «Sono stata me stessa, sempre».
Stessa convinzione anche per Samira, nonostante nei giorni scorsi nei social fossero apparse alcune offese per il colore della sua pelle: «Sono frasi che ho vissuto in modo apatico – commenta – perché mi ritengo una friulana doc e ho sempre vissuto in Friuli, la mia terra: le critiche mi sono scivolate via, non mi hanno toccato. Voglio conservare quanto di buono ho vissuto in questa esperienza, che accade una sola volta nella vita». E positivi sono stati anche i riscontri ottenuti dal programma: la serata condotta da Francesco Facchinetti, che ieri ha lasciato subito Jesolo per volare prima a Londra e poi a Los Angeles, ha raccolto il 7,72% di share (tra La7 e La7D) con 1.102.439 telespettatori (+10% rispetto al 2016), diventando il terzo programma della serata e registrando un picco del 18,62% di share in occasione dell’incoronazione di Alice Rachele Arlanch. Buoni anche i riscontri nel web e nei social dove Miss Italia si è posizionata al primo posto, bissando il record già registrato lo stesso anno.

Selfie sul wc, lady Bonucci fa il bis e rilancia: “Se Leo vince la Champions, la faccio in diretta”

Nessun pentimento, anzi lei rilancia. Lady Bonucci va avanti per la sua strada, ignorando le critiche ricevute da una parte degli stessi fan. La Juventus festeggia la vittoria del sesto scudetto consecutivo e lei, Martina Maccari, intervistata da “Un Giorno da Pecora” in onda su Radio 1, spiega il senso del selfie sul wc pubblicato un paio di settimane fa su Instagram e che ha fatto tanto parlare: «Dallo scatto non si vede nulla. Stavo facendo la pipì. È una foto normale che ha fatto più scalpore di quelle modificate e ritoccate». E non finisce qui, perché annuncia: «Se Leo vince la finale di Champions, la faccio in diretta: con un video».cats-10Ancora selfie sul wc, lady Bonucci fa il bis e rilancia: “Se Leo vince la Champions, la faccio in diretta.
La moglie del difensore ha anche ribadito il perché del broncio di Lorenzo, il figlio maggiore, subito dopo la vittoria. «Lorenzo ha il cuore granata. Noi non siamo di Torino, però Lorenzo frequenta una scuola dove sono tutti torinisti… il suo migliore amico, Giacomo, è un tifoso sfegatato del Toro. Lui, probabilmente per sopravvivenza, si è affezionato al Torino. Peraltro, dovete sapere, dorme con un cappello con la cresta di Belotti attaccato al lettino, un cappello in cui c’è una dedica di Belotti. Devo dire che, siccome è un bambino molto diplomatico, sa che per alcune circostanze conviene essere della Juve e allora si è fatto regalare la maglia di Pjanic. Per fortuna, non gli è venuto in mente di presentarsi con la maglia di Belotti in campo (ride, ndr), mi sarei trovata un po’ in difficoltà». E lei, che invece è meno diplomatica del figlio, da vera star di Instagram non ha remore nell’annunciare che se anche la Champions sarà della Juventus, stavolta offrirà ai suoi follower (oltre duecentomila) con una bella diretta dalla toilette. Del resto, non era rimasta inerme nemmeno di fronte ai commenti negativi sul primo post: «Fatevi una risata che è gratis! I miei figli mi vedono tutti i giorni sulla tazza del wc. E sopra questo cesso, come lo chiamate voi, non si vede nulla che mi renda spudorata. Detto questo. Sorridete, è gratis», aveva infatti replicato con un commento su Instagram. Al prossimo post, insomma.

Ballando con le Stelle, vince Oney Tapia: “Dedico la vittoria ai ragazzi disabili”

Oney Tapia è il vincitore dell’ultima edizione di Ballando con le stelle. L’atleta paralimpico ipovedente, argento a Rio 2016, ha trionfato rispettando i pronostici e sconfitto un altro campione, Fabio Basile, arrivato sul secondo gradino del podio.
“Voglio dedicare questa vittoria a tutti i ragazzi disabili”, ha detto Oney visibilmente emozionato subito dopo la vittoria.

2411615_21_5880804

Italiano 41enne di origine cubana, aveva conquistato da subito il pubblico e infatti era dato a 1,10.
Vera e propria rivelazione di questa edizione di Ballando con le stelle, il vincitore della trasmissione in onda su Rai1 è rimasto cieco dopo un incidente di giardinaggio.
Giocatore di baseball, si è trasferito in Italia nel 2002, lavorando contemporaneamente come giardiniere. È durante tale attività che, nel 2011, viene colpito da un grosso ramo al capo e perde la vista.
Abbandonato il baseball, inizia quindi a giocare a goalball e torball. Entrato in nazionale vince la medaglia d’oro nel lancio del disco agli Europei paralimpici di Grosseto del 2016 e un argento ai Giochi paralimpici di Rio de Janeiro dello stesso anno.

La mamma di Floriana dalla D’Urso: “Fai soldi sulla mia pelle, lavati la bocca con l’acido”

Il rapporto tra Floriana Secondi, vincitrice della terza edizione del Grande Fratello, e la madre è finito in televisione molte volte e sembra non ci siano margini per salvarlo. A “Domenica Live”, insieme alla sorella Eleonora, Floriana ha raccontato più volte della sua infanzia difficile in orfanotrofio e dei problemi di droga della madre e Barbara D’Urso aveva favorito l’incontro tra le due quattro anni fa. Nel servizio mandato in onda nell’ultima puntata è la madre a parlare e ad accusare la figlia.

2372567_1251_floriana_madre

“Floriana – spiega la donna ai microfoni di Canale Cinque – non va in tv per me, ma per lei, per l’audience. È lei che non mi vuole vedere. So che è venuta a Ostia diverse volte e non mi ha mai citofonato. E poi dice che le ho spaccato io il naso, non è vero. Io voglio vederla, ma scendesse dai tacchi. Floriana, non sei Monica Bellucci… Andasse a lavorare, a zappare la terra. Lei mi ha freddato, troppe falsità. Ho una malattia bruttissima, ma non voglio dirglielo. Se ora viene da me per questo, non la voglio. Sono stata male in passato, lei lo sapeva ma stava a Sharm El Sheik con i suoi amanti… ops con il suo ragazzo. Io adoro il mio nipotino, ma lei non me lo porta… Sono io la vittima e sono io che ora ti cerco per dirti che mi hai rotto le palle. Lavati la bocca con l’acido muriatico. Bugiarda”.
Floriana, interrogata dalla D’Urso dopo la fine del video, non ha voluto commentare: “Rispondo con un sorriso. Se ci fosse una sola parola vera, discuterei, ma cosa devo rispondere di fronte a queste affermazioni? È malata? Lo è sempre stata: si faceva di eroina e io l’ho sempre considerata una malattia. Comunque mamma, te lo ripeto: io non ce l’ho con te e tu non sei la mia disgrazia, ma lo sono le persone intorno a te, che mi hanno cercata solo dopo la vittoria del Grande Fratello”.

Paola, pasionaria del “No”: “Io, artista che mantiene le promesse”

Che i social siano la nuova forma di comunicazione non è certo una novità, anzi. Ed è anche grazie al potere dei social che la campagna di Paola Saulino è diventata letteralmente virale. La sua offerta per la vittoria del No aall’ultimo referendum, ha preso quasi il sopravvento rispetto al referendum stesso.

2-saulino-750x450

Paola è una ragazza napoletana di 26 anni che dopo aver preso due lauree ed essere diventata una “scienziata della comunicazione”, ha scelto di seguire il suo istinto: diventare un’artista. Artista con il suo corpo, ovviamente. Ed è per questo che non si tira mai indietro a mostrarsi “come mamma l’ha fatta”. Con un pizzico di ironia, ma anche un po’ di malizia.
La sua campagna in favore del No è stata un successo. Mail e messaggi di ogni genere da parte di chi, per prenotarsi o soltanto per manifestare il proprio apprezzamento, si è voluto far sentire. Niente di nuovo insomma: nell’era del “mi piace” un’iniziativa del genere non poteva che diventare subito un tormentone. Per adesso soltanto social…

Referendum, Vacchi vota sì: “Lo faccio per motivi economici”

Tra pochissimi giorni gli italiani saranno chiamati alle urne per votare al referendum e tra le varie voci nel coro dei “sì” e in quello dei “no” spunta quella di Gianluca Vacchi, imprenditore star dei social  “Il 4 dicembre prossimo, è più che mai necessario rinunciare al proprio ‘particulare’ per esprimere una scelta in grado di giovare all’intero Paese: insomma, tanto vale dirlo subito e senza troppi giri di parole, bisogna rispondere Sì al quesito referendario”. E’ Gianluca Vacchi, noto imprenditore con milioni di follower sui social network, a esprimere la sua posizione in un intervento pubblicato su ‘Libero’.

644163_1401324053419915_2107359035_n

“La posta in gioco del prossimo appuntamento elettorale, cari lettori – prosegue – non è tanto la modifica della Costituzione quanto quel che accadrebbe all’Italia da un punto di vista economico se prevalesse il No; ossia a un Paese, come tutti sappiamo, alle prese con una ripresa più debole di quella in atto negli altri stati Ue e al quale si è soliti imputare una certa lentezza nell’attuare le cosiddette ‘riforme strutturali’. La posta in gioco ha un solo nome: stabilità”.  “Una vittoria del No non farebbe che accrescere l’instabilità del nostro Paese – sottolinea Vacchi – che finirebbe col tradursi a livello economico in un potenziale disastro, perché porterebbe innanzitutto ad un inevitabile innalzamento dello spread. Il secondo chiarimento ha a che fare con le recenti elezioni presidenziali statunitensi e la vittoria di Donald Trump. Dalle dichiarazioni del nuovo presidente è facile arguire un rialzo dei tassi di interesse negli Usa”. “All’innalzamento dello spread e al rialzo dei tassi bisogna aggiungere – terzo chiarimento – che la politica di stimolo monetario avviata da Mario Draghi quale presidente della Banca Centrale Europea è destinata ben presto a conoscere un graduale rallentamento”, afferma sottolineando: “Tutto ciò che ho cercato di argomentare, spero in una forma comprensibile ai più, avrà una sola conseguenza per ilnostro Bel Paese: l’ingessamento, il rigor mortis, appunto, a fronte di un mondo che procede sempre più veloce”.  Insomma “il 4 dicembre si vota per dare il via al cambiamento e preservare quella stabilità necessaria a non avere già nel breve periodo gli effetti economici devastanti di cui parlavo prima”.