Lory Del Santo chiusa nella sua casa a Miami: “Ho paura di morire”

Ha passato tutta l’estate in vacanza a Miami con il fidanzato Marco Cuccolo e i figli, ma ora Lory Del Santo ha paura. L’Uragano Irma è arrivato in Florida, gli abitanti sono stati evacuati ma la showgirl ha scelto di rimanere nella sua casa a South Beach. “Ho paura, come tutti ci siamo organizzati con le provviste, ma siamo rimasti davvero in pochi: moriremo?”, racconta via WhatsApp a Tgcom24.

lory-3A Miami Irma ha provocato inondazioni e fatto vittime. E anche se il Centro uragani nazionale statunitense lo ha declassato a categoria 1, la paura resta. “Siamo senza elettricità, è difficile comunicare, speriamo di sopravvivere e di riuscire a rientrare a Milano nei prossimi giorni”, prosegue la Del Santo.
“Qui c’è una situazione davvero spettrale – sottolinea Lory – siamo rimasti davvero in poche famiglie, e siamo tutti chiusi in casa, in spiaggia e sull’Ocean Drive non c’è nessuno, i supermercati sono stati presi d’assalto e sono vuoti. Sapevamo dell’uragano ma non immaginavamo che ci saremmo ritrovati in una situazione del genere”.

A Pomeriggio 5 la telefonata in diretta della showgirl con Barbara D’Urso: ““Sono barricata in casa senza elettricità, ho tentato di fuggire, ma è stato impossibile. Voli tutti pieni, auto da noleggiare esaurite, benzina non ce n’è più, negozi tutti chiusi”. La regista della web-serie di successo “The Lady”, poi, prosegue: “La bomba d’acqua ha travolto le finestre e colpito tutto. Ben quattordici appartamenti del complesso dove abito sono stati allagati, in parte anche il mio”.

Mika fa il dito medio e si sfoga: “Mi ha rovinato l’infanzia”

“Mi umiliava, mi ha rovinato l’infanzia. Era un incubo totale”, non usa mezzi termini Mika nel descrivere i momenti difficili vissuti quando era bambino. Alla Triennale di Milano, in occasione della manifestazione “Il Tempo delle Donne”, a cura del Corriere della Sera, il cantante punta, o meglio, “alza” il dito medio verso la sua ex professoressa.

mika-dito-medio_09110636“Io mi sono ritrovato – spiega l’artista – in un incubo totale, ho smesso di parlare per un po’ di tempo. Ho dimenticato come scrivere e come leggere grazie a questa donna che ha un po’ rovinato questo periodo della mia vita. Prima lo dicevo molto più dolcemente, però no…lei ha rovinato questo periodo della mia infanzia con tante cose, ogni giorno c’era qualcosa”.
La sua ex professoressa era solita umiliare alcuni allievi della classe: “Lei aveva identificato due o tre persone e aveva deciso che noi eravamo le vittime di quest’anno…i poemi scritti per umiliare uno di noi e poi messi su un muro e tutta la classe doveva recitare il poema. Dovevamo stare in piedi sulla sedia aspettando per ore. Venivi messo da parte, ma dentro il tuo gruppo scolastico. Non nell’angolo, era meglio l’angolo, ma lì…mentre tutti gli altri facevano altre cose tu stavi lì sulla sedia”.

Lo strazio dell’ultima chiamata: «Sto per andare in cielo, vi aiuterò da lì»

CAMPOSAMPIERO (PADOVA) «Miracolo al ventesimo piano», titola The Sun pubblicando le foto sorridenti di Tazmin e Malek Belkadi, sorelline di 6 e 10 anni trovate incredibilmente vive all’ospedale. Ma la speranza non è riuscita a salire tre rampe di scale più su: mentre la tragica conta delle vittime è arrivata a 17, con il timore che alla fine possa superare perfino quota cento, rimangono nella lista dei dispersi Gloria Trevisan e Marco Gottardi, i giovani fidanzati e architetti veneti che abitavano al ventitreesimo della Grenfell Tower.

2503925_glo4

«Purtroppo non ci sono motivi per sperare che siano ancora vivi», fanno sapere Manuela e Loris, la madre e il padre della 26enne di Camposampiero, straziati dall’ascolto delle cinque drammatiche telefonate ricevute dalla ragazza la notte dell’incendio, con le sue ultime e atroci parole: «Mamma, papà, mi sono resa conto che sto morendo…».
È la lacerante consapevolezza di Gloria, quella che esce dalla memoria del cellulare di Loris Trevisan. Del resto che stesse per morire gliel’ha detto proprio lei, la 26enne che tre mesi fa aveva lasciato il Veneto con i suoi lavoretti precari da 300 euro, per trasferirsi a Londra a vedere riconosciuto il proprio talento con uno stipendio mensile di 1.800 sterline («Ma io dico: come è possibile che in Italia un giovane per lavorare deve andare all’estero?», si indigna il genitore, prendendosela con «lo Stato»).
Soldi con cui sostenere la famiglia, una preoccupazione che ha accompagnato Gloria fino alla fine: «Sto per andare in cielo e da lassù vi aiuterò…».
Mamma e papà con gli occhi guardano sgomenti le immagini del grattacielo inghiottito dal fuoco, mentre con le orecchie ascoltano impotenti l’addio alla vita della loro figlia: «Grazie per quello che avete fatto per me…».
C’è solo amore, negli ultimi pensieri di Gloria.

Belen: “Non sono una tr**a”. Incontra hater ma il finale è inaspettato

Tutti i vip, o quasi, sono vittime di haters. Si tratta di utenti, ben nascosti dietro smartphone e pc, che non perdono occasione per aggredire verbalmente, commentare in modo pungente e, a volte cattivo, quanto viene postato sui social dai personaggi famosi ( e non). Belen Rodriguez, personaggio del momento, non è da meno e Le Iene hanno deciso di organizzare un incontro tra la showgirl e una sua accanita hater.

2455553_1004_belen_le_iene_hater

Mary Sarnataro ha seguito il caso e alla fine ha organizzato l’incontro tra le due, anche se la hater non sapeva che si sarebbe trovata di fronte Belen. «Mi devi rimproverare?», ha subito chiesto la ragazza dopo un saluto. «Devo dirti un paio di cosine, ti devo chiedere per quale motivo mi scrivi ‘Schifosa’, ‘L’ha data a cani e porci’, ‘Rubauomini’, ‘facili costumi’…», così è iniziato il loro lungo scambio di battute a cui la ragazza ha subito risposto di non essere la sola ad avere un atteggiamento simile e a scriverle certi commenti. «Ma ti sembra una giustificazione? Ma una cosa è la critica e una cosa sono quelle parole come ‘Tr… a pagamento’, cose che potrebbe legge anche mio figlio», ha replicato Belen. Lo scambio di battute si è concluso, però, nel migliore dei modi, con un abbraccio, le scuse e persino una promessa da parte della hater: «Io, Mary, prometto davanti a Belen Rodriguez che non la insulterò più, non insulterò più nessuno. E soprattutto lei, perché ci ho dato giù pesante».

Ballando sotto le stelle, Xenia resta in micro slip: si vede tutto…

Siparietto bollente a Ballando sotto le stelle, durante l’esibizione con il maestro Raimondo Todaro, la bellissima modella russa Xenia è “rimasta” in slip, un micro slip bianco e trasparente…

1488716215437.jpg--

Il suo vero nome è Kseniya Belousova, ma per tutti in Italia è Xenia. La modella da 80mila follower, nel cast di Ballando con le stelle 2017, miete già le prime vittime. In coppia con il ballerino Raimondo Todaro, la bionda siberiana sembra aver attirato l’attenzione di un altro concorrente, il giovanissimo Fabio Basile, campione olimpico di judo. Entrambi sono impegnati, ma sul palco è scattato un gioco di sguardi che non è passato inosservato. Famosa in Russia, Kseniya è fidanzata con un calciatore italo nigeriano, Ugo Ukah. Dalle foto su Instagram i due sembrano affiatatissimi: Ugo non ha di che temere.

Rigopiano, è successo a Porta a Porta: Francesca parla del fidanzato, poi…

La tragedia dell’hotel Rigopiano continua a fare vittime e la notizia arriva mentre va in onda la puntata di Porta a Porta, dove la fidanzata Francesca Bronzi parla del suo fidanzato Stefano Feniello e della speranza di ritrovarlo ancora vivo.

francesca-bronzi-porta-a-porta-intervista-720x380

La speranza della giovane, rimasta per 50 ore sepolta sotto la neve, si spegne in diretta quando arriva la conferma che uno dei corpi recuperati in serata è proprio di Stefano: il riconoscimento grazie a un tatuaggio.

Barbara De Rossi torna in tv, conduce “Il terzo indizio” su Retequattro

Vedremo Barbara De Rossi per la prima volta in veste di conduttrice a Mediaset, con “Il terzo indizio”. Il programma prende il via martedì 29 novembre, in prima serata su Retequattro. Si occupa di processi arrivati al terzo grado di giudizio: sentenze definitive che, nel racconto televisivo, attraverso l’interpretazione di attori professionisti, ripropongono la verità stabilita dalla Giustizia italiana. Ogni puntata si concentrerà su due casi.

Barbara-De-Rossi-con-il-suo-bracciale-TooBe

Il titolo prende spunto dalla celebre frase di Agatha Christie secondo cui un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova. Le ricostruzioni de “Il terzo indizio” partono dagli atti processuali e dagli indizi ritrovati sulla scena del crimine: elementi che raccontano qualcosa delle vittime e degli aggressori e che hanno aiutato gli inquirenti a stabilire la verità.
Per la prima puntata, i riflettori saranno puntati sul delitto di Maurizio Gucci con un’intervista esclusiva alla ex moglie Patrizia Reggiani (secondo i giudici mandante dell’omicidio e che per questo ha scontato 17 anni di carcere) e sulla storia di Lucia Manca, uccisa nel luglio 2011, perché intendeva smascherare la “doppia vita” del marito Renzo Dekleva.

Michelle Hunziker su Instagram contro gli haters: “Ignoriamoli”

E’ un lungo sfogo quello di Michelle Hunziker, che dal suo profilo Instagram prima ringrazia i fan che la seguono con immenso affetto e poi si scaglia contro coloro che le inviano messaggi d’odio.

2016-01-22_112920-1024x744

“Ho imparato a non vederli neanche più e lo stesso lo fa anche mia figlia Aurora, che ha dovuto diventare fortissima per non badare alle incredibili cattiverie che le scrivono”, scrive la showgirl svizzera.Michelle Hunziker, che circa otto anni fa ha fondato un’associazione a difesa delle donne vittime di violenza insieme all’avvocato Giulia Bongiorno chiamata Doppia Difesa Onlus, ha ringraziato con un lungo post tutti i fan che la seguono quotidianamente dimostrandole affetto e nel contempo ha alzato la voce contro gli insulti ricevuti sui social, ribadendo il motivo per il quale ha deciso di fondare Doppia Difesa: “Prima di ogni altra cosa desidero ringraziare tutte le persone che quotidianamente dimostrano un affetto incredibile nei miei confronti, ma sopratutto moltissimo interesse e partecipazione alla mia vita. Sicuramente anche dedotto dal fatto che io ho sempre condiviso con piacere le mie emozioni, i miei momenti più belli e anche quelli meno belli della vita perché sono convinta che dalle brutte esperienze elaborate bene, si può sempre fare qualcosa per dare una mano a chi magari non ci è ancora cascato. Si chiama “give it back” (“restituire” per gratitudine). Infatti per questo ho creato con l’avvocato Giulia Bongiorno, 8 anni fa Doppia Difesa Onlus”.
Poi Michelle passa “all’attacco” suggerendo di ignorare i commenti pieni d’odio: “Detto questo chiedo a tutte le persone che mi vogliono bene di non badare a chi vuole fare del male o denigrare i personaggi pubblici come me sui social. Queste persone che ci seguono per detestarci (un controsenso unico) non ci fanno del male. Ho imparato a non vederli neanche più e lo stesso lo fa anche mia figlia Aurora, che ha dovuto diventare fortissima per non badare alle incredibili cattiverie che le scrivono. Diciamo che fa parte di questa nuova era!!!! Ovviamente quando il contenuto diventa altamente offensivo lo segnaliamo! Intanto vi bacio tutti con grande affetto e amore. Michelle”.

Cristiano Ronaldo infangato sul lettino

Trattamento estetico ai fanghi per collo, petto e braccia. Cose da star del cinema e dello showbiz? Niente affatto, anche i calciatori sono vittime di Narciso. Ecco un Cristiano Ronaldo che non ti aspetti. O forse sì.

C_4_foto_1413744_image (1)

Che il bel portoghese ami particolarmente prendersi cura di sé, lo ha ammesso lui stesso in più occasioni e gli scatti su Instagram ne sono la prova. In posa su un lettino, con il corpo coperto di fango e la faccia bianca di crema, la stella del calcio del Real Madrid si dedica alla sua bellezza…Gli scatti pubblicati pochi giorni fa hanno sono subito diventati virali. Ma non è la prima volta che Ronaldo condivide con i suoi follower immagini che lo ritraggono durante i suoi rituali di bellezza e cura del corpo. Agli attrezzi in palestra, in sauna o idromassaggio il bel calciatore portoghese pare dedicare parecchio tempo al suo statuario fisico. Un asso del calcio che non disdegna il lato estetico e che all’aspetto sembra tenerci molto.