Belen Rodriguez e lo “scivolone” da Bonolis: “Stronz**e e illazioni. Battuta per smorzare i toni”

“Tranquilli sono abituata”. Ieri sera una battuta di Belen Rodriguez durante la sua ospitata a “Chi ha incastrato Peter Pan”, condotto da Paolo Bonolis, in cui ha detto “Lavoro in Italia perché in Argentina ci sono troppe belle ragazze”: “Se nevica – ha scritto su Instagram – é colpa mia, se c’è un terremoto pure, se cade un albero sulla strada e perché ho parcheggiato male la macchina, se ce lo tsunami é perché guidavo una barca in costume è questo ha scatenato le onde…….. fa niente mi faccio una bella risata, ma leggere dei titoli dove io denigro le donne italiane anche no! Mia nonna era italiana, quindi ci mancherebbe! Nessuno ha parlato dell’Italia.

3299755_1525_belen_rodriguez_chi_ha_incastrato_peter_panMi é stato chiesto da un bambino perché sono andata via dalla Argentina, e siccome mi risultava noioso e complicato raccontare a un piccolino della crisi economica, del fatto che spesso le proprie terre del cuore ci deludono perché non ci danno la possibilità di crescere, ho smorzato i toni della risposta dicendo che c’erano troppe belle donne e non mi calcolavano……. anche se é stata una battuta, non nego che nel Sudamerica ci sia una grande concentrazione di ragazze belle ( manco fosse un peccato), come dall’altro canto ci sono in italia, ma una affermazione non cancella l’altra. Quindi persone e giornalisti che invece di apprezzare un tenero momento si mettono a scrivere stronzate e false illazioni sulla mia persona, dovrebbero dare l’esempio e far capire che per scrivere qualcosa che abbia risonanza non per forza deve essere deletéreo e poco costruttivo. Un bacio Belén, e adesso continuate pure, ho detto la mia.

“Terremoto, karma per l’amatriciana”, l’ex gieffina Daniela Martani querela chi la insulta sul web

L’ex concorrente del Grande Fratello, ex hostess e ‘pasionaria’ di Alitalia, Daniela Martani, ha annunciato di aver querelato 21 persone che, dopo il 24 agosto scorso, l’avevano insultata pesantemente su Facebook dopo un suo commento piuttosto discutibile sul terremoto che quella notte aveva distrutto Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto.

2507976_1655_18882259_10207638445993979_866949030597718877_n_1_

La Martani, che è vegana, aveva chiesto a commento di un post, «Ma è stata inventata ad Amatrice la famosa amatriciana?» e davanti alla risposta affermativa aveva replicato «E vabbè, ma allora è karma». Una dichiarazione che ha scatenato decine di commenti con insulti. Martani aveva poi spiegato che qualcuno aveva utilizzato a sua insaputa il profilo Facebook.
«Avvedutasi dell’accaduto denunciava alle autorità competenti l’utilizzo illecito del proprio account» scrive il tribunale di Roma che ha citato in giudizio per diffamazione nei confronti dell’ex concorrente del Grande Fratello le 21 persone che dovranno comparire in aula il prossimo 16 novembre.
Per il legale di Daniela Martani, l’avvocato Carlo Prisco, «l’assistita ha patito un danno patrimoniale derivato dall’impossibilità di lavorare come in effetti faceva, ciò senza tacere gli incarichi televisivi non venuti a maturazione per il semplice crollo della sua popolarità». L’ex concorrente del Grande Fratello ha chiesto un risarcimento di 28mila euro a testa per ogni persona che l’ha insultata in rete. Citati utenti di Brescia, Roma, Verona, Foggia, Foligno, Viareggio, Bari, Rieti, Imola e Vigevano.

Stefano De Martino, un anno senza Belen: “Separarmi da lei è stato un terremoto”

E’ trascorso già un anno da quando Stefano De Martino e Belen Rodriguez si sono detti addio: i due hanno intrapreso strade differenti, anche se i loro rapporti sono rimasti comunque pacifici. Ad unirli ci sarà il figlio avuto dalla loro relazione, Santiago: un vero e proprio cardine che li legherà per sempre.

belen-e-stefano_650x447

Ospite al Maurizio Costanzo Show, Stefano De Martino si è lasciato andare a qualche scottante e sincera confessione riguardante proprio il periodo successivo all’addio alla showgirl argentina: “Come va? Va bene. Ma a dicembre non si può dire ‘bene’, è il mese malinconico per eccellenza. Affrontare il tema del ‘terremoto dell’anima’ a dicembre è perfetto, siamo un po’ tutti terremotati perché è il mese delle mancanze – ha spiegato Stefano De Martino al Maurizio Costanzo Show – Quest’anno il mio terremoto dell’anima è stato la separazione da mia moglie, per me l’anima è tua moglie, tuo figlio, una casa. Quando viene meno questa casa, ti senti smarrito. Poi il dolore per questo fallimento lo metabolizzi, lo chiamano elaborazione del lutto, si passa dalla negazione iniziale in cui si fa finta che non sia successo nulla, fino all’accettazione finale, nel mezzo ci sono altre tappe come la negoziazione e la depressione”.
Ma forse ora per lui la situazione va nettamente meglio rispetto a qualche mese fa: “terremoti dell’anima fanno soffrire, ma viva Dio che esistono. Preferisco vivere, soffrire, amare, anziché continuare a esistere apaticamente. In cima alle mie priorità c’è la felicità di mio figlio Santiago, siamo a Natale e chiedo solo la sua felicità”, ha concluso Stefano De Martino.

Miss Italia 2017: c’è anche una ragazza di Norcia. Ripartono le selezioni e a Roma: “Il terremoto non mi ha fermato”

Il lungo percorso che porterà nel settembre 2017 alla scelta della prossima Miss Italia, che succederà a Rachele Risaliti, la ventenne fiorentina campionessa con fascia e corona ora in tour d’Italia, è ripartito da Roma. Prima selezione alla presenza di MIss Italia 2015, Alice Sabatini e della Risaliti, con la patron Patrizia Mirigliani. E tra le sette candidate che hanno passato il turno anche una ragazza che proviene dalle zone del recente terremoto: Giorgia Iucci, 19 anni, è una ragazza di Norcia. Racconta il perché non ha mollato la sfida della bellezza in un momento così duro, con la casa della sua famiglia distrutta.

11351797_468002093356486_937134813_n“Inizialmente non volevo iscrivermi, dopo ciò che è successo alla mia famiglia avevo altre preoccupazioni… poi mi sono fatta coraggio e ho deciso di inseguire ugualmente il sogno che coltivo fin da bambina”. A parlare è Giorgia Lucci, 19 anni, costretta a vivere in un albergo di Spoleto con la sua famiglia, dopo che il terremoto dello scorso 30 ottobre ha letteralmente distrutto la loro abitazione nel centro storico di Norcia. “Mi sono iscritta ai casting per trascorrere giornata diversa e vivere un’esperienza nuova – racconta Giorgia – sono stati i miei genitori a convincermi e sono molto contenta, perché avevo bisogno di evadere da una situazione pesante…”. Dopo le scosse sismiche dello scorso 27 agosto, Giorgia e i suoi genitori hanno dormito in automobile per un mese intero. Rientrati a casa il 27 ottobre, dopo poche ore sono stati costretti a lasciare nuovamente la loro abitazione a causa dell’inizio del nuovo sciame sismico, culminato nel devastante terremoto del 30 ottobre. Dal 2novembre vivono in un albergo di Spoleto e attendono di ritornare nella loro città.  Diplomata al liceo artistico, campionessa di scherma e di Ju-Jitsu, di cui è cintura nera I dan, Giorgia vive un momento particolare, fatto di tensioni e di incertezze; il terremoto ha segnato la sua esistenza e, nonostante la giovane età, non riesce a guardare al futuro con l’ottimismo che l’ha sempre caratterizzata. “Stavo cercando lavoro, ma ora sono ferma – confida – a Norcia non c’è più nulla e anche Miss Italia può diventare, per una ragazza come me, un’occasione importante di riscatto”.