“Dov’è Ylenia”, l’urlo di dolore di Romina Power: continua la ricerca disperata della figlia

Nelle ultime ore è apparso sul profilo Twitter della nota cantante italo-americana un nuovo accorato appello riguardante la ragazza sparita nel 1994. Nonostante la dichiarazione di morte presunta del tribunale di Brindisi, l’ex moglie di Al Bano non si dà per vinta.

Ylenia-Carrisi1Sono passati 24 anni dalla misteriosa scomparsa di Ylenia Carrisi. Della figlia di Al Bano e Romina Power non ci sono infatti notizie sin dal 1° gennaio 1994. Se il padre sembra essersi convinto della morte della ragazza, non è dello stesso avviso la cantante, che a distanza di tanto tempo continua la sua disperata ricerca della figlia scomparsa.
Il suo grido di dolore è quello di una madre che non ha mai smesso di sperare. E, nelle ultime ore, Romina è tornata sulla questione, mandando un nuovo accorato appello che aiuti a fare ulteriore luce sulla controversa storia di Ylenia.

Romina Power su Ylenia Carrisi: ecco il nuovo appello della cantante
Sui suoi canali social, la Power ha scritto un messaggio semplice ma drammatico, accompagnato alla foto di un primo piano della figlia scomparsa.

“Dov’è Ylenia? – recita il messaggio – E dove sono le centinaia di ragazze che scompaiono ogni anno a New Orleans. Perché non si è fatto nulla per fermare tutto questo?”
Romina Power su Ylenia Carrisi: la cantante non si dà affatto per vinta
L’ex moglie di Al Bano, quindi, non si dà affatto per vinta. Continua ad essere convinta che la figlia sia ancora viva e che con il giusto sforzo sia ancora possibile ritrovarla.

Dopo quell’ultima telefonata del 1994, Ylenia sembra essere scomparsa nel nulla. Contro il parere di Romina, nel 2013 Al Bano ha presentato un’istanza di dichiarazione di morte presunta della figlia al tribunale di Brindisi. Una decisione, questa, che “amareggiò profondamente” la Power, nonostante lo stesso tribunale accolse poi la richiesta del cantante.

Ma, come abbiamo visto, al di là delle dichiarazioni dei tribunali, il cuore di una madre non smette mai di battere per una figlia, sia pure scomparsa da tanti anni. Riuscirà la speranza di Romina a riportarla a casa?

Anna Mazzamauro: “Picchiata sul set, sono stata zitta per paura”

Anche Anna Mazzamauro ha subito una violenza sul set. A raccontarlo è la stessa attrice che sulle pagine del Messaggero parla di quando è stata picchiata ed è stata zitta per paura. Era sul set di Poveri ma ricchi del regista Fausto Brizzi. In seguito a quell’episodio ha riportato danni a un orecchio.

700394c5460EDNmainAnna_Mazzamauro“Quando ho subito una violenza, meglio dire quando sono stata picchiata sul set, sono stata zitta. Per paura. Capisco il terrore che una donna può provare” dice l’attrice. E’ accaduto “poco più di un anno fa – racconta in un’intervista al Messaggero – Ero sul set di Poveri ma ricchi. Stavamo girando e io sarei dovuta entrare in scena mentre gli altri erano tutti insieme ad esultare. Chiesi a Brizzi quale sarebbe stato il mio momento. Mi rispose che, stando dietro la porta, l’avrei capito da sola. Così, tranquillamente mi misi ad aspettare”.
“Una volta entrata in scena ho detto la mia battuta – prosegue l’attrice – Si è sovrapposta a quella di un attore. Che, senza dire nulla, mi ha strattonata e picchiata sull’orecchio. Mi è stato lacerato il menisco dell’orecchio e, da allora, quando sono in casa e non devo recitare sono costretta a portare il bite, una sorta di apparecchio in bocca”.
“Brizzi mi è stato molto vicino. I rappresentati della produzione mi hanno pregato di non far uscire la notizia per non danneggiare il film. Ero umiliata e triste. Sono andata all’ospedale. Mi è stato chiesto dal medico e dall’agente di denunciare ma ho preferito tacere – racconta la Mazzamauro – E la stessa produzione che, adesso, si erge a moralista nei confronti di un autore al quale legalmente non è stato riconosciuto alcun peccato. Quando sono stata picchiata e ho mandato una civilissima ed educatissima lettera per mettere la produzione al corrente di quello che era accaduto non ho ricevuto neppure una telefonata”.
“È stato difficile tornare sul set e lavorare con quell’attore con il quale non ho più scambiato una parola. Ho sempre pianto durante le riprese” ha detto e sulle accuse al regista ha aggiunto: “Sto dalla parte del signor Brizzi”, “perché un processo non c’è stato e le accuse sono finite in un silenzio assordante”.

Weinstein, Bruno Vespa risponde ad Asia Argento: “L’abbiamo sempre invitata”

La risposta. “Appena è scoppiato lo scandalo Weinstein ed è stata resa nota la notizia relativa alla denuncia di molestie da parte dell’attrice nei confronti del produttore americano, la trasmissione ha immediatamente provveduto all’invito per un faccia a faccia della Argento con Bruno Vespa”.

1500112770424.jpg--bruno_vespa

Lo scrive la redazione di ‘Porta a Porta’ in una nota, in seguito alla notizia diffusa via Twitter da Asia Argento in cui informa di aver querelato alcuni ospiti della puntata della trasmissione di Rai1, andata in onda martedì 17 ottobre scorso, sostenendo di non aver avuto la possibilità di replicare.
La redazione del programma di Vespa spiega di avere contattato la Argento “mercoledì 11 alle ore 12:54 prima con una telefonata alla stessa attrice, che non ha risposto, poi attraverso il suo ufficio stampa, Maria Cristina Benelli” che “da Praga, dove era appena atterrata, ci ha detto che l’attrice si trovava negli Usa per tutta la settimana. L’invito alla Argento è stato allora esteso anche a tutta la settimana successiva (17, 18, 19 ottobre). In seguito il suo ufficio stampa ricontattato da noi domenica 15 alle ore 17:20 e poi sollecitato con un sms, ci ha risposto che l’attrice avrebbe preso la decisione di partecipare, collegata da Berlino, alla trasmissione #cartabianca”.
“‘Porta a Porta’ comunque ha rinnovato l’invito ad Asia Argento, sempre per un faccia a faccia con Bruno Vespa anche per la prossima settimana (24,25 e 26 ottobre)”, conclude la nota.

Lory Del Santo chiusa nella sua casa a Miami: “Ho paura di morire”

Ha passato tutta l’estate in vacanza a Miami con il fidanzato Marco Cuccolo e i figli, ma ora Lory Del Santo ha paura. L’Uragano Irma è arrivato in Florida, gli abitanti sono stati evacuati ma la showgirl ha scelto di rimanere nella sua casa a South Beach. “Ho paura, come tutti ci siamo organizzati con le provviste, ma siamo rimasti davvero in pochi: moriremo?”, racconta via WhatsApp a Tgcom24.

lory-3A Miami Irma ha provocato inondazioni e fatto vittime. E anche se il Centro uragani nazionale statunitense lo ha declassato a categoria 1, la paura resta. “Siamo senza elettricità, è difficile comunicare, speriamo di sopravvivere e di riuscire a rientrare a Milano nei prossimi giorni”, prosegue la Del Santo.
“Qui c’è una situazione davvero spettrale – sottolinea Lory – siamo rimasti davvero in poche famiglie, e siamo tutti chiusi in casa, in spiaggia e sull’Ocean Drive non c’è nessuno, i supermercati sono stati presi d’assalto e sono vuoti. Sapevamo dell’uragano ma non immaginavamo che ci saremmo ritrovati in una situazione del genere”.

A Pomeriggio 5 la telefonata in diretta della showgirl con Barbara D’Urso: ““Sono barricata in casa senza elettricità, ho tentato di fuggire, ma è stato impossibile. Voli tutti pieni, auto da noleggiare esaurite, benzina non ce n’è più, negozi tutti chiusi”. La regista della web-serie di successo “The Lady”, poi, prosegue: “La bomba d’acqua ha travolto le finestre e colpito tutto. Ben quattordici appartamenti del complesso dove abito sono stati allagati, in parte anche il mio”.

Eva Grimaldi e Imma Battaglia in lacrime da Barbara D’Urso: “Quella telefonata…”

Imma Battaglia a Domenica Live ha parlato dei problemi con la famiglia di Eva Grimaldi ai tempi del loro outing, durante la partecipazione all’Isola dei Famosi. Stando a quanto riportato da Imma, la causa di questi problemi fu il fatto che Eva, all’ultimo momento e prima di partire, avesse detto ai parenti della loro relazione.

Eva Grimaldi e Imma Battaglia in lacrime da Barbara D Urso Quella telefonata_21184948
La famiglia di Eva non l’ha presa bene e Imma ha anche detto di aver ricevuto una brutta telefonata da parte di un parente della sua amata compagna. Imma è stata molto critica nei confronti di Eva Grimaldi per la sua scelta di dire tutto all’ultimo. “Io lo avrei detto prima per dare il tempo di elaborare la notizia” confessa la Battaglia. Ma poi, per fortuna tutto è rientrato: “Al funerale di sua mamma il fratello Francesco mi ha abbracciato e mi ha detto: “Scusa, ti vogliamo bene”. Copn questo episodio tutto si è normalizzato e la storia d’amore prosegue indisturbata.

“Vaffa…” in diretta su Rai3, la telefonata imbarazza Elisa Isoardi

Tra un consiglio sulle lasagne perfette e uno sulle cartelle Equitalia spunta pure un “vaffa” in diretta. E’ quanto accaduto il 23 febbraio scorso durante una puntata di ‘Tempo&Denaro’, trasmissione su diritti e consigli ai consumatori condotta da Elisa Isoardi su Rai1.

maxresdefault (2)

Ed è proprio durante il filo diretto con l’avvocato Angelo Greco, intento a rispondere a microfoni aperti al numero verde per i contribuenti in difficoltà col fisco, che un telespettatore si palesa per insultare l’intera produzione: “Avvocato – urla l’uomo in diretta -, senta! Io sono Michele C.! Vaff…..o, buffoni!”. Qualche secondo di imbarazzo per l’avvocato e, soprattutto, per Isoardi che volta pagina visibilmente irritata: “Purtroppo esistono anche queste persone, andiamo avanti con il nostro programma… Giustamente – si è giustificata ancora – il nostro sportello è aperto, voi potete interagire con noi e quindi andiamo avanti…”. Ma l’imprevisto non è andato giù dalla conduttrice, che successivamente ha affidato a Twitter l’amarezza del momento, accusando l’insultatore Michele di essere un pazzo: “La consulenza gratuita del nostro avvocato oggi è stata negata- per colpa di un pazzo – a persone che ne avevano bisogno. Peccato”.