Le Iene, Cecilia Rodriguez: “Di Ignazio mi piace il p**ello, è super dotato”

Che Cecilia Rodriguez avesse paura del buio e dei fantasmi l’avevamo capito durante il Grande Fratello Vip e lo aveva capito molto bene Cristiano Malgioglio che ne ha subito le urla e anche qualche sberla. Potevano Le Iene lasciarsi sfuggire l’occasione di fare uno scherzo alla sorella di Belen?

donoma-cecilia-rodriguez-moser3-650x433Stefano Corti e Alessandro Onnis sono andati a cercare la risposta a questa domanda, con la complicità di Ignazio Moser, fingendo che la tenuta di Ignazio, e la cantina in particolare, fosse posseduta dai fantasmi.
Dopo le urla e lo spavento Ignazio e Cecilia rispondono alla classica intervista a due de Le Iene e parlano del loro rapporto. Tra le tante risposte viene chiesto a Cecilia “Cosa ti Piace di Ignazio'” e lei risponde “Il pis**llo, è super dotato”, mentre Ignazio risponde “gli occhi”.
“Chi c’ha provato per prima nella casa?” Cecilia:”Io”. “Quando hai capito che ti piaceva?” “ubito. È meglio lui o il tuo ex. Cecilia: “Meglio lui”.
Sarà contento Francesco Monte, umiliato ancora una volta dalla sua ex fidanzata.

Grande Fratello Vip, notte da paura: Cecilia “picchia” Malgioglio

Notte da paura nella Casa del “Grande Fratello Vip”. Quella di Halloween è la notte degli scherzi, ma Cecilia non la prende bene.

strozza-kgng--656x369corriere-web-nazionale_640x360La Rodriguez è terrorizzata dalla ragazzina di The Ring e si sfoga con Cristiano Malgioglio, che in quel momento era proprio vicino a lei. L’argentina, presa dallo spavento, lo prende a manate in testa. “Come se mi avessero dato una bottigliata in testa ma che mani hai figlia mia? Mi hai fatto venire la febbre, ma che cacchio c’entravo io?”, si sfoga subito dopo il paroliere.

Mara Venier: “Che spavento, non riuscivo più a camminare”

Per prepararsi alla prova costume, Mara Venier e il marito Nicola Carraro avevano deciso di ‘rinchiudersi’ in una beauty-farm in riva al lago per un trattamento di salute intensivo. Le conseguenze sono però state dolorose per la conduttrice, come ha svelato in esclusiva a Gente: “Non riuscivo a muovermi. Avevo dolori alla schiena talmente forti e incessanti da poterli paragonare alle doglie del parto”.”Piangevo e tremavo dalla paura.

C_2_articolo_3026558_upiImagepp

Pensavo a un’ernia, temevo persino un blocco che avrebbe potuto compromettere i movimenti” ha continuato la Venier, descrivendo l’incubo vissuto sul volo Roma-Olbia. “Per un anno sono stata ferma, senza allenamenti. Per lo sforzo eccessivo, cioè il pilates e la ginnastica fatti in modo intensivo per arrivare più tonica alla prova costume, il mio corpo si è ribellato rispondendo con una lombosciatalgia acuta, curata appena atterrata in Sardegna con iniezioni di cortisone e antidolorifico fatte al pronto soccorso”.

Michelle Hunziker, incidente in spiaggia: Celeste cade in acqua, lei la afferra

Un piccolo spavento per Michelle Hunziker e la sua piccola Celeste, in vacanza a Forte dei Marmi.

MICHELLE HUNZIKER E LA FIGLIA AL MARE

La bimba, che ha una evidene passione per il mare, ha perso l’equilibrio mentre giocava a riva con la mamma ed è caduta in acqua. pronto l’intervento della vigile Michelle, che ha preso la bimba in braccio rassicurandola con una dose di coccole.

Trucco di magia brutale in tv: qualcosa va storto, la conduttrice finisce in ospedale

Un gioco di magia andato per il verso sbagliato ha scosso i telespettatori di un programma del mattino e dalla Polonia, dove viene trasmesso Pytanie na śniadanie, è diventato virale sul web a causa della sua natura cruenta, sollevando polemiche sull’inutile rischio corso dai conduttori dello show.

magia-polonia-672x350

Il mago, tra i finalisti di Polonia Got Talent, predispone tre sacchetti di carta e spinge con forza la mano della conduttrice su uno dei tre: sfortunatamente si tratta poprio di quello in cui è contenuto un grosso chiodo, che si vede spuntare dalla mano della donna tra urla di dolore e spavento. La conduttrice è stata portata immediatamente in ospedale e curata con antibiotici.

Malore per Riccardo Scamarcio, ricoverato d’urgenza e poi dimesso

Riccardo Scamarcio ha accusato un malore mentre stava percorrendo l’autostrada Roma-Napoli in direzione della Capitale. Da qui la decisione di raggiungere l’ospedale più vicino, quello di Cassino, accompagnato dal manager e dall’autista.

riccardo-scamarcio-in-smoking

Dopo poche ore e un comprensibile spavento, Scamarcio è stato dimesso. Il malore, dopo gli esami, sarebbe stato attribuito al forte stress. Scamarcio è stato sottoposto dai sanitari a tutti gli accertamenti del caso: dalle analisi del sangue all’elettrocardiogramma. I risultati delle indagine mediche sono stati tutti negativi. Dopo essere stato tenuto in osservazione e a riposo per qualche ora, intorno alle 10 Scamarcio è stato dimesso dal Santa Scolastica ed è ripartito in auto alla volta di Roma.

Belen dopo la polemica con Striscia: “Ecco perché ho chiamato la polizia”

​Belen non ci sta. E dopo la polemica (l’ennesima) sul servizio a Striscia la Notizia in cui la showgirl ha rifiutato il tapiro da Staffelli e ha chiamato le forze dell’ordine, racconta la sua verità su Instagram. «Nulla da dire contro il servizio simpaticissimo di Striscia la notizia – scrive Belen – però c’è qualcuno che non la vuole raccontare giusta. Tempo fa durante la consegna di un’altro tapiro ho trovato tutto lo staff di Valerio Stafelli dentro il box di casa mia, cioè vi spiego meglio, hanno aspettato che una macchina salisse al piano, si sono infiltrati in proprietà privata e quando io sono arrivata gli ho trovati praticamente dentro casa mia.

12669435_859012797554294_6688976140383017270_n

Lasciamo perdere che quasi mi viene un infarto dallo spavento, ma io dico, è normale entrare in casa della gente senza suonare il citofono? Ieri sera non ero d’umore e capita a tutti di avere una giornata no, e non avevo voglia di ricevere tapiri per ingrandire la mia basta collezione. Uno sarà libero di dire non ho voglia? E fino qui tutto fila liscio. Ma il simpatico Valerione ( che adoro, perché davvero è una bella persona) pur di portarsi il servizio a casa mi ha bloccata per mezz’ora davanti alla porta del mio garage, bloccando la foto cellula per fare in modo che il portone non si chiudesse, altrimenti una volta salita nel mio garage loro si sarebbero infiltrati di corsa per due piani per raggiungermi dentro casa. Ho avvertito, ho chiesto gentilmente di farmi salire a casa, ma non c’è stato verso. Allora ho chiamato la polizia! Giusto per far capire che va bene tutto, ma le intenzioni di una persona e la proprietà privata vanno rispettate».