Paola Perego molestata: “Attaccata al muro da un politico”

Con lo scandalo Weinstein, molte donne dello spettacolo stanno denunciando episodi di violenza. In Italia, dopo Asia Argento, Alba Parietti e Anna Falchi è la volta di Paola Perego a raccontare la molestia subita. La moglie di Lucio Presta ha confessato per la prima volta pubblicamente di essersi dovuta difendere da un ‘onorevole’: ecco cos’ha detto a Controluce.

1488402194755.jpeg--La moglie di Lucio Presta è stata intervistata da Giuseppe di Piazza a Controluce per Corriere.tv e per la prima volta ha raccontato pubblicamente di alcuni episodi che hanno costellato la sua carriera sin dai primi provini.

Paola Perego molestata: produttori, politici e persino un autista di autobus
“Al primo showroom a 16 anni mi accompagnò mamma. E appena mi lasciò sola con questo tipo, lui si avvicinò sul divano e mi disse: ‘Andiamo a letto?’. Scappai di corsa” ha ricordato Paola Perego.

Poi la confessione inaspettata su un politico: “Anni fa sono stata attaccata al muro da un politico. È la prima volta che lo racconto e non dirò mai il nome perché non mi interessa. Eravamo nel suo ufficio e mi salvai con una bella ginocchiata dove non batte il sole come diceva mia mamma”.

E ancora c’è stato un autista di autobus che la portò in campagna, ma la giovane Paola urlò talmente tanto da spaventarlo e farsi aprire le porte.

La stessa forza con cui ha reagito all’onorevole anni fa la ritroviamo adesso che Paola è pronta a riprendersi un posto in Rai dopo essere stata allontanata a causa del famoso cartello sulle donne dell’est mostrato a ‘Parliamone sabato’.

Dal 12 gennaio, ogni venerdì in prima serata su Rai1 andrà in onda ‘Superbrain – Le supermenti’ e sarà la conduttrice ad accompagnarci tra prove di abilità mentali impossibili per l’uomo medio, ma decisamente stimolanti per i più intelligenti.

È grazie al nuovo direttore generale di Viale Mazzini se Paola Perego ha ritirato la causa contro la Rai:

“Stavo preparando una causa per danni morali, di immagine e biologici perché sono stata molto male fisicamente – ha dichiarato ancora – Poi però ho incontrato Mario Orfeo che mi ha detto che sono una risorsa importante per l’azienda”.

Stefano De Martino al telefono… con Gilda Ambrosio

Camminano vicini ma non troppo. Forse per non disturbarsi mentre sono presi dalle rispettive conversazioni al cellulare o forse è tutta una messinscena per depistare i paparazzi che non li perdono di vista. Stefano De Martino e Gilda Ambrosio, pizzicati per le vie del centro di Milano, non si scambiano una parola e quando salgono in macchina i musi si fanno lunghi.

C_2_articolo_3096815_upiImageppNon ci sono più dubbi che tra Stefano e Gilda ci sia una relazione anche se il ballerino, proprio con Tgcom24 si è recentemente trincerato dietro un secco “no comment”. Durante la settimana della moda milanese hanno partecipato agli stessi eventi e De Martino sui social ha condiviso alcuni scatti all’interno dello showroom della Ambrosio.
Insomma, i due non si nascondono più, ma per strada preferiscono mantenere le distanze concentrandosi sulle proprie telefonate molto serie. Anche in auto, a smartphone spenti, lo scenario non cambia: assorti nei loro pensieri tacciono e si allontanano insieme…

Alex Belli, la presunta amante confessa: “Sono stata con lui nel letto della moglie”

Ad appena un anno dal “sì”, c’è già aria di crisi tra Alex Belli, protagonista di “Centovetrine”, e la moglie Katarina Raniakova, dopo le dichiarazioni choc rilasciate al settimanale “Top” dalla presunta amante Noemi Addabbo.

20141129_84781_noemi2

“Non voglio passare come la bugiarda e l’amante di turno – spiega Noemi -. Conosco Alex da sette anni e abbiamo vissuto una relazione parallela al suo matrimonio. Lavoravamo insieme nello showroom di Roberto Cavalli e abbiamo cominciato a vederci all’epoca”. Ma solo dopo qualche tempo sarebbe nata, secondo Noemi, la presunta love story con Belli. All’epoca già impegnato con Katarina.”Siamo andati avanti a vederci ogni settimana – aggiunge Noemi – ma poi la nostra storia si è fatta sempre più sporadica. Quando c’era Katarina non ci vedevamo, anche se le promesse che mi faceva mi portavano a sperare in qualche cambiamento. Quando ho saputo che si erano sposati, ho voluto troncare la nostra relazione, ma lui mi ha detto che il rapporto con Katarina era diverso. Ha iniziato a scrivermi, voleva vedermi a Ibiza e sulle Alpi, mi portava alle serate e quando mi consideravano la sua donna, non smentiva. In albergo, dormivamo nella stessa stanza”  Dal canto suo, la moglie di Belli non ha mai creduto alla versione di Noemi. “Mi ha detto che ero una donna in cerca di notorietà – conclude la presunta amante -. Mi ha dato fastidio che lei mi abbia attaccato senza conoscermi e che lui mi abbia scritto un sms dicendo che tutto sarebbe finito in una nuvola di fumo. Con Alex ci siamo visti più volte dopo il matrimonio, anche nel letto di Katarina. Ho le prove: ho conservato tutti i messaggi che mi mandava Alex. Posso descrivere nei dettagli la sua casa in via Mecenate, il divano rosso e i due gatti, di cui uno si chiama Bianca. Non ci vediamo più da febbraio, ma voglio dirgli che vorrei un faccia a faccia con lui e sua moglie per vedere la sua espressione. Lui è un attore anche nella vita”.