Barbara D’Urso: “Selvaggia condannata, con i suoi soldi beneficenza”. Ma c’è un dettaglio non irrilevante

MILANO – “Riguardo la sentenza D’Urso secondo la quale ho diffamato la signora (la quale querela me e altri giornalisti con una periodicità commovente), vorrei solo specificare che trattandosi di una battuta e convinta che la satira vada difesa sempre ed eventualmente a proprie spese, farò appello”.

Barbara-dUrso-segue-Selvaggia-Lucarelli-su-Twitter-728x445Selvaggia Lucarelli dalla sua pagina Facebook parla della condanna che ha ricevuto per diffamazione nei confronti di Barbara d’Urso: “Questo significa – ha scritto sul social – che i comunicati stampa trionfali della signora e del suo avvocato a me vanno anche benissimo, però, per amor di precisione, è una sentenza di primo grado, NON definitiva, e inoltre non ho dovuto liquidare alcuna somma, per cui annunciare “Barbara D’Urso devolverà il risarcimento ad una delle battaglie sociali che le stanno più a cuore, quella contro la violenza sulle donne”, è mediaticamente d’effetto, ne convengo, ma quantomeno prematuro. Col cuore. 😉
p.s. Nel caso dovessero condannarmi anche all’appello, vorrà dire che da quel momento retwitterò battute di altri, ma dicendo “Io mi dissocio eh”. Qualcuno usa farlo, ma non ricordo chi”.

“Magnàmose tutto”, Canale 5 festeggia i 30 anni del Bagaglino

Domenica 26 febbraio, in seconda serata, Canale 5 propone lo spettacolo teatrale “Magnàmose Tutto”, dal Salone Margherita di Roma. Una serata speciale dedicata ai 30 anni in tv del Bagaglino, storico varietà di Pier Francesco Pingitore. Il Bagaglino, con il suo mix di cabaret, soubrette, musica, canzoni, satira politica e imitazioni, a partire dal 1987 ha dato il via a un genere imitato e di grande successo.

C_2_articolo_3057924_upiImagepp

Dalla meravigliosa cornice del Salone Margherita di Roma, storica location, sfileranno alcuni dei protagonisti di uno show che è entrato a pieno titolo nella storia della televisione italiana.
Nella serata speciale, con l’attenta guida del regista e autore Pier Francesco Pingitore, tra i protagonisti sul palco troveremo Valeria Marini e Pamela Prati (che sono state le primedonne di ben 8 e 9 spettacoli), Martufello e alcuni tra i comici/imitatori più amati del Bagaglino tra cui Mario Zamma, Carlo Frisi, Demo Mura e Morgana Giovannetti. Quest’ultima ha debuttato sul palco del Salone Margherita da bambina, imitando Giulio Andreotti.
Naturalmente, anche in questa serata speciale, la satira politica la farà da padrona, attraverso i protagonisti del momento tra cui Donald Trump, Virginia Raggi, Beppe Grillo e moltissimi altri.