“Grande Fratello Vip”, nuova bestemmia: Gianluca Impastato nei guai

E’ successo alle 4 del mattino, ma i concorrenti del “Grande Fratello Vip” sono spiati 24 ore su 24 così l’imprecazione di Gianluca Impastato non è passata inosservata. Dopo il caso di Marco Predolin, una nuova bestemmia sarebbe stata pronunciata dal comico mentre parlava con Daniele Bossari. Ora è a rischio eliminazione.

C_2_articolo_3100241_upiImageppL’argomento tra Gianluca e Daniele è su un amico comune. Mentre ne parlano Impastato si lascia sfuggire un intercalare tipicamente del Nord: “Ma non parla mai Dio c…”. Poi prosegue il discorso, senza accorgersi neppure della blasfemia. Il fatto non è sfuggito ai più attenti che seguono il Grande Fratello Vip giorno e notte e che hanno postato il video incriminato sui social. La squalifica è dietro l’angolo.

Valeria Marini deja-vu e red carpet a rischio

Il copione è sempre lo stesso: Valeria Marini attraversa il red carpet vestita, pettinata, ingioiellata da “Valeria-Marini-red-carpet“, si fa fotografare regalando baci “stellari” e sorrisi, per poi tornare alla vita di tutti i giorni.
Anche a Venezia 74 Valeria Marini si è recata per recitare la solita parte: mancava però il red carpet o meglio, la diva non aveva le credenziali per accedervi.

C_2_box_41467_upiFoto1FSono state ore concitate per la showgirl sarda: giunta in Laguna con il proprio staff e gli outfit giusti, ma senza certezze su dove andare. Ma se ti chiami Valeria Marini, non ti fanno certo tornare indietro! Alla fine, di passerelle è riuscita a calcarne due: quella del Premio Kineo e quella del film “Three Billboards Outside Ebbing, Missouri“.
In Laguna, Valeria Marini ha indossato due abiti dello stilista Antonio Notaro, con cui collabora da anni: entrambi a sirena, con corpetti gioiello e gonna lunga. Uno nero con scollatura profonda, uno rosso con dettagli luccicanti. I classici abiti da “Valeria-Marini-red-carpet“, senza timore di ripetersi ma anzi con la consapevolezza che il proprio personaggio si alimenta in questo modo e che il pubblico, da lei, vuole proprio questo.
E anche alla Mostra del Cinema di Venezia ne abbiamo avuto la prova.

Uomini e donne, Elga Enardu: “Sposo Diego Daddi. Temptation? Non rischio per un reality”

“Non è stato un fuoco di paglia, è l’unica storia della mia vita che anziché scemare è andata a crescere. Il tempo mi ha confermato che lui è l’amore della mia vita”.

diego-daddi-ed-elga-enardu-ancora-insieme-dopo-7-anni (1)Elga Enardu dichiara tutto il suo amore per il fidanzato Diego Daddi. I due hanno partecipato a “Uomini e donne “, trono classico, si sono fidanzato qualche tempo dopo la fine dell’avventura nel salotto sentimentale della De Filippi e ora sono pronti alle nozze: “Ci siamo. Siamo vicini – ha spiegato Serena “Radio Free” come riporta il sito “Isa e Chia” – la burocrazia è veramente pietosa”.
Infine un accenno alla possibile partecipazione allo show Mediaset “Temptation Island”: “Non lo faremo questo è poco ma sicuro, non metteremo mai a rischio il nostro rapporto per fare un reality”.

Referendum, Renzi: “Se vince il no rischio governo tecnico”

«Il rischio di un governo tecnico c’è ma non dipende da me, sta a voi scongiurarlo con il sì». Così il premier Matteo Renzi a Torino per un’iniziativa pubblica a sostegno del si al referendum del 4 dicembre.

Referendum: Renzi, chance non ricapita per dire basta Casta

Renzi ha poi continuato a parlare del voto a Domenica Live: «Sai quante persone a cui sto antipatico voteranno Sì perché dicono che Renzi è meno importante della riforma costituzionale? Non è importante il partito ma finalmente rendere il sistema all’altezza delle sfide», ha spiegato. Dopo una campagna referendaria dai toni così accesi, si potrà ricucire? «Sì, ma certo. Dobbiamo smettere di parlare male degli altri. Mi accusavano di essere filo berlusconiano perché non attaccavo Berlusconi – ha aggiunto Renzi – Grillo ha detto che siamo ‘serial killer’, una ‘scrofa ferità. Ma il 5 dicembre l’Italia tutta insieme dovrà andare avanti. Secondo me è meglio se potrà andare avanti più veloce. Ma se resta così comunque si deve andare avanti insieme».