Flavia Vento derubata da un prete in albergo: “Mo spacco tutto”

Nuovo scherzo a “Le Iene Show”. La vittima designata questa volta è Flavia Vento, starletta della tv che da qualche anno è dedita a politica e religione. Nel corso della puntata di ieri sera è stato mandato in onda lo scherzo organizzato in un albergo dove la religione è molto considerata, facendo credere alla donna di essere madrina di un evento.

flavia-vento-immagine-copertinaFlavia Vento arriva in albergo e firma un contratto che prevede una penale in caso di partenza anticipata. Ogni volta che Flavia esce dalla camera, il finto prete attore entra nella stanza e ruba qualcosa dalla sua roba, a partire dal cappello, la carta igienica, lo shampoo e piano piano tutto il resto.
Inizia una serie di gag che si concludono quando Flavia scopre di essere stata derubata da un prete. Qualche imprecazione e l’amico Mitch, complice del programma, rivela alla donna dello scherzo.

“Dio mi ha dato un dono”, Dolcenera s’infuria. Lite sulla religione in diretta a ‘The Voice’

“La questione è che quando ti sei presentata qui all’inizio, dicendo ‘Dio mi ha dato un dono sono qui per mostrarlo’ a me ha dato fastidio perché nella religione cristiana il dono è la sofferenza. Il dono non è avere. Per cui una dichiarazione di questo tipo, dal mio punto di vista, da credente come sono, è sbagliata.

The-Voice-Of-Italy-2016-ed.4-la-sfida-tra-Dolcenera-e-Max-Pezzali-per-un-talento-eccezionale-e1456954165787

Il dono non è un talento”. Così Dolcenera si è rivolta a Giuliana Ferraz, una delle concorrenti del talent musicale di Rai2 ‘The Voice of Italy’, accusandola di usare la religione in modo inappropriato.Dopo la gaffe di Raffaella Carrà, che qualche mese fa, durante una puntata del talent aveva salutato un concorrente di origini filippine con il saluto islamico, a ‘The Voice of Italy’ è di nuovo polemica. “Il signore dà un dono e un talento diverso a tutti – ha replicato la concorrente, ex reginetta di bellezza – ma io ho detto quello che avevo nel cuore, sono una persona trasparente”.