Belen Rodriguez, il Grande Fratello si allontana: “Si cerca un volto di maggiore esperienza”

Dopo l’Isola dei Famosi Mediaset darà al via a una versione breve del Grande Fratello, che inizialmente non era previsto ma è stato poi messo in palinsesto anche grazie agli ottimi ascolti della versione Vip, condotta da Ilary Blasi.

belen-rodriguez-i-suoi-4-amori-1Al timone della versione Nip, secondo molte indiscrezioni, doveva esserci Belen Rodriguez, ma sembra che il cammino per la showgirl si sia fatto più duro: “Il prossimo aprile, subito dopo L’Isola dei Famosi, Canale 5 trasmetterà, come annunciato dal direttore Scheri – svela Giuseppe Candela per Dagospia – la nuova edizione nip del Grande Fratello.
In queste settimane si sono rincorsi diversi nomi per la conduzione, con Belen Rodriguez in pole position. La showgirl argentina, come Dagoanticipato, avrebbe sostenuto anche un provino con la produzione. Nelle ultime ore le sue quotazioni sarebbero calate di molto, si starebbe cercando un volto di maggiore esperienza. Quale?”.

Grande Fratello al via, Belen Rodriguez pronta per la conduzione: “Provino superato”

Da tempo si parla della conduzione del Grande Fratello (non famosi) affidata a Belen Rodriguez.
Quest’anno non doveva andare in onda, ma per via degli ottimi risultati raggiunto dalla quella Vip sarà trasmesso anche se in versione ristretta.

belen-rodriguez (2)Dalle parole però si è passati ai fatti e la showgirl avrebbe sostenuto un provino per il ruolo: “Piersilvio Berlusconi ha ufficializzato al Corriere della sera il ritorno in onda del Grande Fratello dopo L’Isola dei Famosi, appuntamento fissato probabilmente ad aprile su Canale 5.
L’edizione nip non sarà condotta da Ilary Blasi e Alfonso Signorini – ha svelato Giuseppe Candela per Dagospia -ma in pole position ci sarebbe proprio Belen Rodriguez. Possiamo svelarvi che nei giorni scorsi la showgirl argentina, finita nel mirino per la deludente conduzione di Tu si que vales, ha sostenuto un provino per questo ruolo”.

Miriana Trevisan, accuse di molestie al marito di Eva Henger. L’ex pornostar risponde così

«Sconcertanti sono le dichiarazioni della signora Trevisan in relazione ai lavori fatti per il film ‘Bastardi’». A dirlo è l’avvocato Michele Cianci, di Barletta (Bat), che rappresenta la produzione di quella pellicola, e cioè la vedova di Nicolino Matera, Luciana Conti.

eva-henger-smentisce-miriana-trevisanIl film fu girato in Puglia, a Trani, nel 2006 e le dichiarazioni a cui si riferisce Cianci, sono quelle dell’attrice Miriana Trevisan la quale, nei giorni scorsi, in un’intervista a ‘Vanity fair’, ha accusato il produttore esecutivo di quel film, Massimiliano Caroletti, di averla molestata durante le riprese e, al suo diniego, di avere ridimensionato il suo ruolo, da coprotagonista a sordomuta con poche scene. La showgirl napoletana ha accusato di molestie anche il regista Giuseppe Tornatore».
«La signora Trevisan – spiega l’avv.Cianci – non ha fatto alcun provino con il signor Caroletti, in quanto lo stesso non aveva alcun potere nel decidere i ruoli del film, potere attribuito esclusivamente al regista e al produttore Nicolino Matera». Il legale spiega che l’attrice fu scelta in quel ruolo, di sordomuta, perché le era consono e che non fu Caroletti a deciderlo. Chiarisce, inoltre, che sottoscrivendo il contratto, Trevisan sapeva e aveva accettato il suo ruolo senza essere costretta da alcuno.
La pellicola, girata con l’intento di riprendere il genere cinematografico degli anni Settanta in versione pulp, diretto da Federico Del Zoppo e Andrés Arce Maldonado, aveva nel cast attori quali Franco Nero, Barbara Bouchet, Don Johnson, lo stesso Caroletti e la sua futura moglie, l’ex pornostar Eva Henger, oltre a Enrico Montesano, Giancarlo Giannini e altri. «Si immagini – sottolinea Cianci – se la signora Trevisan, che aveva recitato solo in due film (»La nipote di Barbablù« e »Film D«), poteva non accettare un qualunque ruolo nel film ‘Bastardì».
Sulle presunte avances di Caroletti, poi, l’avvocato riferisce che «era troppo preso dall’amore per la Henger, tanto che spesso Matera lo rimproverava». Durante le riprese, inoltre, ci furono i festeggiamenti per la promessa di nozze degli attuali coniugi Caroletti – Henger. «Conoscendo la signora Henger – aggiunge Cianci – non le sarebbe sfuggito un tentativo di tradimento del promesso sposo». «Fatte queste precisazioni – conclude – invito e diffido la signora Trevisan a parlare in modo diffamatorio di uno dei ‘suoì tre film, riservandomi di promuovere azione a tutela dei sacrifici fatti da Nicolino Matera e dalla signora Luciana Conti, anch’ella sempre presente sul set di ‘Bastardì».

Domenica Live, Laura Barriales: “Vi racconto il mio matrimonio”

Laura Barriales, attrice, conduttrice e modella spagnola racconta il suo giorno più bello a DomenicaLive. Sposatasi da poco e in gran segreto con l’imprenditore e broker ticinese Fabio Cattaneo commenta: “Io e Fabio stavamo insieme già da un paio di anni, lui è fuori dal mio mondo.

http-media.gossipblog.it3336laura-barrialesE la cosa che rispetto di più è il fatto che sia molto riservato e non vuole apparire. Tanti uomini si avvicinano alla donna conosciuta solo per farsi vedere. Lui invece no”. E alla domanda” cosa ne pensa di lui tua madre” ha risposto: “Mia madre era molto contenta, sa che ho sposato un bravo ragazzo”. La Barriales dopo aver visto le foto delle sue nozze sorride: “la vedi – dice a Barbara D’Urso – quella è la faccia della felicità”. La showgirl ha poi raccontato i suoi esordi in tv: “Il mio primo provino è stato un disastro. Non essere raccomandata, a volte, paga. Quando ho fatto il provino per Controcampo, ho detto che non sapevo niente di calcio. Ho detto loro: se volevate una che sapeva di calcio, avreste dovuto scegliere una giornalista e non una modella. Mi ha ripagato il modo di essere sincera e trasparente”.

Anna Falchi: “Ecco perchè ho aumentato il seno. Uomini? Scelte sbagliate e tradimenti”

“Uno non è tenuto a dirlo, però nel mio caso l’intervento estetico è così evidente che alla fine l’ho ammesso”. Attrice e showgirl, Anna Falchi racconta della decisione di aumentare la misura del suo seno, che all’inizio ha negato: “Del resto non mi mancava niente, è stato un peccato veniale, cercavo la perfezione – ha fatto sapere a “La Nazione-QN” – Ho sempre avuto l’esempio di mia mamma bella prosperosa, per me una donna deve esserlo, il seno è un simbolo di femminilità. Avevo 19 anni, ho deciso senza dirlo a nessuno sennò mi avrebbero fermato.

1280x720-b0w

Mi costò 15 milioni ma dovetti pagarlo a rate: chi ce li aveva tutti quei soldi a quei tempi? Facevo già la modella e qualche pubblicità, tra cui quella con Fellini (del Banco di Roma)”.
Lo spot per Fellini è un suo orgoglio: “Quando andai a fare il provino mi ricordo che giravano tutte queste donne prosperose che piacevano a lui, per esempio Wendy Windham. Io lì in mezzo mi sentivo un pulcino bagnato, anche perché avevo preso un sacco di pioggia. ‘Non mi prenderà mai’, pensavo, Invece rimase folgorato, mi parlò per un’ ora. Era colpito sicuramente dal mio viso, ma anche dal fatto che venivo da Rimini. Dopo il provino tornai a casa in Romagna da mamma, non ci pensavo più.
Un giorno, allora non c’ erano i cellulari, mia mamma viene in camera mia e mi dice, tutta eccitata: “C’ è Fellini al telefono”. Io non ci credevo, comunque vado a rispondere. Era proprio lui. Mi dice, con la sua caratteristica vocetta: “Ti volevo dire una cosa”. Sì?, faccio io. “Hai dimenticato l’ombrello”. Può immaginare la mia delusione. Ma subito dopo aggiunge: “Ti volevo dire anche un’ altra cosa… vieni a Roma che facciamo lo spot». Con quello guadagnai un milione e 700mila lire. Il 17 è sempre stato il mio numero fortunato: a Roma per esempio abitavo in via Margutta 17, in una casa che mi aveva trovato proprio Fellini”.
Fidanzata con Andrea Ruggieri, ammette di aver sbagliato umani in passato (“Ho sbagliato a scegliere gli uomini. Noi donne non sappiamo stare sole, e quindi ti lasci andare a storie con persone che non hanno niente a che fare con te”) e di aver tradito: “Quando ero giovane sì, molto. Ma anche perché ero stata tradita molto”

Mary Patti, da “Non è la Rai” al “lettino”: “Faccio la psicoterapeuta, ma quante gelosie in tv”

“Il pubblico a casa doveva telefonare per indovinare il nome di mia nonna. Grazie a quel gioco, ebbi uno spazio tutto mio e un grande successo”. A parlare una delle protagoniste del mitico programma tv “Non è la Rai”, Mary Patti. Oggi 44 anni l’ex stellina della trasmissione di Gianni Boncompagni ha abbandonato il mondo dello spettacolo: “Dopo la trasmissione – ha fatto sapere a “DiPiù” – mi sono laureata in Psicologia, specializzandomi in psicoterapia, e oggi ho un mio studio in cui ricevo i pazienti”.

C_2_articolo_3026019_upiImagepp

Un sogno che Mary, che oggi è mamma di Andrea, 9 anni, avuto dal marito commercialista, ha sempre coltivato: “per me Non è la Rai era solo un gioco iniziato per caso. Trascinata da una mia amica, ero andata a un provino per Domenica In, diretta da Gianni Boncompagni, che mi aveva scelto come ragazza pompon: fu quella la mia prima esperienza televisiva. Poi Boncompagni mi chiamò per la prima edizione di Non è la Rai, ma inizialmente rifiutai perché avevo appena cominciato l’università e il mio obiettivo principale era laurearmi in Psicologia. Da Non è la Raì mi richiamarono l’anno dopo. lo avevo fatto i primi esami all’università, mi sentivo più tranquilla, e accettai. Ma lo studio era il mio primo pensiero. Avevo sempre i libri nella borsa …”.
Non sono ancate le gelosie: “Inutile nasconderlo, tra le altre ragazze c’era chi mi invidiava e chi mi guardava male, perché la competizione tra noi era fortissima”.

Diana Del Bufalo si confessa: sto con Paolo Ruffini ma tra noi poco sesso

“Paolo Ruffini? E’ vero, siamo un po’ fidanzati. Ma ci frequentiamo più spiritualmente che sessualmente”.
Diana Del Bufalo ufficializza nella trasmissione “La Zanzara” su Radio 24 la sua relazione con Paolo Ruffini, già sul palco con lei nella conduzione di “Colorado”: “Di uomini – ha raccontato – ne ho visti pochi, Paolo è il secondo.

colorado-640x480

Sono una che si innamora e si vuole fidare delle persone.La prima volta che l’ho sentito mi ha chiamato al telefono e stavo facendo la pipì. Non lo consideravo proprio, lo consideravo un comico indecente, stupido. Mi ha detto che voleva farmi fare un provino per Colorado. E’ nata così”.
Diana ha raccontato anche la sua perversione sessuale: “Farlo a tre con un uomo e una donna. Ma senza conoscerli. Con Paolo non lo farei mai, se gli mettono le mani addosso me le magno, sono gelosa”.