Le Iene, scandalo Brizzi. Neri Parenti: “Fausto è un amico, ci crederò solo se me lo dirà lui”

Fausto Brizzi, il noto regista italiano, è stato accusato di molestie da almeno dieci attrici anche grazie alle inchieste delle Iene. Anche stasera la trasmissione di Italia Uno ha dedicato un servizio allo scandalo abusi sessuali nel mondo dello spettacolo. Stavolta la iena Dino Giarrusso ha ascoltato il parere di attrici e showgirl affermate. Queste le loro dichiarazioni a riguardo.

3366887_2248_le_iene_brizzi_neri_parentiAlessia Marcuzzi: “Se è successo, Brizzi va punito. C’è una grave patologia che va curata. Le ragazze mi sembravano molto sofferenti, credibili”.
Paola Barale: “Weinstein lo appenderei nudo a testa in giù sul red carpet circondato da maiali come lui. Denunciare gli uomini con atteggiamenti da padroni”.
Cristiana Capotondi: “Con me Brizzi si è sempre comportato da gentiluomo. I giornali non sono i luoghi preposti per fare giustizia”,
Carolina Crescentini: “Tutto ciò fa schifo. Ma non si fanno i provini a casa di un regista”.
Isabella Ferrari: “Non mi è mai successo, c’è sempre stata l’avances. Un mondo che non ho mai conosciuto ma per fortuna è venuto fuori. Il coraggio di queste ragazze è una nuova rivoluzione che può portare altre donne a denunciare abusi. E’ finita l’epoca ‘sì, però'”.
L’ultimo a prendere parola è stato il regista Neri Parenti, che in radio ha dichiarato: “Io una di quelle signorine non le prenderò mai nei miei film”, riferendosi alle due donne che hanno denunciato a viso scoperto Brizzi, l’ex Miss italia Clarissa Marchese e la modella Alessandra Giulia Bassi. “C’è stato un equivoco – ha spiegato il regista -, io sono amico di Fausto, non le credo e quindi persone che per me stanno mentendo non le prenderei. Ci crederò solamente quando Fausto me lo dirà. Se succederà gli dirò che è uno stronzo”.

“Grande Fratello Vip”, passione (per fiction) tra Valeria Marini e Stefano Bettarini

Nella Casa del “Grande Fratello Vip” il clima torna disteso. Dopo le tensioni dei gironi scorsi, è arrivato il momento di sorridere e coccolarsi. Il GF ha infatti deciso di rendere i vip protagonisti di una soap opera. A furor di popolo Elenoire Casalegno viene eletta regista, l’assistente è Gabriele Rossi. I primi a buttarsi sul set sono Valeria Marini e Stefano Bettarini, ed è subito passione.

C_2_articolo_3038584_upiImagepp

La Diva e l’ex calciatore sono Jessica ed Enzo, i due amanti contrastati della Soap Opera GF Vip. Ad Andrea spetta invece la parte del marito geloso. Valeria e Stefano si calano perfettamente nella parte, ma siamo solo nella fase dei provini, non è detto che poi il ruolo venga assegnato a loro. La decisione finale spetta infatti alla Casalegno e Valeria dovrà accettare il verdetto. Ne vedremo delle belle…

Ilenia Pastorelli, la nuova star del cinema con Jeeg Robot: così esordì nel 2012

«Ciao sono Ilenia ho 25 anni, abito a Roma e vengo da Casa Lumbroso con otto B», così si presentava Ilenia Pastorelli, la nuova star del cinema italiano, ai provini per il Grande Fratello, strizzata in una canottierina nera e pantaloncini grigi. Correva l’anno 2012 e dopo solo 4 anni quella ragazza solare dal sorriso coinvolgente avrebbe sorpreso tutti per la sua straordinaria partecipazione a un film “Lo chiamavano Jeeg Robot” che ieri sera le ha permesso di vincere un David di Donatello come miglior attrice.

medium_160419-085756_mi190416spe199_900x513_1

Un’intervista tutta da ridere, dove Ilenia, che dalla poltrona del Grande Fratello è approdata al grande schermo, fa divertire tutti per la sua spontaneità. Una romana doc, ingrediente questo che le ha permesso di conquistare il regista del film Gabriele Mainetti che l’ha voluta come protagonista accanto a Claudio Santamaria. «Faccio la modella ma in genere evito di parlare, mi vergogno», confessava allora Ilenia. Raccontando le sue «fisse assurde», la storia d’amore con il suo ex malato per la pulizia, il suo rapporto con i genitori.  Ieri sera, elegantissima in un abito lungo nero di pizzo, sul palco dei David subito dopo aver ricevuto la statuetta, al microfono di Alessandro Cattelan ha voluto ringraziare il regista Mainetti «per aver creduto in me, superando tutti i pregiudizi». «Mi sembra un sogno», ha detto subito dopo la premiazione: «Ho paura di svegliarmi e ritrovarmi a Tor Bella Monaca». Ieri come oggi, basta vedere la faccia che ha fatto quando ha sentito il suo nome, è rimasta con i piedi per terra. E ci piace anche per questo.