Domenica Live, Allegra Cole ‘umiliata’ da Raffaello Tonon e Karina Cascella per la sua 15esima di seno: i fan indignati

E’ successo di tutto mentre la prorompente Allegra Cole con la sua quindicesima di seno era in studio a Domenica Live ma c’è un momento che ha indignato i fan del programma. Ecco cosa hanno combinato Raffaello Tonon e Karina Cascella nei confronti di Allegra Cole.
A Domenica Live Allegra Cole sconvolge tutti, la reazione di Tonon e Karina Cascella
Scalpore e indignazione a Domenica Live quando ha fatto il suo ingresso nello studio di Barbara D’urso Allegra Cole, la giunonica 48enne con la 15° misura di seno. Esageratamente conturbante, l’ospite del salotto di Canale 5 ha raccontato di aver avuto 8 figli e di essere stata una insegnate di pianoforte cresciuta in una comunità di mormoni.

3485281_8_20180115104142Mentre in video scorrevano le immagini di Allegra Cole prima della impressionante trasformazione, la donna ci ha tenuto a sottolineare di avere saldi principi morali e di essersi tolta soltanto un piccolo sfizio: un seno extralarge per far piacere al marito.
Ci sono volute ben 3 operazioni e 75 mila dollari per ottenere il prosperoso decolleté di 11 kg, ma il prossimo intervento sarà certamente ai glutei, di cui Allegra Cole non è ancora pienamente soddisfatta.

A Domenica Live Allegra Cole ha suscitato immancabili risa tra gli ospiti in studio, in particolare Karina Cascella e Raffaello Tonon che ha esclamato: “L’orrore è sempre in agguato ragazzi”.

L’atteggiamento tutto sommato elegante e composto della burrosa Cole, rispetto a quello goliardico di chi, a microfoni accesi, rideva della donna e delle sue generose forme ha fatto imbestialire il popolo del web.
“#domenicalive Ignoranti del caxxo questo Tonon e la pescivendola di quella tale

Karina…NON DOVETE RIDERE IN FACCIA AD UNA PERSONA! ANCHE SE HA 30.KILI DI TETTE!!!”

“Ma che si ridono Karina e Tonon che sono due mongoloidi, questa donna ha più dignità di tutto lo studio messo insieme #domenicalive”

“Allegra Sarà strong, sarà eccessiva, ma è una Signora. Io mi sarei già alzata per la deficienza che c’è su quelle poltrone. #mivergognopervoienonperlei #domenicaLive”

Questi i commenti al vetriolo piovuti sugli opinionisti di Domenica Live rei di aver mostrato poco rispetto nei confronti di Allegra Cole.

Paola Perego molestata: “Attaccata al muro da un politico”

Con lo scandalo Weinstein, molte donne dello spettacolo stanno denunciando episodi di violenza. In Italia, dopo Asia Argento, Alba Parietti e Anna Falchi è la volta di Paola Perego a raccontare la molestia subita. La moglie di Lucio Presta ha confessato per la prima volta pubblicamente di essersi dovuta difendere da un ‘onorevole’: ecco cos’ha detto a Controluce.

1488402194755.jpeg--La moglie di Lucio Presta è stata intervistata da Giuseppe di Piazza a Controluce per Corriere.tv e per la prima volta ha raccontato pubblicamente di alcuni episodi che hanno costellato la sua carriera sin dai primi provini.

Paola Perego molestata: produttori, politici e persino un autista di autobus
“Al primo showroom a 16 anni mi accompagnò mamma. E appena mi lasciò sola con questo tipo, lui si avvicinò sul divano e mi disse: ‘Andiamo a letto?’. Scappai di corsa” ha ricordato Paola Perego.

Poi la confessione inaspettata su un politico: “Anni fa sono stata attaccata al muro da un politico. È la prima volta che lo racconto e non dirò mai il nome perché non mi interessa. Eravamo nel suo ufficio e mi salvai con una bella ginocchiata dove non batte il sole come diceva mia mamma”.

E ancora c’è stato un autista di autobus che la portò in campagna, ma la giovane Paola urlò talmente tanto da spaventarlo e farsi aprire le porte.

La stessa forza con cui ha reagito all’onorevole anni fa la ritroviamo adesso che Paola è pronta a riprendersi un posto in Rai dopo essere stata allontanata a causa del famoso cartello sulle donne dell’est mostrato a ‘Parliamone sabato’.

Dal 12 gennaio, ogni venerdì in prima serata su Rai1 andrà in onda ‘Superbrain – Le supermenti’ e sarà la conduttrice ad accompagnarci tra prove di abilità mentali impossibili per l’uomo medio, ma decisamente stimolanti per i più intelligenti.

È grazie al nuovo direttore generale di Viale Mazzini se Paola Perego ha ritirato la causa contro la Rai:

“Stavo preparando una causa per danni morali, di immagine e biologici perché sono stata molto male fisicamente – ha dichiarato ancora – Poi però ho incontrato Mario Orfeo che mi ha detto che sono una risorsa importante per l’azienda”.