Alex Belli a Domenica Live: «Sono stato ricattato»

«Quando sono tornato dall’Isola ho subito dei ricatti molto forti, c’era di mezzo anche la polizia, è una storia che non sa nessuno»
Alex Belli a Domenica Live racconta di essere stato pesantemente ricattato dopo la partecipazione al reality.

3498235_1709_alex_belli_domenica_live_sono_stato_ricattato_foto_video_21_gennaio_2018

La minaccia era rivelare una sua relazione extraconiugale. Da qui l’esigenza di una confessione pubblica, affidata a un articolo di giornale.

«Il mio ufficio stampa mi ha consigliato, per porre fine a questa storia che ci stava rovinando l’esistenza, di far uscire un articolo e chiudere totalmente la questione. Appena è stata pubblicata la notizia del tradimento, tutte le telefonate sono cessate. Non avevano foto ma facevano un ricatto molto più psicologico. Non ne posso parlare perché ci sono ancora le indagini in corso».

«Asia Argento teme per la propria vita». Molestie, il papà regista ​Dario a Domenica In: ecco di chi ha paura

“Asia non esce più di casa per paura di agenti israeliani perchè questa è gente che spara, è gente che minaccia, sono persone pericolosissime. Asia teme per la propria vita e teme per quella dei suoi figli, teme i ricatti”. Il regista Dario Argento parla cosi a Domenica In, intervistato da Cristina Parodi sul caso Weinstein dopo la denuncia di sua figlia Asia.

3362545_1733_asia_argento_teme_per_la_propria_vita_molestie_dario_domenica_inE sul presunto ingaggio di agenti segreti israeliani afferma “Sono degli agenti segreti, sono del Mossad che poi è uno dei più crudeli servizi segreti del mondo. Ha paura e ha ragione anche ad averla”. Il regista sottolinea però come Asia, nonostante i timori, non si sia mai pentita di aver denunciato. “Anzi – conclude – è sempre più convinta”.
Molestie, Dario Argento a Domenica In: “Non possiamo immaginare che i maiali esistano solo in America”
“Non possiamo immaginare che i maiali esistano solo in America e noi siamo tutti dei santarellini”. Il regista Dario Argento esordisce così a Domenica In, intervistato da Cristina Parodi dopo la denuncia di sua figlia Asia nei confronti del produttore americano Harvey Weinstein. “Anche in Italia ci sono delle persone che si sono comportate in modo sconveniente, schifoso, più di uno – continua – lo dico perchè lo so, faccio il cinema, vivo in questo mondo, perchè facevo anche il produttore e quindi lo so”. E sui sospetti che hanno recentemente coinvolto il regista Fausto Brizzi racconta: “l’ho conosciuto a Los Angeles, sembrava una persona un pò allegra ma molto simpatica. Fausto Brizzi non c’entra niente, ma queste persone, questi molestatori normalmente nella vita sono persone educate gentili, simpatiche, umane. Fino a quando, ad un certo punto, scatta nel cervello la pazzia del sesso, da serial killer del sesso, una malattia… come Weinstein, che sta in clinica, ma poi per modo di dire, perchè sta in clinica per non essere arrestato”.

Stefano De Martino, caos sul volo per Ibiza e gaffe sull’ex Belen

Caos sul volo Napoli-Ibiza, dove è stato girato un video diventato in poco tempo virale. A scatenare il panico sull’areo ci ha pensato Stefano De Martino. Il ballerino “dirige” un coro improvvisato con i fan sulle note di “O surdato nnamurato”. E in un’intervista precedente aveva fatto una gaffe su Belen Rodriguez.

gossip-belen-e-stefano-di-nuovo-insieme-ecco-il-motivo_1399557In occasione di una puntata della trasmissione di “Irpinianews Backstage, tutti i segreti dei vip” la star di Amici di Maria De Filippi ha raccontato davanti a 5000 persone gli esordi della sua carriera e i sogni per il futuro. Una signora, dal pubblico gli ha augurato di restare per 100 anni con Belen Rodriguez, sua ex moglie. “Ma è una minaccia? Sto scherzando… Si è persa un passaggio…Quando faranno le repliche guardate tutte le puntate, vi manca un pezzo. Il rapporto è buonissimo, veramente”, la risposta.
Il ballerino partenopeo e la showgirl argentina sono stati sposati per tre anni, fino alla rottura nel 2015. Ad inizio 2016 è stata avviata la procedura per il divorzio.