Sanremo 2018, Aurora e la dedica a mamma Michelle: “Con te in questo giorno speciale. Fiera di essere tua figlia”

“La tua semplicità, il tuo calore umano, la tua bellezza e non parlo di quella esteriore.. mi rendono sempre più fiera di essere tua figlia”. Sono le parole dolcissime che Aurora Ramazzotti ha dedicato a mamma Michelle Hunziker, pochi minuti prima dall’inizio di Sanremo.

3531746_1739_durso_ospizio_abusivoIn un post su Instagram, la figlia di Eros Ramazzotti fa i suoi personali auguri alla madre: “Qui con te in questo giorno speciale. Love you”. La foto che ritrae Michelle e Aurora è tenerissima, con la mamma seduta appoggiata alla “figlioletta”.
Neanche a dirlo, i fan apprezzano e fanno l’in bocca al lupo a Michelle con una pioggia di like.

Aida Yespica confessa: “Mi sono dovuta separare da mio figlio per motivi economici”

Aida Yespica, dopo la sua partecipazione al Grande Fratello Vip 2, racconta il suo dramma di mamma costretta a vivere lontano dal figlio. Il piccolo Aron è andato a vivere a Miami, con il papà, dove studia, fa sport e ha la sua vita, ma vive lontano dalla mamma.

BRAVO MIAMI, 5 DECEMBER 2011 AIDA YESPICA AT THE BEACH WITH HER SON AIDA YESPICA IN A TWO PIECES BIKINI WITH HER SON AARON ENJOY FREE DAYS AT THE BEACH IN MIAMI.

A Silvia Toffanin Aida spiega che la decisione è stata presa con difficoltà ma per un motivo molto preciso e importante, quello di poter raggiungere un’indipendenza economica. Dopo il reality Aida è tornata a Milano dove ha ricominciato a lavorare, ma ammette di avere ancora bisogno di tempo per raggiungere la stabilità necessaria per essere indipendente e garantire tutto il necessario a suo figlio.
«Il mio progetto è quello di portarlo in Italia e farlo stare con me qui per sempre», confessa, così Silvia chiede se il papà del bimbo non possa aiutarla economicamente per raggiungere questo scopo e lei risponde con decisione: «Lui è sempre attento e preciso per quello che riguarda nostro figlio, nei confronti del quale adempie ad ogni suo dovere di papà, ma con me è diverso». Poi Aida precisa: «In passato ho dipeso economicamente da alcuni dei miei uomini, non voglio che accada mai più, perché prima o poi te lo rinfacciano e quella è una cosa terribile che non voglio più provare.

Ilaria DʼAmico: “Mamma allʼennesima potenza. Con Gigi Buffon tante coccole”

Cura le sconfitte di Gigi con le coccole, gli è accanto nelle vittorie con l’amore, sogna per lui un mondo di colori e sfumature meravigliose. E le nozze non sono un’ossessione. “Da quanto se ne parla sembra che ci siamo già sposati cento volte. Dove sarebbe l’emozione? Io e Gigi siamo romantici”. Ilaria D’Amico si racconta al settimanale F e parla della “mazzata” di Buffon e come ha reagito.

C_2_articolo_3120603_upiImageppE’ tornato in campo dopo due mesi di stop per infortunio parando un rigore e sfoderando tutte le sue virtù. Ha appena compiuto quarant’anni e mentre pensa al futuro, gli resta la malinconia per una “mazzata” passata: quando l’Italia è stata sconfitta dalla Svezia giocandosi la partecipazione al Mondiale. In quel momento di lacrime e sconforto, Ilaria gli è stata vicina con silenzio e… coccole. “L’unica cosa che puoi fare in quel momento è coccolare. Accudire… Lasciare che ci sia un silenzio dove però c’è una carezza costante”.

La D’Amico racconta anche la sua avventura da mamma di due bimbi: Pietro, 8 anni, avuto dal precedente compagno Rocco Attisani, e Leopoldo Mattia, 2, avuto dal portiere. “Prima di avere figli rifiutavo l’idea che sarei potuta essere una donna chioccia. Oggi sono diventata mamma all’ennesima potenza. Una delle certezze che ho perso rispetto a dieci anni fa, quando vivevo di verità assolute, è proprio su che tipo di compagna sono” dice Ilaria.

E del suo Gigi dice: “I calciatori del suo livello sono come toreri nell’arena, quando entrano in campo la gente ti rovescia addosso un mix di tripudio d’amore e critica. C’è però tutta un’altra vita di cui ha molta fame…”.

Chiara Ferragni svela il perché del pancino “mini” al settimo mese

Raggiante e in formissima, Chiara Ferragni da Los Angeles mostra orgogliosa le forme lievitate e i chiletti in più: “27 settimana e mezzo (7 mesi) e Leo pesa più di un chilo adesso (mentre io ne ho già presi otto)”. Un pancino appena accennato che preoccupa i suoi follower.

Chiara-Ferragni-critiche-01-@-InstagramLa futura mamma, però, li tranquillizza: “La mia pancia non è ancora grossa, ma ho ancora quasi tre mesi davanti”.
“Sono alta 1,77 e prima di rimanere incinta pesavo 57 chili, ora ne peso 65” chiarisce la fashion blogger, che si sta godendo la sua dolce attesa negli States insieme a Fedez. Il loro Leone cresce sano e i futuri genitori via social aggiornano costantemente i fan, condividendo le visite e i controlli del loro baby raviolo.

Ai piedi di Caterina solo scarpe di sua sorella

Un brand che nasce da una favola e la sua creatrice Sarah Balivo che ha assecondato una passione, quella per le scarpe, che aveva fin da bambina. Poi c’è una sorella famosa Caterina Balivo che ha sostenuto il progetto e che ci ha creduto forse ancor prima della sua nascita. Lookdavip ha intervistato la fondatrice di Madame Cosette (ti piace lo stile Madame Cosette ma pensi sia difficile da portare? Guarda nella gallery come Caterina Balivo abbina le scarpe della sorella).

C_2_box_51747_upiFoto1FSarah, da dove nasce il nome “Madame Cosette”?
“Nasce da una favola raccontata dalla mia mamma quando eravamo bambine. Già da piccole noi sorelle avevamo una passione matta per le scarpe e ne avevamo così tante che ogni sera per lei era una lotta farcele mettere in ordine (ne cambiavamo anche 3 paia al giorno!). Così, ispirandosi a Cosette dei Miserabili, inventò per noi la favola di Madame Cosette, una donnina con una chiave magica che apriva tutte le porte del mondo e portava via tutte le scarpe delle bambine disordinate per regalarle alle bambine meno fortunate. Da quei racconti ho imparato ad avere la scarpiera sempre in ordine!”

A cosa ti ispiri?
“Mi ispiro a una “principessa metropolitana”, una donna raffinata e bon-ton ma con tanta grinta. Una donna giramondo e in carriera, ma che non rinuncia mai a essere chic e romantica”.

Quando è nata la tua passione per le scarpe?
“E’ nata con me: il 26 aprile 1988! Scherzo: non saprei con precisione, il mondo degli accessori per me è sempre stato fondamentale. E’ una passione che è cresciuta giorno dopo giorno, portandomi poi a ricercare nei negozi scarpe che ritrovavo la stagione dopo… una sorta di premonizione, così mi sono detta: “ma non è che questo fiuto per le tendenze è ora di sfruttarlo?” E così mi sono buttata in quest’avventura!”

Quanto ha influito Caterina?
“Caterina è stata fondamentale per questa avventura su tutti i fronti, in primis perché ha sempre creduto in me… mica poco? Penso sempre che non ci sia cosa più bella di qualcuno che creda nel tuo talento, che ti sproni a migliorarti day-by-day e che ti bacchetti a momento debito. Lei fa tutto ciò e io non posso solo che sentirmi tanto tanto fortunata ad avere un legame così forte, vero e incondizionato”.

Che consigli ti dà tua sorella?
“Di essere meno pigra dal punto di vista dell’immagine. Mi dice di metterci la faccia fino in fondo e di non “arrossire” nell’apparire. Ho da poco vinto un contest internazionale di designer emergenti: io l’ho detto solo alla mia famiglia e al mio fidanzato, lei lo ha sbandierato ai quattro venti!”

Quali sono le altre star dello showbiz che indossano le tue creazioni?
“Tante hanno da subito amato le mie scarpe, e di questo ne sono stata super felice! Da Laura Pausini a Filippa Lagerback , fino a sbarcare negli USA con Kelly Rutherford. Poi ovviamente mia sorella ne è la principale utilizzatrice”.

Ci racconti di più dell’ultima collezione?
“Nell’ultima collezione velluti morbidi e colorati si fondono alla praticità e alla comodità (sempre stilosa). Emblematico è l’anfibio in velluto… una forte contraddizione se ci pensate. Poi c’è il sandalo con plateau, perfetto per un aperitivo con le amiche ma anche per una giornata in giro per lavoro. Madame Cosette vuole le sue donne dinamiche e raffinate.
Il cocktail natalizio di presentazione è stato perfetto, la location era in pieno mood Madame Cosette, ero circondata da persone super carine che credono in me. Un’ottima chiusura per questo 2017!”.

Laura Freddi tiene tra le braccia la sua bambina Ginevra

L’ha tanto desiderata e ora che finalmente può stringerla tra le sua braccia, Laura Freddi è a dir poco raggiante. Diventata mamma la scorsa settimana a 45 anni, la ex velina è stata fotografata dal settimanale Chi – e Tgcom24 vi mostra in anteprima esclusiva le immagini – insieme al compagno Leonardo D’Amico all’uscita dalla clinica, dove il 3 gennaio è nata Ginevra.

C_2_articolo_3116304_upiImagepp“Se penso che solo un anno fa nella casa del GfVip piangevo perché non ero riuscita a diventare mamma non ci posso credere!” ha detto al settimanale Chi la showgirl che non riesce a contenere la sua felicità. Era stata la stessa Freddi il giorno dopo il parto ad annunciare sui social la nascita della bambina: “Volevo comunicarvi che ieri mattina (3 gennaio, ndr) alle 9,33 è nata Ginevra con un peso di 3,670!!!” aveva cinguettato mostrando un fiocco ros

Laura Freddi mamma a 45 anni, è nata la prima figlia Ginevra: “Ieri è arrivata Fagiolina!”

C_2_fotogallery_3085033_upiFoto1FLaura Freddi è diventata mamma.
E’ stata la stessa ex stellina di Non è la Rai, ex velina ed ex gieffina della prima edizione vip a dare l’annuncio della nascita della sua prima figlia, Ginevra: “laurafreddiofficialVolevo comunicarvi- ha scritto sul social – che ieri mattina alle 9,33 e’ nata Ginevra con un peso di 3,670!!! #nascita #maternita #ginevra #fagiolina #bimba #felicita’ #amore #mamma”.
Laura ha quindi realizzato il suo sogno a 45 anni a fianco del compagno Leonardo D’Amico, con cui fa coppia da 6 anni.

Iva Zanicchi in lacrime e Verissimo: “La mia infanzia fatta di miseria”

Iva Zanicchi è stata ospite a Verissimo e ha raccontato la sua carriera ai microfoni di Silvia Toffanin. Negli anni la cantante ha ottenuto grandi successi, ma ci sono stati anche momenti bui.

iva zanicchi-5La Zanicchi è partita dalla sua infanzia, raccontando delle umili origini, le difficoltà per affermarsi e gli affetti più cari. Una vita molto intensa la sua, ricostruita in un video che ha commosso la cantante: «Detesto le persone che piangono in televisione, ma quando rivedi certe immagini, la mamma, la nonna il papà, e ripercorri la tua infanzia dignitosa, fatta di miseria, ti viene da piangere, anche se sei forte».
Iva ha raccontato anche del suo rapporto con la mamma, una donna che l’ha sempre sostenuta e che, insieme al papà, ha fatto tanti sacrifici per lei e gli altri 3 fratelli, aggiungendo: «Sono felice che mia figlia non abbia con me lo stesso rapporto di dipendenza che avevo con mia madre».

Palazzo Visconti a Milano, cena di gala con le sorelle Rodriguez

Dove ci sono i Rodriguez c’è festa. L’altra sera a Palazzo Visconti le sorelle Belen e Cecilia hanno animato la notte mondana milanese con balletti e intrattenimento.

C_2_fotogallery_3084684_upiFoto1FLa piccola di casa accompagnata dal neofidanzato Ignazio Moser, con loro anche mamma Veronica Cozzani in splendida forma e pronta a filmare le figlie. Allo stesso tavolo una stellare Valeria Marini. A cena anche Alena Seredova, Marco Materazzi, Giovanni Ciacci…

Melita Toniolo è diventata mamma, è nato Daniel

Fiocco azzurro in casa Toniolo-Viganò: Melita e Andrea sono diventati genitori del piccolo Daniel. A dare l’annuncio è proprio l’ex Diavolita sui social: “E’ ARRIVATO IL SOLE NELLA NOSTRA VITA, UN SOLE DI NOME DANIEL. L’emozione più grande, più forte e indescrivibile di tutta la mia vita. La cosa più bella del mondo. Ti amiamo alla follia piccolino. Infinitamente.”

melita_toniolo_incinta_instagram_thumb660x453Felice e serena fino al nono mese, Melita si è goduta la sua prima gravidanza condividendo emozioni e scatti sui social. “Daniel sta bene, sono esaurita e voglio partorireee”, aveva confidato scherzosamente a Tgcom24 pochi giorni prima della data presunta del parto, il 7 dicembre. Ma il piccolo Daniel, a dispetto dei calcoli si è fatto attendere ancora un po’, venendo alla luce il 14, per la gioia di mamma e papà che non vedevano l’ora di stringerlo tra le braccia.