Asia Argento torna in tv, scontro con Luxuria: “Non tuteli le donne, vergognati”

A quasi due mesi dall’intervista a Cartabianca sullo scandalo Weinstein che l’ha vista in prima linea contro l’ex boss della Miramax che ha accusato di stupro, Asia Argento è tornata nel programma di Bianca Berlinguer su Rai3, ospite in studio, ed è stata protagonista di un vivace scontro con Pietro Senaldi, direttore di Libero, e con Vladimir Luxuria, che avevano preso le distanze, con toni più o meno forti, dalla sua denuncia. «Mi chiederete scusa stasera, ci avete ripensato?», ha incalzato l’attrice e regista.

http_o.aolcdn.comhssstoragemidascf0bcc1d310307bfae1feb7f07e49461205755542asia«Non siamo qui per chiedere scusa», ha replicato il direttore di Libero, che alla vicenda ha dedicato un editoriale di Renato Farina intitolato «Prima la danno via poi piangono e fingono di pentirsi». «Era un titolo forte per dare un messaggio forte: non è vero che non si possa dire di no», ha detto Senaldi. In situazioni del genere «non ti viene chiesto se vuoi o non vuoi: gli ho detto mille volte di no, ma lui non si è fermato», ha replicato con forza l’attrice e regista, che ha definito «ignobili» molte cose scritte su di lei.
«Non ho elaborato ancora questo trauma: non mi aspettavo di essere definita prostituta dopo essere stata violentata», ha sottolineato in apertura di puntata. E se la copertina di Time dedicata alle donne che hanno denunciato tante molestie dimostra che si è messo in moto un «processo irreversibile», in Italia – ha sottolineato Argento – questo è successo «molto meno, e questo mi dispiace, mi è mancata la solidarietà delle mie colleghe, e solo in Italia sono stata colpita da insulti».
Molto forti anche i toni del confronto con Luxuria: «Vladimir non me lo aspettavo, ti ho sempre rispettata e considerata una persona sensibile», ha detto Argento con la voce rotta dall’emozione. «Non so se si può comprendere come ci si senta pietrificati davanti a una violenza», ha sottolineato replicando alla critica di aver denunciato solo dopo vent’anni la violenza subita. «Il mio primo istinto sarebbe stato abbracciarti – ha detto Luxuria – ma poi quando ho letto i particolari della festa della Miramax ho pensato che avresti dovuto dire di no». E la Argento: «Svegliati, il mondo non è bianco e nero, ci sono zone grigie, vorrei che ti mettessi nelle mie scarpe, in quelle di una ragazzina di 21 anni: in quei momenti non capivo cosa stava succedendo». E poi, sempre rivolta a Luxuria: «Vergognati! Non puoi difendere le minoranze e poi non essere dalla parte delle donne».
Con una maglietta con la scritta ‘Truth’ («ho raccontato la mia verità»), Asia Argento ha parlato anche del caso Brizzi, sottolineando che «bisogna prendersi cura delle ragazze che, pur non conoscendosi fra loro, hanno raccontato tutte lo stesso modus operandi. Bisogna credere alle donne». Quanto alle critiche per le mancate denunce alla magistratura, «in Italia – ha puntato il dito l’attrice – per denunciare una molestia ci sono solo tre mesi a disposizione, sei mesi per uno stupro. Ma sapete quando ci vuole per elaborare un trauma? E anche la prescrizione del reato è assurda».Convinta che «sarà grazie alle donne che anche Trump cadrà», Asia Argento ha sottolineato di non essersi «mai pentita della sua scelta», e di sentirsi comunque sollevata perché «dallo schifo è nata anche tanta solidarietà».

Luxuria testimonial Coconuda: ecco le foto

Sono passati 3 mesi da quando Fabio Coconuda affermava “confermo e non smentisco che la mia nuova testimonial sarà Vladimir Luxuria“. Fiumi di parole sono stati scritti durante questa calda estate sulla sua scelta rivoluzionaria: critiche ovviamente, ma anche tanta solidarietà, persino da uno come Vittorio Sgarbi. Inevitabili anche i confronti con Anna Tatangelo e Raffaella Fico, precedenti testimonial di Coconuda. Adesso, sono finalmente uscite le foto della campagna.

C_2_box_41554_upiFoto1FIl claim che aveva scatenato le polemiche è “Coconuda veste la tua femminilità“. Femminilità che secondo il fondatore del marchio “alberga anche nell’intelligenza, nel garbo e non solo in un corpo perfetto”.
La location è un atelier: tra macchine da cucire, rocchetti e capi d’abbigliamento i due protagonisti giocano al sarto con la modella. Vlady ovviamente è la modella. Truccatissima, con un caschetto spettinato, si mette in posa. Nello scatto più eclatante è in reggiseno, poi indossa una pelliccia color block, un cappottino bon ton, un abito di paillettes e infine l’ultimo scatto ritrae Fabio Coconuda mentre le confeziona addosso un capo in pizzo trasparente. In tutte le foto Vladimir Luxuria appare serissima, distante, sovrappensiero, quasi a domandarsi “cosa ci faccio io qui?”.
Se è vero che la scelta di comunicazione è stata forte, è altrettanto innegabile che la campagna in sè, per nulla scandalosa, risulta poco empatica.
Resta il bellissimo commento di Vladimir Luxuria, che da solo basterebbe a giustificare questa campagna: “Sono stata scelta per lanciare messaggi ben precisi su quanto sia importante accettarsi ed amarsi. Ho lottato tutta la vita per conquistarmi il diritto di indossare abiti femminili”. E questo contratto dimostra che c’è riuscita.

Luxuria: “Insinna, il suo sfogo? Solo la punta dell’iceberg. Ecco la verità…”

ROMA – Sul caso Insinna, sono stati tanti i vip a dire la loro. C’è chi difende l’attore romano e chi giudica il suo comportamento “grave”. Tra i volti noti a prendere posizione, arriva Vladimir Luxuria che in un’intervista a Oggi rivela: “Purtroppo quella di Flavio Insinna è la punta dell’iceberg”.

2486764_1812_luxuria_insinnaE continua: “Ci sono tanti finti simpatici e finte affabili che trattano malissimo truccatori, parrucchieri e sarte. Mi è capitato un attore che stimavo molto, apertamente di sinistra, che è entrato in camerino urlando e tirando il suo abito addosso alla sarta. ‘Questa porcheria la metti tu’, le ha detto. Non è raro che i ‘big’ sfoghino le loro frustrazioni professionali su autori e maestranze. Così come ci sono conduttori che ringraziano i collaboratori”.
Ed ecco i conduttori considerati “educati” da Luxuria: “Amadeus è uno che ha una parola gentile per tutti. Un’altra persona perbene è Alessia Marcuzzi: è semplice, umile e vera”. Lo riporta il sito Il Giornale.

Valeria Marini, party stellare per i suoi 50 anni

Non poteva che essere un compleanno stellare quello festeggiato da Valeria Marini per i suoi cinquant’anni. Fasciata in un miniabito luccicante e semitrasparente, la showgirl ha accolto i suoi invitati a Palazzo Dama a Roma. Una torta personalizzata, fiori ovunque e numerosi amici vip tra cui, Luxuria, Antonella Mosetti, Morgan, Gianluca Mech e Renato Balestra…

C_2_fotogallery_3011816_0_image
Ha spento 50 candeline Valeria Marini circondata dall’affetto dei suoi più cari amici e della sua mamma, Gianna Orru. In splendida forma la showgirl ha indossato un abito che ha messo in luce le sue curve hot con un gioco di trasparenze decisamente sexy. Emozionata, al momento della torta sulla quale erano disegnate due labbra rosso fuoco, Valeria ha spento un’unica candela di fronte ai suoi numerosi invitati ai quali ha poi “donato” un grande bacio stellare.
Tra gli invitati tantissimi vip, tra cui Pamela Prati, sua compagna d’avventura sia al Bagaglino sia al Grande Fratello Vip, Antonella Mosetti, l’attrice Euridice Axen, Leopoldo Mastelloni, Luxuria, Anna Falchi, lo stilista Renato Balestra e Gianluca Mech.