Capodanno a Capri con la sexy DJ Kyra Kole, scoppia la polemica sui social

Capri si scopre sessista. Monta sui social una polemica che vede contrapposti due fronti, dopo aver appreso che la commissione giudicatrice del Comune, a seguito di rinunzie ed esclusioni dalla graduatoria del bando, ha affidato alla ditta Italia Concerti Group srl di Casalnuovo l’incarico dell’organizzazione per le serate di capodanno in Piazzetta, per un importo netto di 35.000 euro. La critica scatenatasi in rete verso la ditta che si era piazzata in quarta posizione nella graduatoria stilata dalla Commissione Giudicatrice per le serate del 30, 31 e primo gennaio, riguarda la presenza tra gli artisti della nota DJ dance Kyra Kole.

3416576_1518_senza_titolo_1La sensuale showgirl e DJ di origini ungheresi, diventata famosa anche per la partecipazione ad alcuni programmi televisivi sulle reti mediaset, ha attratto le critiche di molti utenti facebook isolani che sul web hanno criticato la sua presenza in Piazzetta, a causa di immagini scattate per calendari di lingerie che la ritraevano in pose osè conturbanti e seducenti.
Le polemiche che stanno travalicando i confini del web sulla nota DJ non coinvolgono però l’opinione pubblica caprese che ha apprezzato l’intero programma proposto dalla ditta di Casalnuovo. Sul palco infatti sono previsti nomi famosi, tra questi l’esibizione di una delle voci più apprezzate della lirica italiana, quale Katia Ricciarelli per la serata del 30 e per la notte di San Silvestro il concerto della famoso gruppo musicale i Neri per Caso.
La presenza della sexy DJ è inclusa nel programma del veglione per la disco dance all’aperto, la consueta festa all’ombra del campanile per salutare l’arrivo del nuovo anno.

Katia Ricciarelli difende Pippo Baudo: “Non ha mai avuto il parrucchino”

Dopo la fine del matrimonio con Pippo Baudo, i rapporti con Katia Ricciarelli non sono mai stati idilliaci. Ma la cantante lirica, che il 16 gennaio ha compiuto 70 anni, difende l’ex e a “Pomeriggio 5” ospite di Barbara d’Urso assicura: “Non ha mai avuto il parrucchino, altrimenti non l’avrei mai sposato. Anche se le imitazioni facevano molto ridere”. Un altro grande amore è stato Josè Carreras: “E’ durata 13 anni, poi ci siamo lasciati. Mi ero stancata di fare l’eterna fidanzata”.

C_4_foto_1440352_image

La cantante ha parlato dell’infanzia e del primo amore: “A 13 anni sono andata a lavorare in fabbrica, facevo i mangianastri. Ho lavorato lì due anni poi mi sono innamorata del padrone. E’ stato il mio primo amore. Poi ho smesso perché volevo andare a Venezia per studiare canto”.
La soprano è stata protagonista anche di una sorpresa. Una lettera della sorella Anna, che la cantante non sentiva da tanto tempo. “Cara Katia, io ho già detto tutto. Ma pensando ai bei Natali passati assieme, ti dico che quest’anno abbiamo fatto soffrire la mamma”, si legge nel messaggio di Anna. “Non capisco l’ultima frase, la mamma vede tutto nel bene e nel male”, risponde la Ricciarelli, dopo aver ascoltato le parole della sorella.