Conoscete quest’uomo? È un gigolò che truffa le donne su internet

Lorenzo, Giovanni e tanti altri nomi per un uomo che ha raggirato e truffato decine di donne dopo aver dichiarato loro il suo amore. “Chi l’ha Visto?” racconta la storia di una delle vittime, una 55enne di Bologna, che ha conosciuto su una chat un uomo che diceva di chiamarsi Lorenzo Wagner, di essere proprietario di un agriturismo e di essere politicamente attivo nella Lega Nord. Tanti i video – messaggi, mostrati in diretta, in cui si dice innamorato e desideroso di incontrarla.

3412863_2202_wagner

La donna decide dopo molto di incontrare il suo corteggiatore a Bologna, dove viene convinta a prestargli 10 mila euro con la scusa di un investimento vantaggioso. Non lo vedrà mai più, ma ricorda di un particolare video in cui le aveva parlato di un suo agriturismo. Si tratta di Villa Silvana, che in realtà non gli appartiene e che inoltre è stata al centro di un’altra truffa ad opera di Lorenzo Wagner, scappato via dopo un mese e mezzo di soggiorno e senza aver pagato.
Il modus operandi di questo “gigolò” è sempre lo stesso e prevede grandi parole d’amore dirette alla preda del momento.

Diletta Leotta hackerata: “Fu un ragazzino a diffondere online le foto hot”, indaga la Procura per i minori

Indaga ora la Procura per i minorenni di Milano sulla vicenda degli scatti senza veli e di alcuni video hard rubati dal cellulare della giornalista e noto volto di Sky Sport Diletta Leotta e poi diffusi sul web.

dilettaDa quanto si è saputo, infatti, la Procura milanese, che nei mesi scorsi aveva aperto un fascicolo a carico di ignoti con l’ipotesi di reato di accesso abusivo a sistema informatico, ha trasmesso nelle scorse settimane l’inchiesta ai pm minorili competenti per gli accertamenti sulla posizione di un minorenne che avrebbe condiviso inizialmente le immagini on line.
L’inchiesta, che era coordinata dal dipartimento guidato dal pm milanese Alberto Nobili, era scattata dopo la denuncia, presentata dalla presentatrice tv alla Polizia postale, dopo la diffusione su internet, nel settembre dello scorso anno, di una decina di immagini e di alcuni filmati che la ritraevano nuda e che lei conservava nel ‘cloud’, ossia nella memoria virtuale del suo telefonino. Foto e video che in pochissimi minuti avevano fatto il giro del web con l’hashtag #Leotta che aveva scalato le classifiche dei contributi più citati dei social network.

Benedetta Parodi a Domenica In sbaglia ricetta. E Antonella Clerici…

Per Benedetta Parodi non è un periodo facile. Auditel certifica il il quarto flop consecutivo di Domenica in e il nervosismo si nota proprio nel suo regno, ovvero la cucina.

maionese-benedetta-parodi-antonella-clerici-00-@-RaiPlayA Domenica in, la Parodi sbaglia la ricetta della maionese e il giorno dopo Antonella Clerici mette il dito nella piaga, facendo una battuta infuocata per la sorella di Cristina Parodi.
Domenica In, il programma condotto dalle Parodi, tocca il fondo nel momento in cui Benedetta, in cucina, sbaglia clamorosamente la maionese.
Tutta fiera di aver trovato una nuova ricetta su internet, si è ritrovata delusa ad osservare il disastroso risultato. La sua maionese è rimasta liquida, senza prendere l’aspetto cremoso di una ricetta realizzata a regola d’arte.
“E’ impossibile che non mi venga – ha dichiarato la presentatrice – mi viene sempre! È impossibile, porca miseria!”
Ma a mettere il dito nella piaga della povera Benedetta è una sua “collega” dei fornelli televisivi: Antonella Clerici, che lancia un’infuocata zeppatina all’ex conduttrice di Studio Aperto.
Durante la sfida iniziale della puntata de La Prova del Cuoco di ieri, lunedì 6 ottobre, un concorrente ha sbagliato un ingrediente. La Clerici allora, con un malizioso riferimento alla maionese impazzita della Parodi, ha chiosato: “Non mi far dire di più… sono tutti fenomeni! I cuochi e i conduttori, se sanno fare il proprio lavoro, vanno sempre visti in diretta e in piedi. Diffidate sempre di quello che vedete registrato, perché poi quando li vediamo in diretta è spesso un’altra storia, capito?”.

Belen difende Jeremias: “Chi non sclera mai sta recitando”

MILANO – “Mi stavo facendo un giro su internet, e vedevo dei titoloni assurdi, frasi tolte dal contesto, virgolettati mai detti (sono connessa tutto il giorno, quindi lo so) gente che si arrabbia e si indegna per due parole buttate lì. Cose assurde!!! Persone che si scandalizzano per una discussione! Ma io dico, ma di cosa stiamo parlando? E sopratutto stiamo capendo bene l’argomento che stiamo trattando?.

IMG_20171006_223922Allora, vi dico la mia”. Belen Rodriguez interviene sulla querelle relativo al fratello Jeremias Rodriguez, rinchiuso nella Casa del Grande Fratello: “La casa del grande fratello è un format ideato per spiare ventiquattro ore su veintiquattro il comportamento delle persone scelte ad hoc, persone che non potranno mai nascondersi, persone che saranno monitorate ogni giorno, secondo dopo secondo – ha scritto sul social – L’unico particolare da ricordare è che la casa del grande fratello vip ospita personaggi dello spettacolo, dello sport etc….. quindi queste persone saranno sicuramente più attente a quel che diranno anche perché conoscono meglio certi meccanismi televisivi, insomma quello che è ben visto da fuori e quello che non lo è affatto.
La mia domanda arriva in modo spontaneo e vorrei una vostra risposta! Ma vorrei sincerità! Nella vostra vita quotidiana non vi arrabbiate mai con nessuno e lo riempite di parolacce? Con un amico, con un collega, in mezzo al traffico, ad un parente?…… e se invece state a casa vostra e parlate in confidenza con un amico, e avete avuto dei problemi con qualcuno, non dite qualche brutta parola o un brutto pensiero al riguardo? Non avete mai perso le staffe? Non litigate mai in modo animato con nessuno? Beh se avessimo una telecamera attaccata al collo ogni giorno sono convinta al mille per mille che ne vedremo delle belle, perché il essere umano è fatto di chiari e oscuri, tutti. E chi davanti alle telecamere non sclera mai, e non dice mai una parolaccia e non manda mai a quel paese nessuno, scusatemi ma sta recitando.
Non sto giustificando i momenti di rabbia, ma vorrei sapere chi è che non l’ha mai fatto? Alzate pure la mano su!!!! Allora siamo tutti dei mostri violenti? La violenza è una parola complessa, che per utilizarla bisogna comprendere il suo significato. Buona serata, vi voglio bene. Belen”.

Melissa Satta senza mutandine in tv: “Sono vittima di bullismo”. La rabbia, l’orgoglio e… la denuncia

La showgirl torna sull’episodio che l’ha vista protagonista in tv. E cliccatissima in Rete. Con uno sfogo durissimo su Instagram

Melissa Satta parla del suo incidente sexy in tv, quando le telecamere di Tiki Taka hanno ripreso la bella showgirl con una gonna che lasciava poco all’immaginazione. Ma Melissa non ci sta. E si sfoga con un lungo post su Instagram in cui, con rabbia e orgoglio, racconta come sono andate davvero le cose.

melissa_satta_polemica_tiki_taka_645

“SONO UNA DONNA” “Forse per la prima volta”, ha scritto Melissa Satta sui social, “ho capito tante donne e ragazze che vengono colpite da bullismo mediatico e violate nella privacy. Prima di essere un personaggio pubblico sono una DONNA, moglie e mamma”.
“MENTI NON SANE” – Ma lo sfogo di Melissa Satta non finisce qui: “Solo perché ho indossato una gonna alcune menti evidentemente non sane hanno insinuato che fossi priva di biancheria intima e così la notizia su internet è diventata sempre più virale con tutta la sua gravità…Ora capisco come si arriva a tragedie come la violenza sulle donne perché ormai tutto è permesso, tutto va bene…ma non dovrebbe essere così. Le donne, le ragazze le bambine vanno protette da questo modo di pensare”. E promette di rispondere con un legale alle insinuazioni.

Paola Ferrari e la sua idea contro il terrorismo: “Ultras e curve collaborino con la polizia”

E già: in questi giorni drammatici sempre più persone si sentono in dovere di dire la loro, proporre soluzioni, esprimere opinioni.

paola-ferrari-620x372

E’ il caso di Paola Ferrari, la giornalista di Rai Sport che, attraverso un tweet ha attirato le attenzioni e l’ilarità di tutto il popolo di internet:
“Provocazione:se chiedessimo agli Ultras e alle curve di collaborare con le Forze dell’ordine per stanare i terroristi e salvare il Calcio?”, scrive la Ferrari sul suo profilo Twitter.
Non sono tardate le reazioni di molti tifosi che la hanno presa di mira con battute e giochi di parole:
“Chi non salta terrorista è…Potrebbe funzionare, grande Paola”, commenta ironico su Twitter Fabrizio. “Ok. Qualcuno propone un battaglione di Barbieri per la Libertà?”, scrive Francesco.