George Clooney, star dal cuore dʼoro: aiuta tutti, dal Sudan ai rifugiati. E agli amici… un milione a testa

Dai bambini siriani ai senzatetto, senza dimenticare la causa del Sudan. George Clooney è da sempre impegnato attivamente (ed economicamente) per cause sociali importanti. Ma la star di Hollywood non dimentica nemmeno chi è più vicino a lui, come gli amici che lo aiutarono agli inizi, quando era in difficoltà: a 14 di loro ha regalato 1 milione di dollari ciascuno e pagato i debiti che avevano, in segno di riconoscenza.

gcL’episodio in questione risale a quattro anni fa ed è stato raccontato da Rande Gerber, marito di Cindy Crawford, amico stretto nonché socio in affari di Clooney da anni. Clooney e Gerber fanno parte di un gruppo di amici chiamato “The Boys” e un giorno George li ha invitati tutti nella sua casa di Los Angeles. Lì gli invitati hanno trovato una valigetta a ogni posto della tavola. All’interno un milione di dollari, come ricompensa per averlo aiutato agli inizi, magari ospitandolo sul proprio divano di casa, e per far parte della sua vita.
Una cifra già di per sé astronomica ma pure… netta. Infatti Clooney ha avvertito tutti che, sapendo che qualcuno aveva attraversato momenti difficili, aveva già pensato lui a pagare mutui, debiti e altre pendenze: quel milione era completamente loro.

Salma Hayek choc: “Weinstein era il mio mostro, minacciò di uccidermi”

Nuove, pesanti accuse nei confronti di Harvey Weinstein, il potente produttore di Hollywood che, a distanza di anni, si è ritrovato accusato da decine di donne, molte delle quali attrici famose a livello mondiale. Una di queste è Salma Hayek, che si racconta in un editoriale sul New York Times: «Era un appassionato di cinema, un padre amorevole e un mostro. Per anni è stato il mio mostro».

3428148_1353_weinstein_salma_hayekL’attrice messicana, che oggi ha 51 anni, spiega di aver rifiutato una serie di avances indesiderate quando hanno lavorato insieme nel 2002 per il film Frida. «Non faceva per me fare la doccia con lui, o lasciare che guardasse mentre io facevo la doccia, oppure permettergli di farmi un massaggio o praticarmi sesso orale», ha affermato Hayek. Ma racconta anche che Weinstein avrebbe minacciato di ucciderla dopo uno dei suoi rifiuti, e l’ha insultata verbalmente sul set.
Una volta iniziate le riprese, dice che le molestie sessuali si sono interrotte, ma la rabbia è aumentata e le richieste sono continuate: «Mi avrebbe permesso di finire il film se accettavo di girare una scena di sesso con un’altra donna, e ha chiesto nudità frontale completa». Hayek ha ceduto alla richiesta, ma dice che ha fatto molta fatica a filmare la scena: «Ho iniziato a tremare e a piangere. Non perché ero nuda con un’altra donna, ma perché ero nuda con lei per Harvey Weinstein…». «Mi sono nascosta dalla responsabilità di parlare con la scusa che c’erano già tante persone a far luce sul mio mostro», aggiunge : «In realtà, stavo cercando di evitare la sfida di spiegare tante cose ai miei cari».

Molestie nel cinema, Asia Argento: «Altri maiali cadranno»

«Le coscienze si stanno risvegliando, ogni maiale che cade é un titolo d’onore». Asia Argento usa un linguaggio diretto in un’intervista al britannico Guardian, dopo le polemiche seguite alla sua recente denuncia di stupro contro Harvey Weinstein, il re dei produttori americani di Hollywood travolto in questi mesi da decine di accuse.

3377041_2133_asiaNell’intervista l’attrice deplora anche le reazioni a cui ha dovuto far fronte in Italia, parla di mentalità «arcaica»,
ipotizza di lasciare il suo Paese definitivamente in estate.
«Qui la gente non capisce che non mi puoi toccare, che non sono un oggetto», rincara, aggiungendo che le stesse donne sono a volte «talmente lobotomizzate dall’oggettificazione» femminile da «non essere consapevoli delle molestie». Asia afferma poi di «non avere molti amici nell’industria cinematografica italiana» e conclude con un parallelo: «In Francia la gente mi ferma per strada e mi ringrazia. In Italia mi guardano male, nessuno mi
dice brava, e giuro che non é una paranoia. Da noi non so se devo andare in giro a testa alta o indossare un velo».

Miriana Trevisan accusa di molestie sessuali Tornatore: “Mi spinse al muro e mi mise le mani sul seno”. Il regista: “Mai sfiorata”

Miriana Trevisan si confessa a Vanity Fair e in un’intervista esclusiva ammette di aver subito molestie sessuali da parte del regista Giuseppe Tornatore.
Per la prima volta la showgirl ha raccontato di quello che le avrebbe fatto il regista: «Vent’anni fa, andai negli uffici di Giuseppe Tornatore.

3344018_2210_trevisan_tornatoreEra un appuntamento che mi aveva organizzato il mio agente. Non era un provino, ma un primo incontro in vista di un film in lavorazione, La leggenda del pianista sull’Oceano. C’era una segretaria che mi accolse ma poi se ne andò. Rimanemmo soli. Dopo qualche tranquilla chiacchiera sul film, quando ci stavamo salutando, il regista mi chiese di uscire con lui quella sera per andare a mangiare una pizza. Io risposi che avevo già un impegno, lo ringraziai e mi alzai per andarmene».
La Trevisan però prosegue: «Lui mi segui fino alla porta, mi appoggiò al muro e cominciò a baciarmi collo e orecchie, le mani sul seno, in modo abbastanza aggressivo. Riuscii a sfilarmi e scappai via». Un episodio molto grave, che dopo anni l’ex ragazza di “Non è la Rai” ha deciso di raccontare. La sua testimonianza si aggiunge a una serie di polemiche nate nel mondo del cinema dopo il caso Weinstein ad Hollywood.
Tornatore si difende. “Sono lusingato che una giovane donna si ricordi di me dopo tanti anni”, è la replica di Tornatore che aggiunge: “Io rammento solo un incontro cordiale, pertanto respingo le insinuazioni mosse nei miei confronti riservandomi di agire nelle competenti sedi a tutela della mia onorabilità”.

Sarah Nile, compleanno sexy dopo le nozze: così spegne candeline e polemiche

Sarah Nile compie 32 anni e festeggia con gli amici in un locale. Da degna star di Instagram, l’ex gieffina non si fa sfuggire l’occasione di pubblicare gli scatti del party sui social.

3320517_2034_collage_2017_10_23_1_La showgirl è prossima al matrimonio. I media avevano anche riportato l’addio al nubilato in mise molto sexy. Anche per il compleanno mostra un fisico da urlo e un decolletè impeccabile. Qualche giorno fa è tornata sui giornali per una polemica scatenata da un suo post. Aveva caricato un’immagine datata di due ex tronisti, Francesco Arca e Cristiano Angelucci, intenti a massaggiare i piedi a un Lele Mora in versione pascià.
In riferimento allo scandalo a luci rosse che ha coinvolto il produttore di Hollywood Harvey Weinstein, Sarah Nile aveva commentato così: «Quelle (le attrici che hanno denunciato il produttore, ndr) almeno lo facevano per un Oscar…». In quell’occasione, la replicastizzita di Francesco Arca non si era fatta attendere.

Jennifer Lawrence, denuncia gli abusi a inizio carriera: “Mi dicevano spogliati, poi…”

La confessione. La facevano spogliare e mettere in fila accanto ad altre donne per poi offenderla dicendole che era troppo grassa. Le chiedevano di perdere molti chili in pochi giorni costringendola a subire tutto in silenzio per non veder naufragare il suo sogno di diventare un’attrice. Sull’onda del caso Weinstein, anche Jennifer Lawrence, come tante altre donne prima di lei, ha raccontato lunedì dal palco dell’evento di Elle Women in Hollywood le esperienze “degradanti e umilianti” a cui è stata sottoposta all’inizio della sua carriera nel mondo del cinema.

Jennifer-Lawrence-Swimsuit“Quando ero molto più giovane e ho iniziato a recitare, i produttori di un film mi hanno chiesto di perdere 15 libbre (circa 7 chili, ndr) in due settimane”, ha detto Lawrence, aggiungendo che un attore era già stato mandato via per non essere riuscito a perdere peso abbastanza velocemente.
“Durante questo periodo – ha raccontato la star della saga ‘Hunger Games’ – una produttrice mi ha fatto mettere in fila nuda accanto ad altre 5 donne che erano molto, molto più magre di me. Eravamo una a fianco all’altra con solo una mascherina per coprire le parti intime”, ha spiegato Lawrence. “Dopo quel confronto degradante e umiliante, la produttrice mi ha detto che avrei dovuto usare le mie foto come stimolo per mettermi a dieta”.
L’attrice ha raccontato di essersi sentita “in trappola” in quegli anni perché desiderava disperatamente intraprendere la carriera di attrice cinematografica e, di conseguenza, si trovava nella posizione di non poter denunciare le umiliazioni che subiva. “Ho lasciato che mi trattassero così – ha spiegato – perché ho sentito di doverlo fare per la mia carriera”. Parlando delle esperienze di abusi raccontate da così tante donne sulla scorta del caso Weinstein, ha detto di aver provato ascoltandole un singolare senso di unità. Poi, rivolgendo il suo pensiero a chi si appresta oggi ad intraprendere la carriera di attore, Lawrence ha detto: “Ora basta, non dobbiamo più considerare normali queste orrende situazioni”.

Asia Argento stuprata da Weinstein, Selvaggia Lucarelli: “Frigni dopo 20 anni”

Selvaggia Lucarelli interviene sul caso che sta monopolizzando l’opinione pubblica internazionale e che vede coinvolto il noto produttore di Hollywood Harvey Weinstein, accusato da Asia Argento e da altre attrici di averle stuprate.

3295503_1814_collage_2017_10_11_3_Su Facebook la blogger scrive un post molto lungo: “Ora. Francamente. Vai a letto con un bavoso potente per anni e non dici di no per paura che possa rovinare la tua carriera. Legittimo. Frigni 20 anni dopo su un giornale americano raccontando di tuoi rapporti da donna consenziente tra l’altro avvenuti in età più che adulta, dovendo attraversare oceani, con viaggi e spostamenti da organizzare, dipingendoli come “abusi”.
Meno legittimo. Ad occhio, sono abusi un po’ troppo prolungati e pianificati per potersi chiamare tali. E se tu sei la prima a dire che lo facevi perché la tua carriera non venisse danneggiata, stai ammettendo di esserci andata per ragioni di opportunità. Nessuno ti giudica, Asia Argento. Però ti prego. Paladina delle vittime di molestie, abusi e stupri, anche no. Facciamo che sei finita in un gorgo putrido di squallidi do ut des e te ne sei pentita. Con 20 anni di ritardo però”.
Intanto spunta un audio della polizia di New York nel corso di un’operazione sotto copertura dopo la denuncia della modella italo-filippina Ambra Battilana Gutierrez, la quale sosteneva che Weinstein le avrebbe palpato il seno durante un incontro nel suo ufficio al TriBeCa Film Center. L’audio, ottenuto dal New Yorker, è una registrazione di una conversazione tra la modella e il produttore americano davanti ad un hotel a Tribeca, a Lower Manhattan. “Perché mi hai toccato il seno?”, chiede la giovane. “Oh scusa – risponde Weinstein – mi dispiace, lo faccio sempre. Entra”. Apparentemente un’ammissione di colpa tuttavia non abbastanza per poter incriminare il ‘Re di Hollywood’. Il nome della modella era assurto agli onori della cronaca ai tempi dello scandalo dei festini di Arcore.

La star sposa il conte: oggi le nozze. E da Hollywood arriva il parrucchiere dei vip con Al Pacino

Diecimila euro. C’è chi li spende per una city car. E chi per l’acconciatura di nozze. Del resto nel più esclusivo e blasonato matrimonio dell’estate qualcosa deve pur far sognare i comuni mortali. Così la superdiva Jessica Chastain oggi solcherà la navata della cappella di famiglia in villa Tiepolo Passi con un parrucco a più zeri. E diventerà ufficialmente la contessa Passi de Preposulo.

2460014_101425282Per lei e le sue invitate è arrivato infatti un hair stylist direttamente da Hollywood. Giovedì inoltre i vip ospiti sono stati spediti nell’estetica in piazza dell’Università al mattino mentre il pomeriggio si sono acquartierati gli sposi.
Duecento in tutto gli invitati al matrimonio che oggi pomeriggio unirà l’attrice statunitense e il conte trevigiano (di origine bergamasca) Gianluca Passi: tra i presenti la nobiltà veneta e l’alta finanza nordestina, ma anche la famiglia della sposa al completo e qualche star, tra cui (ma è stato impossibile appurarlo con assoluta certezza) il pluricitato Al Pacino. Musica classica dal vivo per la coppia Chastain Passi e i dettagli finiscono qui. Collaboratori e invitati hanno infatti firmato un contratto di riservatezza per cui nessuna informazione deve filtrare. E, men che meno, foto sui social…

Kate Middleton fa infuriare le dive di Hollywood ai Bafta

Tutte temono il suo arrivo sul red carpet, perché si sa, Kate Middleton oscura tutti. E così è successo anche ai Bafta. La duchessa ha calcato il red carpet dell’evento di cinema più atteso del Regno Unito e il suo sorriso intrigante, l’aria sensuale e il décolleté scoperto hanno conquistato tutti i flash facendo infuriare le dive di Hollywood.

C_2_fotogallery_3009076_15_image

Accompagnata dal principe William, la duchessa di Cambridge a Londra ha rubato la scena con il suo lungo abito a fiori, spalle scoperte e linea perfetta. Pare che nei giorni precedenti, alcune attrici abbiano dichiarato di non volere la Middleton ai British Academy Film Awards proprio per evitare di essere oscurate dalla sua presenza. E così è stato. Kate ha catalizzato tutti gli sguardi, gli obiettivi e i riflettori. L’ultima volta che Kate aveva partecipato ai Bafta era il 2009 e non era ancora diventata moglie di William.

Irina Shayk è incinta, primo bebè per la top e per Bradley Cooper

L’ha ben nascosto sotto una mantella rossa a frange e un trench panna legato in vita, mentre sfilava, sexy e bellissima sulla passerella del Victoria’s Secret Fashion Show 2016 a Parigi. Ma il pancino non è passato inosservato. Irina Shayk è incinta, e, stando ai rumors dei media americani, sarebbe già al secondo trimestre. La top russa e l’attore Bradley Cooper saranno genitori nella primavera del 2017!.

C_2_articolo_3044171_upiImagepp

 

I rumors sarebbero partiti dai social, dove in molti si sono chiesti perché Irina avesse sfilato così “coperta”: un completo rosso a mantella chiusa sul ventre e un trench, alimentando il dubbio che la top, 30 anni, stesse mascherando i primi segni di una gravidanza. Che ormai però sembra a tutti reale.
A quasi due anni dall’annuncio del loro fidanzamento quindi Cooper, il bello di Hollywood e Irina starebbero per diventare genitori del primo bambino per entrambi.
La notizia non è stata confermata dai due diretti interessati, che hanno liquidato il gossip tramite i loro addetti stampa, con un laconico “no comment”. Ma fonti diverse hanno ribattuto il gossip diffondendolo ai vari media americani. Più di ogni altra cosa però sono le immagini a parlare. Quel pancino c’è eccome e si vede benissimo.