Guendalina Tavassi e la figlia aggredite dai bulli: il video choc

Guendalina Tavassi è stata aggredita dai bulli insieme alla figlia Gaia.
Madre e figlia si sono mostrate sul profilo social del marito dell’ex gieffina con alcuni segni sul viso davvero preoccupanti.

guendalina-tavassi-picchiata“Ciao ragazze – dice Guenda – noi volevamo prima di tutto tranquillizzarvi. Gaietta sta bene adesso, io pure. Purtroppo questo fenomeno del bullismo esiste e bisogna in qualche modo fermarlo. Presto mi ridaranno l’account, così potremmo magari condividere con voi questo brutto episodio che vogliamo cancellare. Volevamo ringraziarvi per tutti i messaggi che ci state mandando.”
Solo pochi giorni fa – l’8 dicembre – la Tavassi aveva denunciato sul suo profilo Facebook di essere stata vittima di un attacco hacker: “Ragazzi aiutatemi a riprendere il mio profilo di instagram, mi stanno ricattando via mail e mi chiedono soldi per riaverlo, è uno schifo!!! ed un profilo instagram lo vende!!!”.
Due giorni dopo la denuncia del furto, anche grazie al marito Umberto D’Aponte, arriva il video delle due donne con i volti tumefatti. L’ex concorrente del GF non ha spiegato se le cose sono correlate e cosa sia effettivamente successo, ma il messagio “antibullismo” sembrerebbe creare delle inquieanti connessioni.

Guendalina Tavassi è mamma per la terza volta: è nato Salvatore

“Ed è così che stamattina sei arrivato, come un fulmine a ciel sereno… Benvenuto amore di mamma, papà, Gaia e Chloe”. Guendalina Tavassi annuncia su Facebook che è diventata mamma, per la terza volta, di Salvatore.

guendalina_tavassi_partorito_salvatore_terzo_figlio_645

L’ex giaffina dà anche i particolari sul piccolo e sul parto: “Sono nato alle ore 7 di questa mattina nella vasca da bagno di casa. .. peso 3,750 kg e sono super figo”. E la sua bacheca viene subito presa d’assalto dai fan.Guendalina posta una dietro l’altra le foto in cui si intravede Salvatore, secondo figlio avuto dal marito Umberto D’Aponte (la primogenita Gaia è nata dall’unione con Remo Nicolini, ndr), nato in casa come Chloe. Il piccolo ha già un nomignolo, Sasà, e sta bene come la mamma.