“Meghan Markle è una nera senza cervello che contaminerà la famiglia reale”

Per adesso, da Buckingham Palace, nessuno ha voluto commentare, ma le dichiarazioni di una ex modella su Meghan Markle, la futura sposa del principe Harry, in alcuni messaggi pubblicati dal Daily Mail, stanno facendo parecchio discutere in Gran Bretagna e non solo. Parole forti e intrise di razzismo, quelle di Jo Marney, 25enne nuova compagna di Henry Bolton, l’attuale leader dell’Ukip impegnato però con le primarie del partito euroscettico che per primo volle la Brexit.

download (80)«I neri mi fanno schifo, e Meghan Markle è una di loro. Come se non bastasse, parla sempre di razze miste e di uguaglianza di genere» – si legge nei messaggi scambiati dalla donna con un conoscente e rivelati poi dal tabloid britannico – «Quell’attricetta sconosciuta contaminerà il sangue della nostra famiglia reale. Questa è la Gran Bretagna, non l’Africa; non sono razzista, non voglio che le altre culture invadano la nostra ma questo non mi porta a odiarle. Non mi piace, è afroamericana e di questo passo avremo un primo ministro musulmano ed un re nero».
Il caso ha scatenato una lunga serie di polemiche all’interno del partito. Jo Marney, subito dopo aver abbandonato la carriera di modella, si era iscritta all’Ukip e aveva anche cominciato a frequentare il 54enne Bolton, che però era sposato e con figli. Già questi fatti avevano creato un vero e proprio terremoto politico, ma ora la situazione sembra essere andata oltre. In molti, tra cui Ben Walker, sfidante di Bolton alle primarie, hanno chiesto a entrambi un passo indietro: dimissioni e ritiro dal partito. Al momento, dopo queste gravi dichiarazioni, Jo Marney è stata solamente sospesa dall’Ukip ma resta iscritta a tutti gli effetti.
Bolton, al momento, non ha voluto rilasciare dichiarazioni. Incalzata dal Daily Mail, però, Jo Marney è stata costretta a fare un passo indietro: «Ho sbagliato, le mie parole sono state troppo dure e inopportune».

Principe Harry e Meghan Markle, ecco (finalmente) il primo bacio in pubblico

Tanta discrezione non poteva durare ancora: il principe Harry di Gran Bretagna e la sua nuova fiamma, Meghan Markle, si sono baciati per la prima volta in pubblico sugli spalti dell’Air Canada Centre di Toronto.

3274065_1747_harry_meghan_primo_bacio_pubblicoLe foto, diffuse anche da Metro.co.uk, sono state scattate durante gli ultimi eventi legati agli Invictus Games, a cui Harry ha partecipato come ospite d’onore e rappresentante della famiglia reale. La storia tra il secondogenito di Carlo e Diana, 33 anni, e l’attrice, 35 anni, era stata tenuta (quasi) in gran segreto nei primi mesi della relazione. Un po’ perché il curriculum di lei vanta scene piuttosto piccanti che avrebbero imbarazzato non poco la regina Elisabetta e un po’ perché Harry ha voluto sempre mantenere una certa discrezione.
La lunga settimana canadese poteva essere l’occasione per il primo bacio della coppia in pubblico, e così è stato. La scena è però arrivata piuttosto tardi: non pochi erano rimasti delusi quando, nei giorni scorsi, Harry e Meghan hanno assistito alle sfide tra atleti disabili di ogni disciplina anche a venti file di distanza. Va detto, comunque, che il principe doveva rispettare alcuni obblighi istituzionali, come seguire le gare sportive in compagnia di Justin Trudeau e Barack Obama. Ieri, invece, c’è stata finalmente l’occasione per baci e momenti di tenerezza: Harry e Meghan, visibilmente affiatati, erano finalmente seduti insieme, a poca distanza dalla mamma di lei. Sdoganate le prime foto in pubblico, sarà ora il momento giusto per annunciare anche il fidanzamento?

Guinness World Records per la coppia di sposi più bassi del mondo

I brasiliani Paulo Gabriel da Silva Barros e Katyucia Hoshino hanno detto sì in Gran Bretagna e sono stati incoronati come la coppia di coniugi più bassa al mondo Guinness World Records. Rispettivamente misurano poco più di 88 e 89 centimetri.

Guinness World Records Day 2016

I signori Barros due si sono conosciuti via Facebook una decina di annui fa ma lei inizialmente era restia perchè le sembrò “un po’ molesto”. Un anno e mezzo dopo, la ragazza che lavorava come estetista in un salone di bellezza, decise di sboccarlo e offrirgli un’opportunità. Due mesi dopo, Gabriel attraversò quasi 300 chilometri per arrivare nella città di Londrina dove abitava Katyucia. Nonostante la distanza, iniziarono a frequentarsi.

L’ex concorrente del Grande Fratello che diffonde il suo video hot solo per farsi notare

Un video di pochi secondi in bianco e nero con effusioni tra l’ex concorrente del Grande Fratello e il suo fidanzato calciatore. Chloe Khan, tra le protagoniste femminili delle passate edizioni del reality in Gran Bretagna, ha cercato di attirare l’attenzione dei media con un video apparentemente girato con l’esplicito intento di farsi notare, un modo per dire “ci sono anche io”.

Chloe-Khan-1

E così il video è stato pubblicato su Snapchat, e le carezze tra la starlette in cerca di attenzione e il compagno Ashley Cain sono diventate di dominio pubblico.
Ma a quanto pare Chloe non è nuova a mostrare i suoi momenti intimi ad una vasta audience: la sua permanenza nella casa del Big Brother è stata caratterizzata dai rapporti sessuali sotto gli occhi delle telecamere con il coinquilino Stephen Bear.

Bella Hadid, dopo il topless è nuda per GQ

Dopo il topless arriva il nudo integrale. Bella Hadid non si ferma più. La 19enne è stata appena eletta “modella dell’anno” e ora posa per GQ, in Gran Bretagna (che le dedica la copertina a ottobre), in versione davvero sexy. Immortalata dal fotografo Phil Poynter.

C_2_fotogallery_3004892_1_image

Già al party della rivista aveva osato con uno spacco hot, adesso non lascia davvero più spazio all’immaginazione.Sui social, Instagram in primis, è seguitissima. Modella e IT girl, al recente “GQ Men Of The Year Awards” ha dedicato il premio alla mamma Yolanda, che soffre del morbo di Lyme: “E’ la prima volta in quattro anni che la mia mamma è riuscita ad alzarsi dal letto, a farsi i capelli e a truccarsi e sono così felice che sia qui”.

Calciatrici in lingerie, il torneo delle polemiche: “Serve solo per biglietti e sponsor”

Giocare a football in lingerie per lo sport femminile statunitense è una realtà già da molti anni. In Gran Bretagna, invece, sta creando non poche polemiche. L’opinione pubblica, infatti, ne denuncia il sessismo.

1401033445228.jpg--

Quando Sepp Blatter ha esortato le calciatrici a indossare camicie strette e pantaloncini per rendere il gioco femminile più attraente è stato fortemente criticato. Ora però l’ex presidente della FIFA ha trovato il suo alleato proprio in una donna, Gemma Hughes, fondatrice della Lingerie Football League nel Regno Unito – un torneo che vedrà le giocatrici in giro in reggiseni e mutandine. La donna sostiene che è il modo migliore per attirare sponsorizzazioni tanto necessarie per il calcio femminile: “L’attenzione dei media aiuta a vendere biglietti, non c’è nulla di scandaloso anche perché le calciatrici si vestono da donne”.