“Anche Eros ha sofferto”, la Hunziker si confessa a Quarto Grado

Michelle Hunziker racconta a Quarto Grado gli anni bui, nei quali fu traviata da una maga: “Ho scritto questo libro per raccontare una storia di sofferenza. Mia madre ha sofferto, Eros ha sofferto. Non voglio tirare fuori il passato perché ora sono felice. Non parlavo con nessuno oltre a loro. Ti ricattano con l’amore e con Dio”.

640x360_C_2_video_788239_videoThumbnailLa Hunziker si confessa con il conduttore Gianluigi Nuzzi: “La maga Clelia aveva un profumo di rosa che ti conquistava…. purtroppo dopo 7 anni c’è stato un piccolo momento di crisi e noi siamo stati sfortunati, abbiamo avuto una persona che ha visto che c’era una crepa nel matrimonio”.
Poi su Instagram scrive con tono divertito: “Sono appena tornata dal fare la spesa… mi sono messa una robina semplice semplice…un abbraccio buona giornata”, sfoggiando un abito da sera nero, molto raffinato”.
La vitalità di Michelle non si smentisce, come ha dichiarato anche durante l’intervista: “Non ho mai avuto il desiderio di togliermi la vita, la amo troppo”.

Valeria Marini: “Con la volontà di Dio diventerò mamma a 50 anni”

Valeria Marini è decisa: “Con la volontà di Dio diventerò mamma”.
La ‘Diva’ in una lunga intervista a Gente confessa di coltivare il sogno della maternità anche a 50 anni e si dichiara a favore della fecondazione assistita.

valeria_marini_mamma_a 50 anni_con_la_volonta_di_dio_08162508

La showgirl ha raccontato episodi tristi del suo passato ma ha anche dichiarato di guardare avanti, sicura che con l’aiuto di Dio riuscirà a diventare madre.
La Marini, che al Grande Fratello Vip ha mostrato all’Italia luci e ombre del suo carattere, svela anche il suo segreto di giovinezza: coltivare entusiasmo!

Alessia Gioffi, da “Non è la Rai” alla svolta religiosa: “Sognavo il rock, ho deciso di dedicarmi a Dio”

“Sognavo di diventare una rockstar e, dopo Non è la Rai, ho sopportato porte sbattute in faccia e delusioni, mentre la popolarità sfioriva giorno dopo giorno; Spesso mi scartavano a un provino proprio perché pensavano che fossi “solo” una ragazza di Non è la Rai, come se fosse un difetto. Ma qualcosa facevo: serate, programmi su reti satellitari, niente di molto importante.

image_gallery

II fatto è che Dio era sempre con me e mi aiutava ad andare avanti. E ora, con il senno di poi, interpreto quel delicato momento di passaggio come un messaggio del Signore. Era come se volesse dirmi: ”La tua vita è un’altra, non è nello spettacolo”: Infatti, a un certo punto, c’è stata la svolta”.
Una svolta religiosa per Alessia Gioffi, una delle protagoniste del programma cult “Non è la Rai”: “Un giorno – ha raccontato a “DiPiù” –  ero in macchina con un mio amico, ho aperto il cruscotto per prendere una cosa e mi è capitato tra le mani il volantino di un convento che cercava fondi per i bambini africani. Nel giro di pochi giorni, sfruttando qualche conoscenza nello spettacolo, ho organizzato una serata musicale di beneficenza per raccogliere fondi e ho consegnato al convento tutto l’incasso. In quel momento, mi sono sentita la persona più felice del mondo e ho deciso di dedicarmi totalmente a Dio e al prossimo”.
Da allora è cambiata: “Ho cominciato ad andare a messa ogni giorno e a offrirmi come volontaria in tante chiese di Roma. Poi, nel santuario di Santo Spirito in Sassia, ho conosciuto la figura di santa Faustina Kowalska. Ho scoperto che è la santa della misericordia e ho sentito Gesù che mi diceva: “Hai una missione: aiutare gli alti”…”.
Oggi vive con pochi mezzi (“Abito fuori Roma, pago un affitto basso e ho sempre qual- che lavoretto che mi permette di vivere tranquillamente: vado a fare le pulizie nelle case, faccio lavori di fatica come i traslochi; una volta sono andata pure a zappare la terra. So che accanto a me c’è il Signore che non mi farà mai mancare nulla”) e non trova l’amore: “Sono sola: non riesco a trovare nessuno che voglia condividere questo tipo di vita con me. Lo so, ora lei vorrà chiedermi se abbia mai pensato di farmi suora. Sì che ci ho pensato, ne ho parlato con Gesù e lui mi ha detto: “Invece di diventare agnello tra gli agnelli, devi rimanere un agnello tra i lupi”. E io, naturalmente, ho ascoltato il suo consiglio perché mi sento come una piuma guidata da lui”.

“Dio mi ha dato un dono”, Dolcenera s’infuria. Lite sulla religione in diretta a ‘The Voice’

“La questione è che quando ti sei presentata qui all’inizio, dicendo ‘Dio mi ha dato un dono sono qui per mostrarlo’ a me ha dato fastidio perché nella religione cristiana il dono è la sofferenza. Il dono non è avere. Per cui una dichiarazione di questo tipo, dal mio punto di vista, da credente come sono, è sbagliata.

The-Voice-Of-Italy-2016-ed.4-la-sfida-tra-Dolcenera-e-Max-Pezzali-per-un-talento-eccezionale-e1456954165787

Il dono non è un talento”. Così Dolcenera si è rivolta a Giuliana Ferraz, una delle concorrenti del talent musicale di Rai2 ‘The Voice of Italy’, accusandola di usare la religione in modo inappropriato.Dopo la gaffe di Raffaella Carrà, che qualche mese fa, durante una puntata del talent aveva salutato un concorrente di origini filippine con il saluto islamico, a ‘The Voice of Italy’ è di nuovo polemica. “Il signore dà un dono e un talento diverso a tutti – ha replicato la concorrente, ex reginetta di bellezza – ma io ho detto quello che avevo nel cuore, sono una persona trasparente”.

Claudia Galanti a Verissimo: “Credo in Dio, ma Dio si è dimenticato di me”

“Credo ancora in Dio, ma Dio si è dimenticato di me”. Sbotta Claudia Galanti, intervistata nella sua abitazione dai colleghi di Verissimo”. La showgirl sudamericana è tornata sulla sua eliminazione all’Isola dei Famosi che ha fatto discutere mezza Italia. “L’Isola mi ha regalato emozioni che non trovo più nella mia vita, volevo letteralmente staccarmi da me stessa per pensare e analizzare la mia situazione che è brutta”.

Schermata-2016-01-11-alle-09.01.39

Forte l’atto d’accusa all’ex marito Arnaud Mimran: “Mi trovo con due figli piccoli senza il supporto del padre. Dovevo lavorare, non ho certo lasciato i due bimbi in mezzo a una strada. Con lui ho cercato sino all’ultimo un accordo, ma non c’è stato nulla da fare. Serve la responsabilità di un padre, i figli non si fanno e poi si mettono da parte”. Infine il furto: “Mi hanno rubato borse e gioielli. E’ tutto molto strano, un furto mirato. E’ stato assurdo tornare a casa e trovare tutto vuoto. Io non ho più risposte a nulla, è come se ci fosse un accanimento nei miei confronti”.