Gaffe o frecciatina di Alessia Marcuzzi su Barbara D’Urso? Sbaglia il nome a L’Isola dei Famosi

Gaffe di Alessia Marcuzzi durante L’Isola dei Famosi, nella puntata del 20 febbraio: la conduttrice, parlando dell’ospitata di Eva Henger e Nadia Rinaldi a Pomeriggio 5, non pronuncia correttamente il nome del programma di Barbara D’Urso. Dimenticanza volontaria o semplice gaffe?

3563294_8_20180221111407 (1)Il quinto appuntamento de L’Isola dei Famosi ha visto Filippo Nardi uscire al televoto contro Franco Terlizzi e Amaurys Perez; inoltre Alessia Marcuzzi ha cercato di indagare più a fondo sull’affaire Francesco Monte commettendo una gaffe su Barbara D’Urso che non è passata inosservata agli occhi del popolo del web.
Al momento di accogliere l’eliminata della settimana scorsa, Cecilia Capriotti, la conduttrice del reality di Canale 5 ha chiesto alla showgirl se avesse visto qualcosa di sospetto nella villa che confermasse o al contrario smentisse la versione di Eva Henger.
La naufraga appena tornata in Italia ha dichiarato che nel gruppo di concorrenti c’erano tanti fumatori e che non è stata testimone di atti illeciti sottolineando tuttavia che, se anche avesse visto qualcosa, non sarebbe stato nel suo stile denunciare tutto così apertamente.

La gaffe di Alessia Marcuzzi su Barbara D’Urso è giunta quando, rivolgendosi a Nadia Rinaldi e Eva Henger, ha ricordato agli spettatori che le due concorrenti erano andate da Carmelita per confrontarsi meglio sullo scandalo droga. Peccato però che non è riuscita a pronunciare correttamente il nome del programma – Pomeriggio 5 – e abbia tagliato corto dicendo: “Se ne occupa Buon Pom.. Di Pomerig.. Barbara D’Urso”.
Sul web c’è chi ha ironizzato cinguettando: “Domani Barbara d’Urso a Pomeriggio5 : “Ieri sera al Grande Frat.. , ehm a C’è posta.. eh insomma da Alessia Marcuzzi.” #Isola”.

Qualcuno poi non ha creduto alla buona fede della Pinella e ha commentato: “Alessia che finge di non conoscere il nome del Programma di Barbara D’urso? #isola” e chi ha sdrammatizzato a suon di gif divertenti inerenti alla conduttrice partenopea.

Stella Egitto, la sexy attrice de ‘Il Commissario Montalbano” che ha conquistato tutta l’Italia

«Sono sempre stata una persona impulsiva, una vera testa calda. Dopo la morte di mio padre, avvenuta quando avevo solo 12 anni, ho iniziato a farmi presto certe domande e ho capito che niente è per sempre ed è anche per questo che non ho rimpianti, mangio la vita a mozzichi». Stella Egitto, la 30enne attrice che ha incantato l’Italia con la sua partecipazione a ‘Il Commissario Montalbano’, si racconta così a Vanity Fair. Ecco chi è la sexy attrice siciliana che in ‘Amore’ ha interpretato il personaggio di Cinzia Prestia.

stella-egitto_20134647Nata a Messina nel 1987, Stella ha un fratello e una sorella con i quali ha dovuto affrontare il lutto per la prematura scomparsa del padre. Trasferitasi a Roma, l’attrice aveva iniziato a studiare all’Accademia Silvio D’Amico, iniziando così la propria carriera teatrale. Successivamente, dopo alcune apparizioni in piccoli ruoli in alcune fiction per la tv, arrivò il debutto al cinema nel 2009 con ‘Sulla strada di casa’, per la regia di Emiliano Corapi, e l’anno successivo Stella recitò in ‘Un altro mondo’ di Silvio Muccino.
A partire dal 2010, Stella si divise tra il cinema e la tv, senza rinunciare comunque alle origini in teatro. Tra le sue apparizioni più facili da ricordare per i telespettatori c’è senza dubbio quella in ‘Squadra Antimafia – Palermo oggi’. Nel 2012 recitò anche nel film di Giovanni Vernia ‘Ti stimo fratello’ e, quattro anni più tardi, nel film di Pif ‘In guerra per amore’. Lo scorso anno, invece, l’attrice è stata impegnata sul set di ‘Malarazza’, un film nato dall’impegno di alcuni produttori indipendenti e che sarà in concorso per i David di Donatello con una storia sul degrado delle periferie siciliane.
Non poteva quindi che esserci una talentuosa siciliana nel cast di ‘Amore’, il film della serie con Luca Zingaretti andato in onda ieri. «La Sicilia è un luogo diverso dagli altri, con un tempo tutto suo. Anzi, il tempo sembra essersi fermato, ogni luogo della nostra terra è come Vigata» – spiega Stella – «La bellezza aiuta, anche nella vita di tutti i giorni, ma ognuno di noi ha un lato bello che deve saper mostrare. Anzi, come prossima sfida vorrei essere resa brutta: le cose su cui sono forte le conosco già, voglio essere messa in difficoltà».
Ultima informazione: Stella è single. «Bisogna essere fortunati a trovare l’amore. Credo di averlo incrociato, vediamo se si farà rivedere», ha dichiarato l’attrice.

Cecilia Capriotti, mini-abito e mutandine in mostra in diretta. Isola sempre più trash

Cecilia Capriotti è l’eliminata dell’Isola dei famosi della scorsa settimana. L’attrice fa il suo ingresso indossando un abito davvero sexy con una profonda scollatura e uno spacco inguinale. Proprio questo spacco birichino ha lasciato intravedere anche la biancheria intima dell’attrice.

3561107_2321_isola_2018_diretta_ceciliacapriottiInsieme ad Alessia ripercorre tutti i momenti della sua Isola poi Alessia torna a parlare con lei del caso canna gate : “Tu cosa hai visto?”. “Io fumo qualche sigaretta al giorno, quindi non noto chi fuma chi no – risponde la Capriotti – Se avessi visto, denunciare non è il mio stile. Ho fumato sigarette fuori e basta, non ci ho fatto caso. E’ una situazione talmente delicata”.
La Marcuzzi fa la stessa domanda anche agli altri naufraghi in studio, ma nessuno a parte Eva henger sembra aver visto nulle. La Venier stuzzica cecilia: “Se però dici: anche se avessi visto non avrei denunciato , però, non fai chiarezza e lasci il dubbio”.

Eva Henger e Massimiliano Caroletti ancora contro Francesco Monte: “Ci vediamo in tribunale”

«Ho aspettato a denunciare Francesco Monte, perché non voglio vederlo in carcere, ma avrei potuto farlo. Però devo tutelarmi. Io al suo posto avrei chiesto scusa agli altri e avrei detto: se volete vado via».

3542245_1749_eva_henger_e_francesco_monte_massimiliano_800x500Eva Henger e il marito Massimiliano Caroletti a Domenica Live parlano delle conseguenze di quanto accaduto sull’Isola dei Famosi e della possibilità di vedersi presto con Francesco Monte in Tribunale, dopo le accuse mosse dalla Enger, secondo cui Monte avrebbe fatto uso di cannabis nella casa dove i partecipanti erano riuniti prima di partire per l’isola.
«Francesco Monte parla di tribunale, non ci fa paura. Vediamoci in tribunale», dice Caroletti.
«La verità viene sempre a galla», afferma Eva Henger.
Secondo il racconto di Eva Henger, Monte avrebbe comprato cannabis davanti a tutti, perfino davanti ad alcune persone della produzione. Non avrebbe usato alcuna attenzione e non lo avrebbe nascosto, perché secondo la Enger, credeva di potersi permettere di farlo.

“Sesso per un lavoro in tv, fui la prima a denunciare a Le Iene. Ma venni boicottata”

Era il 2005. Dodici anni prima del caso Weinstein e del movimento #MeToo. La vicentina Michela Morellato , allora 18enne, denunciò di aver subito pesanti avances da parte di un popolare giornalista tv che gli aveva proposto, secondo quanto raccontato dalla giovane, un posto nel mondo dello spettacolo in cambio di sesso.

image (17)“Già allora si sarebbe potuto far scoppiare lo scandalo”, sottolinea, in un’intervista a ‘Il Giornale di Vicenza’, Michela Morellato rivendicando di essere stata la prima ad avere il coraggio di denunciare.
“Avevo 18 anni – racconta – ed ero alla ricerca di un posto nel mondo. Mi disse che ero un volto interessante per la sua trasmissione. In macchina respinsi le sue pesanti avance mettendomi a urlare. Lui si scusò, aveva 34 anni più di me, e avrei potuto perdonarlo”, dice oggi a distanza di anni. Poi però “mi disse che era un pezzo grosso, che creava e distruggeva le ragazzine come me se non erano carine con lui. Non sopportai quelle parole – spiega al quotidiano – e la mia sete di giustizia mi spinse a denunciarlo”.
A far venire alla ribalta il caso di Michela Morellato fu il programma le ‘Iene’. Il giornalista tv fu denunciato per molestie sessuali, poi la sua posizione fu archiviata e “Michela – riferisce ‘Il Giornale di Vicenza’ – fu risarcita”. “Quello che mi indigna – lamenta Morellato – è che le benpensanti di oggi all’epoca non mi diedero un briciolo di solidarietà”. E denuncia: “Venni boicottata”. “Le televisioni nazionali mi misero nella lista delle persone scomode”, racconta Morellato, che conclude: “Ci vuole coraggio ad andare controcorrente. Può costare caro. Non fai carriera”.

Rosy Abate, nella fiction spunta un numero di telefono: “Non era inventato, è di mio marito e ci hanno minacciato di morte”

Telefonate anonime e minacce di morte. Questo è quello che una coppia di Domodossola ha subito dopo la prima puntata della fiction andata in onda su Canale 5 “Rosy Abate” che racconta la storia di una donna di mafia che prova a rifarsi una vita lontano dalla Sicilia.
In una scena della fiction un criminale lascia un biglietto alla protagonista con un numero di telefono, peccato però che non fosse inventato ma appartenesse a un trentenne. «Quel numero esiste ed è di mio marito» spiega la signora di Domodossola a La Stampa, «Da ieri sera persone sconosciute ci stanno tempestando di telefonate, fino alle 4 di notte e di nuovo stamattina, per chiederci se siamo parenti di Rosy Abate, qualcuno ci dà dei mafiosi e c’è chi ci ha perfino minacciato».

rosy-1La coppia inizialmente ha pensato si trattasse di uno scherzo, ma poi ha capito che non era così e che la realtà aveva superato la fantasia.
A telefonare ai due, tra i vari, è stato uno spettatore della Basilicata, convinto che intestatario del numero fosse Rosy Abate e ha minacciato la donna. La signora ha risposto tutta la notte a chiamate minacciose sul telefono del marito, che è poi dovuto partire per un viaggio di lavoro in Svizzera, ma ha deciso di denunciare: «Non è possibile che una produzione tv non controlli se i numeri sono veri. La nostra privacy è stata violata. Mio marito è siciliano di origine, ma noi con la mafia non c’entriamo niente, siamo mica matti».

Totti, Ilary e i bambini alle Maldive, le foto rubate dall’istruttore finiscono in tribunale

Dall’Italia si era rifugiato alle Maldive canticchiando «Tutti al mare» al termine dell’ultima partita dell’anno. L’ex capitano della Roma Francesco Totti, all’epoca allenato dallo spagnolo Luis Enrique, voleva approfittare della sosta del campionato di calcio e ritagliarsi qualche giorno di relax in compagnia della moglie Ilary Blasi e di altri amici, fra cui l’ex terzino giallorosso Christian Panucci. Pensavano di essere lontano da occhi indiscreti mentre festeggiavano il Capodanno del 2012 bagnati dalle acque cristalline del resort Palm Beach.

3358979_0836_tottiMa, pochi giorni dopo, si ritrovarono immortalati sulla copertina del settimanale Oggi. Paparazzati mentre facevano il bagno in un’isola deserta dove erano stati invitati da amici. Fotografati in costume «in atteggiamenti conviviali e pose divertenti». Scatti familiari, che però rischiano di costare caro ad Alessio Cicero, istruttore sub, che ora si trova imputato per appropriazione indebita nel processo che si è aperto ieri mattina a Roma di fronte al vice procuratore Louella Santini.
A denunciare il furto delle foto è stato il regista televisivo Maurizio Catalani che era partito insieme a Panucci e poi aveva incontrato Totti e la moglie proprio alle Maldive. Gli scatti incriminati, infatti, sarebbero stati fatti con la sua macchinetta e poi sottratti in maniera illecita al regista proprio da Cicero, all’epoca dei fatti istruttore del diving club del resort, in cui Totti e gli altri alloggiavano.
Secondo la querela di Catalani, Cicero gli avrebbe chiesto alcune foto delle immersioni che avevano fatto insieme agli altri ospiti del resort. E Catalani, avendo dimenticato a Roma il cavetto per collegare la macchina fotografica al suo Ipad, avrebbe permesso a Cicero di collegarla direttamente al suo pc per scaricarle. I due si conoscono ormai da qualche anno e il rispetto, almeno in apparenza, pare essere reciproco.
«Gli dissi di prendere le sue foto e nessun’altra – scrive Catalani nella denuncia – trattandosi di immagini assolutamente private che ritraevano personaggi pubblici che avevano acconsentito gli scatti per amicizia e fiducia nei miei confronti». Ma dopo aver collegato la macchina fotografica del regista al suo pc, Cicero, oltre alle foto delle immersioni, avrebbe trasferito anche quelle foto private che ritraevano Francesco Totti e la moglie, per poi rigirarle ad un’agenzia fotografica.
Quando le foto vengono pubblicate, Catalani cade dalle nuvole. Capisce di essere stato tradito dal sub e decide di denunciarlo. Accusato di appropriazione indebita, a giudicare Cicero non sarà, però, il tribunale di Roma, che ieri ha dichiarato la propria incompetenza territoriale e ha spedito gli atti a Trapani, dove nel frattempo l’istruttore è andato a vivere.

Cecilia Rodriguez e il “bidet” in diretta. L’ira del Moige: “GfVip inaccettabile, un’indecenza”

Moige contro Grande Fratello Vip, ma soprattutto contro il ‘lavaggio’ delle parti intime di Cecilia Rodriguez andato in onda durante la puntata di ieri del reality di Canale 5. «È inaccettabile e diseducativo.

3248956_1543_s6_660x418Assistiamo ancora una volta a un’esplosione di indecenza, volgarità e disprezzo», tuona il Moige che dichiara di volere denunciare la trasmissione all’Agcom. «La scena di Cecilia Rodriguez impegnata nell’atto di lavarsi le parti intime, trasmessa in diretta televisiva, è offensiva e lesiva della privacy», dichiara l’associazione.
«Non riusciamo a comprendere – aggiunge Elisabetta Scala, responsabile dell’Osservatorio Media del Moige – come i vertici di Endemol Shine, che fortunatamente realizza anche prodotti positivi, possano accettare programmi così scadenti, di tale squallore e bassezza culturale, offensivi per la dignità di tutti gli spettatori adulti e minori che siano. Ci auguriamo che le aziende evitino di inserire i propri spot nella prossima edizione, che non merita di essere nel palinsesto di nessuna rete tv. Per tali ragioni, procederemo a denunciare il programma all’Agcom e chiediamo con forza al Governo di ricostituire il Comitato media e minori, che da troppo tempo non viene nominato», conclude Scala.

”Che faccio con un mostro del genere?”: Il video choc della Miss picchiata dall’ex

Ha il volto insanguinato e singhiozza mentre racconta quello che le è accaduto. Renata Lustosa, reginetta di bellezza brasiliana di 27 anni, ha trovato il coraggio di denunciare il suo ex compagno, l’uomo che l’ha picchiata e ridotta in fin di vita più di una volta.

Renata-Lustosa-MAIN

Nel video la ragazza sostiene di essere stata aggredita ripetutamente e selvaggiamente davanti al loro bambino di due anni. Il video è diventato un caso nel Paese sudamericano, dove Renata è famosa per aver vinto due titoli di bellezza nel 2007 e nel 2011.
“Ancora una volta ho subito una violenza fisica a causa di un motivo banale. Non importa chi ha torto, niente giustifica il picchiare una donna. Il tutto di fronte a mio figlio, il bambino ha visto tutto… – dice Renata – Cosa posso fare con un mostro del genere ? Se vado alla stazione di polizia per sporgere denuncia lo inseguiranno, sarà arrestato? Ha minacciato di uccidermi milioni di volte e sono sicura che lo farà” .
La polizia, come riporta il Mirror, ha visto il video e l’ha contattata. Dopo gli accertamenti del caso hanno provveduto alla denuncia.

“Se vuole andare con l’Isis lascialo andare”: I fuorionda choc degli Imam romani a le Iene

1705578_schermata_2016_05_01_alle_20.43.19“Se vuole andare con l’Isis lascialo andare”. Sulla pagina Facebook de Le Iene è stato pubblicato un video con i fuorionda choc degli imam romani, anticipazione del servizio che andrà in questa sera onda nell’ultima puntata della trasmissione di Italia Uno. Nel filmato si vede un ragazzo che chiede consiglio ai capi spirituali delle moschee clandestine di Roma. Il giovane viene incoraggiato a non denunciare i terroristi.