Uomini e Donne, paura per Rosa Perrotta: ecco il gesto d’amore di Pietro

Tra le coppie più amate dell’ultima edizione di Uomini&Donne c’è sicuramente quella formata da Rosa Perrotta e Pietro Tartaglione. Dopo la scelta hanno registrato la loro prima vacanza insieme sulle spiagge pugliesi, e hanno aggiornato costantemente via social i loro fan, sottolineando più volte che non parteciperanno a “Temptation Island”. Ma qualcosa purtroppo è andato storto.

rosa perrotta pietro tartaglione_05135752L’ex tronista del Trono Classico è stata colpita da un malore che l’ha costretta a restare a casa dai suoi genitori in provincia di Salerno.
Pietro non ci ha pensato un secondo a lasciare famiglia e lavoro per raggiungere la sua amata a Pagani. Per fortuna nulla di grave, Pietro e Rosa durante una diretta su Instagram hanno rassicurato i fan in apprensione spiegando che Rosa ha avuto solo una colica renale, ma che ora si sta riprendendo.

Antonella Clerici, malore in diretta: “Ecco cosa è successo”

«Purtoppo, come avete visto, Antonella è stata poco bene ed ha dovuto lasciare la puntata, che continua comunque con gli altri protagonisti…». Questo il messaggio apparso sulla pagina Facebook de La Prova del Cuoco dopo il malore che ha colpito in diretta Antonella Clerici.

image (28)

«In apertura di programma Alessandra Spisni ha preparato degli ottimi tortelloni con ragù di piselli e, per “Chi batterà gli chef” Cesare Marretti si è confrontato con gli sfidanti Tiziano e Chiara.A seguire Gino Sorbillo ci ha strabiliato con una gustosissima “Pizza fritta con polpo, crema di patate e salsa di pomodoro essiccato” e, prima che inizi la gara, Anna Moroni ci fa dei “Triangoli alle carote ripieni di marmellata di prugne ‪#‎buonpranzo‬ ‪#‎rai1‬» continua il post.  All’inizio della trasmissione la Clerici ha anticipato di aver avuto alcuni problemi: «Vi chiedo scusa per le mie precarie condizioni di salute, ho avuto una colica, credo di non essere stata così male in vita mia, oggi non sto benissimo, ho preso dei medicinali e sto intontita, abbiate pazienza, finché ce la faccio ce la faccio».