Barbara D’Urso contro le sorelle Parodi: “‘Non riuscirei a fare una trasmissione così…”

Barbara D’Urso, è polemica con le sorelle Parodi? Intervistata dal settimanale Oggi la conduttrice partenopea lancia una frecciatina velenosa alle conduttrici di Domenica In e dichiara che lei non riuscirebbe a fare una trasmissione così perchè…

3461910_8_20180103113026Barbara D’Urso contro le sorelle Parodi? Volano parole pesanti
Se la fine del 2017 non era stata delle migliori per le sorelle Parodi, anche il nuovo anno sembra essere partito col piede sbagliato.

A metterci il carico da undici Barbara D’Urso che ha rilasciato un’intervista a Oggi piuttosto velenosa, condita di frecciatine qua e là.
Soddisfatta per gli ascolti che ogni settimana premiano Domenica Live, la conduttrice partenopea ha voluto far sapere ai lettori del settimanale che a Mediaset va alla grande e che i rumors sul gelo con Piersilvio Berlusconi sono assolutamente infondati.

La regina del pomeriggio di Canale 5 ha fatto i conti con le sue dirette rivali, Cristina e Benedetta Parodi, e su Domenica In ha dichiarato:

“Mai vista una puntata, sono contemporaneamente in diretta! Io non riuscirei a fare una trasmissione come la loro, sono ipercinetica, molte volte esagerata, rido troppo, piango troppo, mi arrabbio troppo. E questa sono”.

Barbara D’Urso contro le sorelle Parodi, ancora una umiliazione?
In un passaggio successivo dell’intervista a Oggi, si apprende ancora:

“Le sorelle Parodi dovevano stracciarmi. Ma io so che nel mio piccolo guscio cerco di non dare fastidio a nessuno, prendendo atto che invece alcune persone dicono cose spregevoli e immotivate su di me”.

Infine qualche merito se lo prende giustamente anche Barbarella:

“Io la tv la faccio così e a più di 3 milioni di italiani che mi guardano il pomeriggio il mio mondo piace, come ai quasi 5 milioni che sono arrivati a seguirmi la domenica. Non mi posso permettere gli ospiti che si permette la Rai, il mio budget è sempre lo stesso da anni ed è assai limitato, ma nonostante questo porto un sacco di pubblicità a Publitalia”.

Paola Caruso e la love story col naufrago: “Settimane di convivenza, solo qualche bacio. Come cane e gattoi”

MILANO – “Guarda, abbiamo scoperto di essere come cane e gatto. Insomma, dopo l’Isola ci siamo frequentati, ma non ha funzionato”.
Non è andato l’amore fra Paola Caruso e Ivan Gonzales, naufrago conosciuto sull’Isola dei Famosi in salsa spagnola, a cui la Bonas ha partecipato dopo l’avventura italiana: “la prima settimana – ha spiegato a “Novella2000” – Siamo stati molto, molto vicini. La prima settimana sei ancora in forma, non senti la fame.

Paola-Caruso-e-Ivan-GonzalezPoi dopo, con fame, stanchezza e stress cambia tutto. Lui voleva fare la sua Isola da solo, lo capisco è un’esperienza forte, vuoi concentrarti sui ricordi che ti porterai per tutta la vita, non vuoi dividerela con una persona che neanche conosci. Per me era la seconda volta, quindi’ l’ho vissuta in maniera differente. La mia Isola l’avevo già vissuta, sia a livello emotivo sia spirituale. In quelle situazioni pensi a tutte le cose della tua vita, è un percorso spirituale, anche fisico, in cui ti metti alla prova veramente. Lui voleva farlo da solo e adesso che questa benedetta Isola è finita … Ci siamo trovati a litigare tantissimo”.
Anche perché il post non è stato piacevole: “Siamo stati insieme sull’Isola, poi a casa sua a Madrid per settimane, poi lui a casa mia a Milano… E niente! Nulla oltre qualche bacio, che cosa devo pensare?”.

«Sono la figlia di Salvador Dalì, voglio il suo cognome». Pilar Abel a Domenica Live dice perché ha chiesto di riesumare la salma

ROMA – «Ho saputo di essere la figlia di Dalì,quando me lo ha detto mia nonna. Avevo 16/17 anni. Mi ha detto che sapeva che non ero figlia di suo figlio ma che ero figlia di Salvador Dalì e che comunque mi voleva bene, anche di più. Mia mamma ha lavorato a Portlligat, dai 17 a 25 anni. A Portlligat tutti conoscevano Dalì, e l’ultima famiglia per cui ha lavorato mia mamma lo conosceva bene».

3274070_1758_pilarPilar Abel racconta a Domenica Live la sua storia e il desiderio di vedersi riconosciuta come figlia di Dalì, che ha portato alla riesumazione del cadavere dell’artista.
«Mia mamma poi mi ha raccontato di aver avuto una relazione con Dalì. Io un giorno ero al ristorante con mia figlia, accanto a noi la gente parlava di pittori, e io ho raccontato la storia. Io non ho chiesto al giudice né la riesumazione del corpo, né l’eredità, ho chiesto un accertamento di paternità. La giudice ha chiesto la riesumazione. Sono stati prelevati alcuni ossa, capelli, molari e unghie, così mi ha detto il mio avvocato».
Inevitabili le polemiche. Amanda Lear, in un messaggio, sostiene che non sia possibile, perché Dalì era impotente, e che la donna è pazza.

«Io sono pazza come mio padre, che sia benedetta la mia pazzia. Non conosco Amanda Lear, la rispetto, non era accanto a lui ogni giorno. Come fa a dire queste cose?»
Inevitabili le polemiche in studio e le battute. Alessandro Cecchi Paone la invita a cercare la risposta nelle carte, visto che è una cartomante.
«Io ho fatto quattro test del Dna perché dovrei chiedere alle carte?».

Ma cosa dicono i risultati dei test?
« Non mi hanno mai dato i risultati. Non ci sono risultati, ci sono molte voci. C’è stato un processo da poco tempo, mancano i documenti giustificativi di tutte le persone che hanno avuto il corpo di Dalì. La parola di mia madre vale più di tutte quelle che sto sentendo qui».
Pilar chiederà l’eredità di Dalì, nel caso in cui i test confermassero la sua storia.
«Per caso ho chiesto l’eredità finora? Non ho nemmeno mai parlato con il mio avvocato di questo. I giornalisti hanno sempre parlato di eredità. Ma io che me ne faccio? Non ho mai avuto una parola di mio padre, ho avuto solo le lacrime di mia madre. Io voglio un sorriso sul viso di mia madre. Il cognome lo vorrei, quello sì. Mia mamma vuole che io lotti».
La curiosità in studio è perché la madre non abbia lottato per farla riconoscere sin dalla nascita.
«Bisognerebbe chiedere a Gala perché mia madre non ha chiesto».
L’ultimo messaggio risponde ad Amanda Lear.
«Alcuni dicono che Dalì era impotente, altri che era sterile. Se un uomo è sterile non può essere impotente. Ci sono notizie confuse. Dove sono le prove che era impotente?».

Benedetta, (am)Mazza che costumi esagerati in Sardegna

Single da quando è finita la storia con l’attaccante italo-argentino Daniel Osvaldo (prima ancora aveva fatto coppia con l’attore Matteo Branciamore), ora Benedetta Mazza, ex concorrente di Pechino Express, se la spassa con le amiche. In vacanza in Sardegna si rilassa tra le onde e sfoggia curve da capogiro che regala ai suoi follower.

C_2_articolo_3080970_upiImageppBikini esplosivi, angolature da togliere il fiato e tanti sorrisi nel profilo Instagram della burrosa Benedetta. Ha trascorso qualche giorno a Porto Rotondo documentando la sua vacanza sui social con foto che lasciano senza parole. Ma non mancano nemmeno ironia e battute, come l’ultimo video per Instagram Stories in cui mostra l’incidente pre-partenza. La valigia è pronta, l’auto la aspetta per portarla in aeroporto ad Olbia, ma la Mazza incastra il pennacchio della borsetta nella porta della camera d’albergo. E serve l’aiuto dei “soccorsi sardi” (come li chiama lei) per liberare il laccio e lasciarla fuggire via. Tra risate e curve Benedetta riparte per nuovi lidi pronta ad altri scatti bollenti…