“Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser, l’amore è solo strategia”. Volano accuse a Domenica Live

ROMA – La relazione tra Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser continua ad animare il dibattito televisivo e non solo. Si torna a parlare dei due innamorati a Domenica Live. Anche in assenza dell’atteso Jeremias, fratello di Cecilia, che, uscito dal reality è stato invitato in trasmissione ma ha preferito declinare, dopo aver però detto a Simona Izzo, stando alle sue affermazioni, che sarebbe andato nel salotto di Barbara D’Urso per chiedere scusa a più personaggi del Grande Fratello Vip, Izzo inclusa.

download (71)Molte le critiche, ancora una volta, mosse alla Rodriguez, che nelle ultime ore sembra ripensare all’ex-fidanzato Francesco Monte.
«Credo che Cecilia abbia perso un po’ la testa. Dopo quattro anni e mezzo di storia, si è goduta questo nuovo ragazzo e ora che l’ha un po’ consumato ripensa al suo ex Francesco Monte», dice Antonella Mosetti.
Sono in molti a parlare di strategia di gioco per definire la relazione tra i due giovani. Simona Izzo, nei giorni scorsi, ha mosso l’accusa anche alla Rodriguez, in diretta con la casa. In video vengono mandate in onda le reazioni, decisamente calde, di quanti sono nella Casa, molti contro la Izzo.
«Cecilia ha quasi insultato Luca Onestini – ricorda Simona Izzo – dicendogli che era stato tutto organizzato quando è arrivato in diretta l’abbandono di Soleil. Io penso che quando si fa questo mestiere, si deve essere aperti alle critiche».
«Al Grande Fratello Vip – afferma Marco Predolin – siamo tutti personaggi che dovremmo essere conosciuti. Io credo che Cecilia stia facendo un grande gioco che le darà molta popolarità. Sono più bravi loro che sono dentro di noi che siamo usciti»

Miriana Trevisan, accuse di molestie al marito di Eva Henger. L’ex pornostar risponde così

«Sconcertanti sono le dichiarazioni della signora Trevisan in relazione ai lavori fatti per il film ‘Bastardi’». A dirlo è l’avvocato Michele Cianci, di Barletta (Bat), che rappresenta la produzione di quella pellicola, e cioè la vedova di Nicolino Matera, Luciana Conti.

eva-henger-smentisce-miriana-trevisanIl film fu girato in Puglia, a Trani, nel 2006 e le dichiarazioni a cui si riferisce Cianci, sono quelle dell’attrice Miriana Trevisan la quale, nei giorni scorsi, in un’intervista a ‘Vanity fair’, ha accusato il produttore esecutivo di quel film, Massimiliano Caroletti, di averla molestata durante le riprese e, al suo diniego, di avere ridimensionato il suo ruolo, da coprotagonista a sordomuta con poche scene. La showgirl napoletana ha accusato di molestie anche il regista Giuseppe Tornatore».
«La signora Trevisan – spiega l’avv.Cianci – non ha fatto alcun provino con il signor Caroletti, in quanto lo stesso non aveva alcun potere nel decidere i ruoli del film, potere attribuito esclusivamente al regista e al produttore Nicolino Matera». Il legale spiega che l’attrice fu scelta in quel ruolo, di sordomuta, perché le era consono e che non fu Caroletti a deciderlo. Chiarisce, inoltre, che sottoscrivendo il contratto, Trevisan sapeva e aveva accettato il suo ruolo senza essere costretta da alcuno.
La pellicola, girata con l’intento di riprendere il genere cinematografico degli anni Settanta in versione pulp, diretto da Federico Del Zoppo e Andrés Arce Maldonado, aveva nel cast attori quali Franco Nero, Barbara Bouchet, Don Johnson, lo stesso Caroletti e la sua futura moglie, l’ex pornostar Eva Henger, oltre a Enrico Montesano, Giancarlo Giannini e altri. «Si immagini – sottolinea Cianci – se la signora Trevisan, che aveva recitato solo in due film (»La nipote di Barbablù« e »Film D«), poteva non accettare un qualunque ruolo nel film ‘Bastardì».
Sulle presunte avances di Caroletti, poi, l’avvocato riferisce che «era troppo preso dall’amore per la Henger, tanto che spesso Matera lo rimproverava». Durante le riprese, inoltre, ci furono i festeggiamenti per la promessa di nozze degli attuali coniugi Caroletti – Henger. «Conoscendo la signora Henger – aggiunge Cianci – non le sarebbe sfuggito un tentativo di tradimento del promesso sposo». «Fatte queste precisazioni – conclude – invito e diffido la signora Trevisan a parlare in modo diffamatorio di uno dei ‘suoì tre film, riservandomi di promuovere azione a tutela dei sacrifici fatti da Nicolino Matera e dalla signora Luciana Conti, anch’ella sempre presente sul set di ‘Bastardì».

Karina Cascella risponde alle accuse: “Su Cecilia e Ignazio ho detto quello che pensano tutti”

Le dichiarazioni di Karina Cascella su Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser durante Domenica Live hanno scatenato una vera e propria bufera mediatica.
L’opinionista di Barbara D’Urso è stata quella che ha più criticato la neo coppia del Grande Fratello Vip, in modo particolare c’è una frase che non è passata inosservata: “Sono due bestie che non vedevano l’ora di accoppiarsi. Solo gli animali si comportano così. Potevano aspettare” .

Karina-Cascella-furiosa-Mai-parlato-di-bambini-in-arrivo-con-MartinLa cascella si riferisce a Ignazio e Cecicilia che sono finiti a letto insieme pochi giorni dopo il confronto con l’ex della Rodriguez Francesco Monte.
Le parole della Cascella hanno fatto infuriare i familiari di Moser che attraverso l’account Instagram di Ignazio parlando di misure legali.
Ma Karina non si pente minimamente di quello che ha detto e anzi in un lungo sfogo sui social ribadisce la sua posizione
“Allora visto e considerato che mi assumo sempre la responsabilità di ciò che dico e di quello che faccio, di certo stavolta non mi esimerò dal farlo in merito alla puntata andata in onda ieri di Domenica Live. Non lo faccio mai ma stavolta sono costretta dal momento che i diretti interessati pare si siano offesi al punto di minacciare provvedimenti.
Qualora dovessero essere presi questi provvedimenti, beh allora credo che ci sia bisogno di una squadra di avvocati, perché quasi tutto il pubblico pensa e scrive ciò che penso io.
Quindi se si vuole trovare un capro espiatorio bene, ma la verità è che dovrebbero parlarsi in casa loro e non prendersela con chi come me esprime un proprio pensiero, con modi più o meno discutibili.Il mio pensiero ieri è stato si espresso con veemenza, ma riportava e descriveva senza aggiungere null’altro di ciò che le immagini trasmesse in tv mostrano. Non ho fatto altro che commentare quello che già di fatto era accaduto e non sto qui a ripetere perché è tutto molto eloquente. Siamo in un paese libero dove per fortuna non conta quanto “famoso” sei o quanti programmi hai nel tuo curriculum, le persone sono libere fortunatamente di esprimere le proprie opinioni e io non ho fatto nulla di più. I messaggi di condivisione che mi sono arrivati e sono migliaia, avvallano il tutto.
Ho esordito dicendo che avevo apprezzato il coraggio di Cecilia quando guarda dentro se stessa e trova la forza di lasciare Francesco e di prendere in mano la sua vita. Se avesse mantenuto una coerenza tra quelle che erano le lacrime di quella sera e ciò che poi avrebbe fatto, credo che avrebbe avuto la stima da parte di tutti gli italiani. Ma così non è stato. E se partecipo ad un talk televisivo e sono chiamata ad esprimere un mio parere, dico poi ciò che penso. Credo anche di aver avuto dei modi netti, decisi, ma sono anche fermamente convinta che bisogna assumersi specie quando si è un personaggio pubblico la responsabilità delle proprie azioni. .Con o senza di me i comportamenti dei diretti interessati parlavano da soli, quindi ripeto che non si cerchi qualcuno che debba scontare qualche colpa, perché di sicuro non sono io. #puntoefine

Asia Nuccetelli risponde a Giulia De Lellis: “Le cose dette su di me non sono vere”

ROMA – «Io parto da una premessa. Non mi andava di riparlare di questa cosa, per me è terminata l’anno scorso, per lei evidentemente no. Lei sta ancora con il suo fidanzato. Non è successo nulla».
Asia Nuccetelli torna a Domenica Live per parlare dei suoi interventi chirurgici e rispondere alle accuse di Giulia De Lellis che, nel GF Vip, ha ricordato le attenzioni che la Nuccetelli avrebbe dedicato al suo fidanzato, Andrea Damante, nella scorsa edizione del reality.
La De Lellis, nella “Casa”, ha illustrato alcune delle cose che le avevano dato fastidio nel comportamento della ragazza.

Schermata-2017-09-12-alle-15.55.52«Lei gli ha rubato questa maglietta. A me questa cosa della maglietta proprio non era andata giù – ha detto De Lellis – Tu non ti vai a prendere la maglietta del mio fidanzato con il profumo… se lo odorava… Sono entrata nella casa, prima mi sono abbracciata e baciata con Andrea. Abbiamo parlato. Poi Ilary mi fa ‘Giulia vuoi dire qualcosa a qualcuno?’. Io ho replicato: ‘È sufficiente quello che pensano gli altri’, poi le ho detto: l’unica cosa ridai la maglietta al mio ragazzo e vai a giocare un po’ più in là, perché hai stancato».
Così la Nuccetelli risponde dallo studio:
«Io spero che lei non si stia rendendo conto di ciò che dice, lo spero vivamente. Ho sentito anche alcune cose che ha detto sugli omosessuali. Le cose che riguardano me non sono assolutamente vere o comunque sono state travisate. per me questa storia è finita, io ho altre situazioni fuori. Spero vivamente che ne potremo riparlare quando lei sarà uscita per chiudere questa storia».

Temptation Island: Simona Solimeno contro Camilla “Mi dovrebbe ringraziare”

Temptation Island fa scaldare gli animi del pubblico e delle tentatrici anche fuori dalla trasmissione.
A tenere banco in questi giorno sono i fan di Riccardo e Camilla, che hanno lasciato la trasmissione insieme, a insultare pesantemente sui social Simona Solimeno.
Le accuse che le rivolgono riguardano proprio l’atteggiamento di Simona nei confronti di Riccardo durante la permanenza nel villaggio, tanto da far mettere in discussione l’amicizia tra lei e Camilla ( le due si conoscono dai tempi di Uomini e Donne).

2544958_1723_riccamilla_temptation_islandL’account instagram della Solimeno Simona è stato sommerso da insulti, c’è solo una voce fuori dal coro che invece la sostiene e che probabilmente arriva da una sua fan che scrive :”Non so voi, ma guardando il programma ho notato che per forza tutti i ragazzi hanno “la loro tentatrice personale” che gli sta costantemente addosso… comunque Riccardo avrebbe avuto qualcuna che gli stava appiccicata tutto il tempo, quindi, meglio Simona che è un’amica di Camilla che un’altra che si sarebbe potuta spingere un po’ più in la. Perché davvero, magari lei è stata accecata dalla gelosia, ma voi aprite gli occhi: Simona, secondo me, è stata la tentatrice che è rimasta più tempo addosso a Riccardo per fare un favore a Camilla, dato che erano (o sono) amiche”.
La teoria è quella secondo la quale Simona abbia finto interesse per tenere alla larga le altre tentatrici da RIccardo e salvaguardare la coppia dei “Riccamilla”. Un’ipotesi che sembre non essere troppo lontano dalla realta perchè subito dopo è la stessa Simona a ringraziare “grazie. Almeno tu hai capito”

“Sono Roberto, vengo da Roma”: ma il concorrente di Gerry Scotti non è un ospite qualsiasi

«Sono Roberto, vengo da Roma, ho 53 anni e faccio l’agente immobiliare». Così si era presentato, sabato scorso, Roberto Grilli, in studio come concorrente di ‘Caduta libera’, la trasmissione su Canale 5 condotta da Gerry Scotti. Eppure, non si trattava di un uomo qualsiasi. Come scrive Repubblica.it, infatti, Roberto Grilli è stato il superteste del processo di Mafia Capitale, che ha seguito l’inchiesta ‘Mondo di mezzo’, almeno fino a quando, esattamente un anno fa, aveva ritrattato tutte le sue accuse nei confronti di Massimo Carminati.

2517110_1252_gerry_scotti_caduta_libera_roberto_grilliNel 2012, infatti, lo skipper fu fermato in Sardegna con oltre 500 kg di cocaina nascosti nello scafo della sua barca; tra il carcere (ha rischiato una pena di 15 anni per narcotraffico) e la possibilità di collaborare, Grilli scelse la seconda tirando in ballo l’ex Nar conosciuto a Roma come “Er Cecato”. Fu Grilli, quindi, a indicare le responsabilità di Carminati nell’ambito del processo per ‘Mondo di mezzo’. Il 14 giugno 2016 l’uomo, nell’aula bunker di Rebibbia, aveva dichiarato: «Da quando è uscita sui giornali tutta la storia di Mafia Capitale ho perso il lavoro e sono rimasto indigente, vivo in semi-barbonaggio e faccio fatica anche a vestire in maniera dignitosa». Una settimana dopo, però, ritrattò tutte le sue accuse, sostenendo che fosse stato il suo legale a imporgli di testimoniare contro Carminati per entrare nel programma di protezione testimoni. Quando ciò non avvenne, Grilli negò tutto. Sabato scorso, invece, l’uomo appariva sorridente ed elegante, dimostrando anche una certa conoscenza di cultura generale. Ha risposto a parecchie domande, ma è caduto (è proprio il caso di dirlo) sul nome del killer del film ‘Il silenzio degli innocenti’.

“Non farò come Tiziana Cantone”. Giovane padovana scopre suo video hard su WhatsApp e denuncia l’ex

Scopre un suo video hard su WhatsApp e decide di reagire. Elisabetta Sterni, originaria di Brescia ma padovana d’adozione lavora come ragazza immagine e qualche tempo fa ha scoperto che tra vari contatti su WhatsApp circola un video hot che la vede come protagonista.

16425937_10210268345818221_6640637786619996780_n_24175305

«Nel video non sto facendo del male a nessuno, o cose fuorilegge. La persona che lo ha messo in giro verrà punita. Ma volevo far riflettere tutte le persone che lo hanno condiviso anche solo una volta. Persone che devono vergognarsi visto che come ben sapete un po’ di tempo fa c’è stata una ragazza che è apparsa su tutti i telegiornali, che per un video molto banale si è tolta la vita». Così racconta Elisabetta al Mattino di Padova, ricordando la triste vicenda, simile alla sua, di Tiziana Cantone. Elisabetta punta il dito non solo verso chi ha diffuso il video che lei aveva inviato in modo privato, ma anche verso tutti coloro che lo hanno condiviso facendolo diventare così pubblico. La donna si sfoga anche su Facebook, dove sono in molti ad esprimerle la loro solidarietà.
Elisabetta rivolge esplicite accuse al suo ex: «Era solo il ragazzo che mi piaceva. Quel giorno ha iniziato a filmare, ammetto di essermene resa conto, ma ero coinvolta e l’ho lasciato fare. Mi fidavo. Inviare quelle immagini a qualcun altro è stato un gesto cattivo».
Poi conclude dicendo di voler procedere per vie legali e di reagire, più forte di prima, a questa triste vicenda: «Vorrei proprio sapere chi non ha mai scattato una foto o girato un breve video per il proprio partner o con il proprio partner Queste cose le fanno tutti, il problema è che un momento di intimità è stato reso pubblico e la gente è sempre brava a puntare il dito. Pensavate di avermi ferita? No».

Schillaci contro Barbara D’Urso: “Ha sfruttato il mio nome insieme alla mia ex moglie”

Una vera e propria polemica si è sollevata dopo la pubblicazione dell’ultimo libro di Salvatore Schillaci, l’ex attaccante della nazionale. Il calciatore ha accusato pubblicamente Barbara D’Urso in occasione di un’intervista pubblicata su Today: secondo Schillaci la conduttrice avrebbe sfruttato il suo nome in passato per aver ospitato ripetutamente nella trasmissione ‘Domenica Live’ la sua ex moglie, Rita Bonaccorso.

1763834_b

Tra le accuse mosse da Schillaci verso la D’Urso anche quella di aver subìto un danno di immagine: “Mi hanno dato fastidio alcuni programmi televisivi che hanno sfruttato questa storia, soprattutto non mi sono piaciuti certi atteggiamenti di Barbara D’Urso, che ha usato il mio nome non per aiutare la mia ex moglie ma solo a scopo di audience – ha ammesso l’ex attaccante della Nazionale di calcio a Today -. ‘La casa di Schillaci’, ‘Rita Schillaci’, si chiama Rita Bonaccorso, non Schillaci, facessero bene il loro lavoro. Mi ha dato fastidio che a Domenica Live continuavano a chiamarla con il mio cognome. Io sono sposato con Barbara Lombardo, che amo, e tutta questa storia ha fatto male alla mia famiglia. La D’Urso ci sta facendo una telenovela a puntate e questo mi da fastidio”.

Maria De Filippi assolta dalle accuse di plagio: ‘Amici’ non ha copiato ‘La scuola in diretta’

Amici di Maria De Filippi non ha copiato il format tratto dal programma ‘La scuola in diretta’, andato in onda su Italia 1 tra il dicembre 1995 e maggio 1996: lo ha stabilito la Corte d’appello di Roma, confermando il parere espresso in precedenza dal tribunale di Roma e definendo così un lungo contenzioso iniziato nel 2004 dallo sceneggiatore tv Roberto Quagliano.

maria-sexy

Quagliano – ricorda una nota diffusa dai legali della De Filippi, Giorgio Assumma e Andrea Micciché – si era rivolto al tribunale civile di Roma sostenendo «di essere stato il creatore del programma ‘La scuola in diretta» e di «aver elaborato in un successivo format del 2001 tale programma, offrendone la realizzazione al direttore delle reti Mediaset Giorgio Gori, il quale aveva però declinato l’offerta». Successivamente però, «sempre a detta di Quagliano, la stessa Rti aveva iniziato la messa in onda di Amici, programma di cui la De Filippi si dichiarava autrice, ma che in effetti riproduceva, plagiandoli, gli elementi strutturali della ‘Scuola in direttà. Basandosi su tali presupposti la sua accusa di plagio», Quagliano aveva intentato l’azione civile a carico della conduttrice chiedendo il risarcimento danni.  Con una sentenza resa pubblica oggi, la sezione specializzata in materia di impresa della Corte d’appello di Roma, presieduta dal giudice Edoardo Cofano, ha accolto la tesi difensiva dei legali di Maria De Filippi e la ha assolta, condannando Quagliano al pagamento delle spese processuali.

Nina Moric ancora contro Belen: “Girava nuda con Carlos in casa e mi minacciava di morte”

Continua la polemica di Nina Moric contro Belen. L’ex moglie di Fabrizio Corona ha attaccato l’ex rivale in amore al programma radiofonico “La Zanzara” di Giuseppe Cruciani.«Confermo le mie accuse e mi scuso con i viados per averla paragonata a loro. Di Belen non me ne frega niente, non è una bella persona come voi tutti pensate.

moric_belen645

Quando era a casa con mio figlio, durante la sua storia con Fabrizio Corona, girava per casa nuda. Carlos ha avuto gli incubi da quando aveva cinque anni». La Moric nel corso della trasmissione ha messo dei puntini sulle “i” in merito alle polemiche degli ultimi giorni: ha ribadito che il suo profilo Instagram è stato hackerato e che non avrebbe mai detto cose simili a un ragazzo, ancor meno se disabile, ma su Belen non molla la presa.  «Tra l’altro Belen mi minacciava anche di morte e di portarmi via mio figlio. Meglio che taccia, è una strega cattiva e prima o poi tutto questo verrà fuori».