Star che fanno le testimonial di lingerie

Provocante, romantico, estremo. Ogni brand di intimo ha il suo stile… e la sua testimonial. Sono tantissime le star che vengono scelte come protagoniste nelle campagne dei brand di lingerie. Legando il volto di una celeb a un marchio specifico aumenta il fatturato e anche il fattore hot.

C_2_box_33912_upiFoto1F (1)La più spudorata è senza dubbio Pamela Anderson, che mostra quasi tutto posando per Coco De Mer. Sono altrettanto audaci le immagini di Megan Fox per Fredericks of Hollywood. Ha sex appeal da vendere anche Fanny Neguesha, modella per Luvli Lounge.
Pizzi delicati per Anna Tatangelo in Kissimo Biancaluna, Rita Ora in Tezenis e Emily Ratajkowski in DKNY. Halle Berry dimostra che la sensualità non ha età e, a 50 anni, è perfetta nelle foto per Scandale. E Belen Rodriguez? Scoprila per Jadea nella gallery.

Fenicottero rosa mania: i capi più trendy del flamingo style

Esiste una spiaggia nei Caraibi in cui si può fare il bagno con i fenicotteri rosa. E’ un posto magico in cui sogno e realtà sembrano convivere in un universo felice fatto di sole, mare e della natura più selvaggia. Ma se il miraggio di Aruba sembra troppo lontano, a portarci in un’isola tropicale quest’estate ci hanno pensato i designer dei brand più svariati, ispirati da una visione total pink e dal suono del vento tra le foglie delle palme.

41497222 (1)Tezenis, il regno dell’intimo low-cost, ha creato, all’interno della linea beachwear, alcuni modelli dedicati ai volatili più affascinanti del mondo animale. Il bikini e il costume intero sono, tra cut out, criss cross e scollature, un festival di fenicotteri pronto da esibire al primo pool party disponibile. Come se non bastasse, un gigantesco pennuto gonfiabile rosa shocking, su cui farsi immortalare come le migliori fashion blogger, vi attende nei negozi monomarca: pioggia di like e instagrammate garantite.

Red Valentino, con il top stampato in seta, l’abito in faille e la tracolla in cuoio e cascata di perline colorate, segue la tendenza flamingo, con la delicatezza bon ton che contraddistingue da sempre le sue collezioni. La t-shirt di Lauren Moshi, disponibile su Revolve.com, è perfetta per accompagnarci tutta la stagione, così come le ballerine argentate di Asos, sulla cui punta fa capolino un becco rosa, da abbinare alla gonna ampia con le pence acquistabile sullo stesso sito.

Topshop, store inglese di fama internazionale, non è da meno. Dal jeans modello mom con maxi flamingo glitterato, passando per la blusa morbida a fantasia, fino alle zeppe di Waltz illustrate, i fenicotteri non mancano di certo.

E se Sophie Webster ha fatto dell’unione di due fenicotteri stilizzati un logo del suo brand applicato alle borsette pastello e alle decolleté a stiletto, Soludos ha detto la sua con le iconiche espadrillas a base naturale su cui troneggiano due piccoli fenicotteri rosa, uno per scarpa.

Non solo nell’abbigliamento, gli eleganti volatili approdano anche nelle nostre case, portando un pizzico di ironia ed un tocco tropicale. Maison du monde ne riveste cuscini, tessili, e accessori per la cucina, li illumina in una ghirlanda di piccole luci a forma di fenicottero e ne fa una statuetta da posizionare sul tavolino in salotto.

Ecco perché Belen non ha copiato la Biabiany

Sara Da Silva, modella e imprenditrice brasiliana, moglie del calciatore dell’Inter Jonathan Biabiany, ha scatenato una polemica social su un presunto plagio dei costumi da bagno Belaflor, da lei disegnati.Ci sarebbero due famose da 4 milioni di follower, proprietarie di un brand di costumi, che avrebbero copiato modelli, concept della campagna fotografica e persino i nomi dei suoi bikini.

sara-da-silva-biabiany

La signora Biabiany (13,4mila followers) i nomi non li fa, ma per tutti il riferimento è al brand Me Fui, delle sorelle Belen (4,8 milioni di followers) e Cecilia Rodriguez (2,1 milioni di followers). Le sorelline famose hanno davvero copiato la Da Silva?
“Felice che piacciano le mie idee, #onorata. I copioni arrivano pur sempre secondi, anche se più famosi” scrive Sara da Silva a conclusione di un post al vetriolo che ha scatenato oltre al tam tam mediatico, anche una spasmodica ricerca in rete dei modelli “copiati” dalle Rodriguez. Il risultato?

belen_cecliaok645Confrontando le collezioni nessun modello sembra davvero identico o talmente simile da giustificare una simile insinuazione, tanto più che tantissimi brand di costumi presentano modelli analoghi con fantasie affini. Volendo fare i precisini noi di Lookdavip siamo andati a confontarli uno per uno.
Il reggiseno a fascia strutturata propone una scollatura diversa. Lo slip con il tessuto laterale era già presente nella prima collezione Me Fui lanciata nel 2014. Per quanto riguarda le fantasie scelte: la signora Da Silva avrà mica il copyright su fiori e disegni animalier?
Tropical, Jungle, Africa, Jasmine e Savana, i nomi della collezione Belaflor non sembrano così “originali” da non giustificare eventuali riutilizzi, semmai ce ne siano stati da parte delle sorelle Rodriguez. Per quanto riguarda le location delle campagne, entrambe con sfondi tropicali, cactus, vegetazione lussureggiante: sono così insoliti per degli shooting di costumi?
Insomma la polemica della brasiliana contro le argentine rivela forse un pizzico di invidia. Per ora, Belen e Cecilia Rodriguez non commentano. Guardate le foto e giudicate voi.

Jasmine Tookes, un seno da 3 milioni di dollari

Essere la punta di diamante – è proprio il caso di dirlo – del Victoria’s Secret Fashion Show e non poterlo dire per cinque mesi. E’ stata dura per la bellissima Jasmine Tookes non poter svelare a lungo di essere stata scelta per indossare il preziosissimo Fantasy Bra durante la tradizionale sfilata 2016 della maison, che verrà trasmessa il 5 dicembre sulla CBS. Dopo Alessandra Ambrosio, Adriama Lima, Lily Aldridge e tante altre bellissime, ora è il momento della 25enne californiana.

Jasmine-Tookes-Victorias-Secret-Fantasy-Bra-abito-Yousef-Aljasmi

La modella fa parte della scuderia del brand di lingerie da solo un anno ma è già stata elevata al massimo livello. Anche quest’anno il famoso reggiseno è da sogno: disegnato da Eddie Borgo, il modello vanta 9mila pietre preziose tra cui diamanti e smeraldi, 700 ore di lavorazione e un valore da 3 milioni di dollari.
Era tanta l’emozione alla conferenza stampa per la presentazione del reggiseno con una Jasmine Tookes sorridente e d’oro vestita. Come se non ci fossero già abbastanza bagliori emanati dal Fantasy Bra, la top model ha optato per un abito lungo di Yousef Aljasmi ricoperto di punti luce che lasciava maliziosamente intravedere il décolleté. Le premesse sexy sono ottime, restiamo in attesa di essere travolti dal frastornante Victoria’s Secret Fashion Show.

Irina Shayk luccica per Intimissimi on Ice

Terzo appuntamento all’Arena di Verona con Intimissimi On Ice, lo show-evento sul ghiaccio che celebra la bellezza attraverso musica, moda e pattinaggio.
One Amazing Day è il titolo dell’edizione 2016, con protagonisti Carolina Kostner e Evgeni Plushenko.

14494779_1089197501157636_1613593365757292676_n

Ambientato tra sogno e realtà, lo spettacolo di quest’anno racconta di un viaggio fantastico di ventiquattro ore dei due protagonisti Bel e Hero.
Ed è reale ma per quasi tutti resta un sogno Irina Shayk, ospite vip e perfetta brand ambassador Intimissimi.
La top model ha sfilato sul red carpet con una sensuale creazione di Alexander Vauthier.
Il vestito nero interamente trasparente è ricoperto da pois di strass che luccicano sotto i flash dei fotografi.
A impreziosire il décolleté perfetto ci pensa il reggiseno Lace & Stones di Intimissimi con pizzi e applicazioni.
Non ci riescono nemmeno altre tre bellissime messe assieme, Joan Small, Anja Rubik e Barbara Palvin, a distogliere l’attenzione da una Irina Shayk bollente che riscalda in un attimo l’autunno veronese.

I costumi interi ben riusciti dell’estate 2016

Ormai ci siamo davvero, l’autunno è proprio alle porte. Si chiudono gli abitini estivi negli armadi e ci si prepara per il lungo inverno.
Prima di deprimersi troppo perché non gioire ancora una volta con i coloratissimi scatti vacanzieri delle star?
Qui però non ci concentriamo su bikini striminzi e proposte tanto improbabili quanto volgari ma sui composti e intramontabili costumi interi.
Per quanto amino mostrare i corpi tonici e le forme bombastiche, le star sanno benissimo che nessun capo da spiaggia ti rende elegante come un intero.

interi-ben-riuscitiIlary Blasi è prontissima per la nuova avventura come conduttrice del Grande Fratello Vip e intanto al mare sfoggia il fisico ritrovato dopo la terza gravidanza.
Stesso, colorato costume per Claudia Gerini, sirenetta in barca. Fantasia anche per la frizzante Caterina Balivo che sceglie un modello da pin-up.
Il costume intero può essere anche sexy e ce lo dimostrano egregiamente Cristina De Pin, Justine Mattera e Anna Tatangelo.
Total black che seduce invece per Carolina Marcialis e Shermine Shahrivar che puntano su pericolose scollature.
Per una volta Federica Pellegrini sceglie un intero non da competizione mentre le sue creazioni disegnate per Jaked vengono indossate con maestria dalla top Mariacarla Boscono.
Mood bicolore per Claudia Galanti e Jazzma Kendrick, la prima si diverte col figlio mentre la seconda posa come una dea.
Qual è l’intero meglio riuscito nell’estate 2016?

Tanga e topless vanno in vacanza, ecco la nuova moda dell’estate 2016

L’estate non è ancora tecnicamente arrivata e già le temperature si fanno roventi. Almeno in fatto di moda. Archiviati infatti tanga “interdentali” e topless supersexy, l’ultimo must della stagione calda 2016 è il vestito indossato senza supersexy.

lato-b-belen-01

Come riporta il sito Il Giornale, la moda arriva direttamente dalle protagoniste dello showbiz. Prima fra tutte, l’esplosiva Kim Kardashian che contiene a malapena le curve hot nei suoi abitini da capogiro.
Il reggiseno non sparisce solo dagli outfit più eleganti, ma anche da quelli di tutti i giorni. Per un’estate più libera e trasgressiva.

Satta: “Per mio figlio rinuncio al perizoma”

Un tripudio di musica e colore ha fatto da cornice al Calzedonia Show 2016, l’eclettica sfilata di costumi in cui è stata presentata la collezione beachwear del brand.
A raccontarci il mood di questo spettacolo, nel backstage, è stata la stessa Melissa Satta, da anni testimonial per il gruppo Intimissimi:
“Ci sono tanti temi e toccheremo diversi stili. Si inizia in bianco e nero e si finisce in brasile. Poi siamo stati molto attenti allo sport: costumi da bagno fitness, per invogliare la gente a muoversi!”.

12920432_470247199836468_7893751924483977889_n

Bellissima e molto più magra dal vivo che in video, l’ex velina ha svelato a Lookdavip anche qualche curiosità personale, qualche segreto di stile e commentato con noi alcune tappe della sua carriera.

Melissa, il tuo modello di bikini preferito, se dovessi costruirtelo addosso, come sarebbe?
Di sopra, porto sia fascia che triangolo. Non amo i costumi imbottiti perché sono già abbastanza dotata quindi l’imbottitura nel mio caso è inutile. Però mi piace essere comoda quindi dipende un po’ dall’occasione, tra fascia e triangolo mi sbizzarrisco.

12963481_470247186503136_1833939070547407461_nMagari la culotte la eviterei: al mare è un po’ eccessiva. All’inizio, da ragazzina brasiliano tutta la vita. Adesso sono mamma quindi cerco di contenere un po’ di più. Sotto prediligo uno slip coi fiocchetti, il classico slip carino e sexy. Il nero e la tinta unita vanno sempre, però in estate bisogna osare quindi viva il colore e le fantasie.
Costume intero, invece, meno. Non è la mia prima scelta per andare in spiaggia. Però può essere il cambio quando alle 7 vuoi fare l’aperitivo.
E’ un costume che tutte le donne dovrebbero avere. Molto adatto per esempio per la piscina.

12963912_470247049836483_5314063065823603889_nMelissa Satta in passerella: da quanti anni sfili per Calzedonia?
Ho perso il conto, è davvero da tanto. In passato ho sfilato anche per Intimissimi.

Hai esordito come modella, ti ricordi la tua prima sfilata?
Certo. A 16 anni per L’oreal: capelli e acconciature. Era Moda Mare Porto Cervo, un evento importantissimo che andava su Canale 5. Erano i miei primi lavoretti. I miei genitori non mi permettevano di fare tanto perché ci tenevano che studiassi.

12974469_470247286503126_4122005220079553330_nCosa non può mancare nell’armadio della Satta?
I jeans, gli short di jeans e le tshirt bianche basiche. Io così son vestita e son contenta!

E’ cambiato il tuo guardaroba da quando sei mamma?
E’ cambiato eccome! Adesso quando esci devi pensare cosa vai a fare. Se devi uscire da sola, per questioni lavorative, è un conto. Se devo andare al parco con mio figlio, oppure portarlo a mare, cerco di essere un pochino più attenta. Non sto più col brasiliano ma cerco di mettere una mutanda un po’ più coprente. Non tanto per i paparazzi, ma soprattutto per rispetto degli altri bimbi. Secondo me ci vuole sempre un decoro in ogni situazione: non mi sembra carino che sei li con altri bimbi a giocare con sabbia e palette e la mamma è in perizoma. Cerco di contenermi insomma!

Calzedonia è sinonimo di collant. Molte donne non li sopportano, altre li portano addirittura sotto i pantaloni, altre ancora preferiscono le autoreggenti: tu che tipo di calze usi?
Il collant per me è un accessorio. Ne posso fare a meno ma lo uso perché mi diverte. Deve completare ciò che indosso, definendo il mio look.
Non uso collant per coprire o per il freddo, perché non soffro il freddo. E’ semplicemente un accessorio. Per esempio, sotto un jeans strappato se metti un collant un po’ particolare, un po’ pazzo, ci sta. Vanno molto di moda e a me piacciono da morire i collant con i tatuaggi…

Conservi qualcosa dei costumi da velina?
Quanti ne ho messi! In tre anni, andando in onda tutti i giorni. Ma conservo poco e niente.

A proposito di Striscia, tu eri in coppia con Thais: vi sentite ancora?
Lei è tornata in Brasile, per cui c’è una grande distanza, però siamo rimaste in buoni rapporto.

Melissa Satta a Tiki Taka, sempre sexy e sotto gli occhi dei tifosi: come la vivi questa esperienza?
E’ stata una sorpresa avere un pubblico anche femminile. Quando è nato il programma, si pensava a un pubblico esclusivamente maschile e invece abbbiamo avuto un ritorno molto positivo anche da parte delle donne. Per quello mi diverto molto anche a giocare con i look, non essendo un programma troppo istituzionale di calcio, troppo serio.
E’ un talk-show divertente, cerchiamo di toccare tutti i temi. Il tema principale è il calcio ma cerchiamo di scherzare col gossip e anche con la moda. Ci sono sempre ospiti di vario genere… E’ questa secondo me la chiave di successo del programma.
una bella esperienza, sono già tre anni. Un successo che si riconferma!

Mtv Movie Awards tra nero, rosa e pelle nuda

Gli Mtv Movie Awards sono la cerimonia di premiazione più scanzonata e libertina del mondo del cinema. Informale e anticonformista, l’evento vede tante star sedute in prima fila intente a sgranocchiare pop corn e ridere per le tante, irriverenti parodie.

Halsey-mtv-movie-awards-681x1024Se Ryan Reynolds è salito sul palco per ritirare il premio per la miglior performance comica insieme a un esercito di Deadpool ballerini, Rebel Wilson e Adam DeVine si sono rotolati sul pavimento in una gag divertente e irresistibile.

kendall-jenner-e-gigi-hadid-agli-mtv-awardsMa siparietti comici a parte, il tappeto rosso degli Mtv Movie Awards 2016 è stato invaso da una ciurma di bellissime e svestitissime star.

kendall-jenner-ma-16-1460254654Se il nero ha dominato negli outfit di Charlize Theron, Kendall Jenner, Cara Delevingne e Gigi Hadid, un po’ di colore l’hanno dato Halsey, Kat Graham e Chloe Bridges, che hanno virato sulle nuance del rosa.

Gigi, Blake e Selena tradite dallo spacco

Chiamiamolo incidente hot o wardrobe malfunction cioè quando il vestito “non funziona” come richiesto, scoprendo parti che dovrebbero rimanere nascoste. L’incidente avviene mentre ci si siede, si scende dalla macchina, ci si piega. O si cammina.Gigi Hadid, Blake Lively e Selena Gomez, le tre star di cui vogliamo parlare oggi hanno in comune un dettaglio: un abito con chiusura a portafoglio, tipo un blazer, una vestaglia o un cappotto. Scollatura importante sfoggiata senza reggiseno e spacco centrale… che tradisce.
Poteva immaginarselo la bellissima Gigi Hadid, stretta nel minidress militare (e inguinale) Versace.

Gigi-Hadid-abito-Versace-Blake-Lively-abito-Ralph-Russo-Selena-Gomez-abito-Ronald-Van-Der-Kemp-spacco-inguine (1)

L’abito blazer è indubbiamente impegnativo ma mica si può stare sempre in piedi. La foto è fatta dall’alto, ma l’intimo sporge comunque. Ed è in nuance.
Imbarazzante il particolare sbucato fuori dallo spacco di Blake Lively ad un ricevimento alla Casa Bianca. Nonostante la cucitura di salvataggio per arginare lo scivoloso tessuto del Ralph & Russo, l’attrice ha finito per mostrare quello che nella migliore delle ipotesi è l’elastico delle autoreggenti.
Che dire poi di Selena Gomez, a Parigi per la settimana della moda? Il terzo bottone dell’austero abito Ronald Van Der Kemp le ha giocato il brutto scherzo di rivelare lo slip color carne. Così oltre al décolleté (e alle dita dei piedi), ha mostrato anche l’inguine.